Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 30 luglio 2018

RT: Le riserve auree russe ormai prossime a superare le 2000 tonnellate .. ma ancora lontane dal massimo di 2800 tonnellate della Russia (CCCP) del 1941





RT - Russia’s gold reserves approaching Stalin-era record, cutting dependence on US dollar
Gold holdings of 2,000 tons are approaching the Soviet maximum of 2,800 tons reached in 1941. Over the last decade, the share of gold in reserves has soared tenfold. Russia also reduced its holdings of US Treasuries from $96.1 billion in March to just $14.9 billion in May. Bullion reserves are now worth $460 billion with the central bank aiming to increase that figure to $500 billion.
https://www.rt.com/business/434572-russias-gold-reserves-approaching-stalin/

Ma senti, questa mi mancava: la Russia e’ arrivata a detenere 2.800 tonnellate d’oro nel 1941. Quindi, nonostante ne comprino a manetta da anni e abbiano ormai superato le 2000 tonnellate (erano 400 solopochi anni fa) sono ancora discretamente lontani da quel massimo storico di riserve auree. Ci sarebbe da notare che si parla della CCCP (URSS) quindi non so se le riserve fossero di tutti i paesi dell’Unione Sovietica. 

Non ho trovato grafiche di lunghissimo periodo delle riserve auree russe, solo della progressioni di questi ultimi anni ..




https://www.zerohedge.com/news/2018-05-24/russian-gold-reserves-surge-above-1900-tons-5th-largest-world

... pero’ in compenso ho trovato questa grafica, poco nota, sulle riserve globali di tutte le BC (Banche Centrali):




https://en.wikipedia.org/wiki/Gold_reserve

Noto che durante il periodo d’oro del gold standard (fine ‘800 - prima guerra mondiale) le riserve auree globali erano ridicole rispetto a quelle attuali. Ovviamente c’e’ da notare che nel 1900 la popolazione mondiale era di solo 1 miliardo e mezzo mentre ora siamo circa 7 miliardi e mezzo, 5 volte tanto (!).

Non che con questo voglia alludere a ritorni al gold standard di sorta, non so neanche quanto veramente auspicabili (magari basterebbe un sistema bancario e finanziario meno assolutista e rapace).


Comunque interessanti le quantita’ di oro procapite per paese.


suppongo l’unita’ di misura qui sia grammi (procapite)
Su quelle “italiane” comunque avrei notevoli dubbi, come sapete: la meta’ delle nostre riserve in USA le darei sostanzialmente per perse e quelle nella “sacristia” della BdI a Roma forse pure ... ormai BankItalia e’ una SpA con azionisti anche esteri, chiassa’ se e quanto ha senso pensare che sia oro “degli italiani”.


PS: Ho ritwittato un post di RussiaToday... questa e’ una prova schiacciante che sono (oltre ad essere un folle fascista suprematista nazista sovranista) al soldo di Putin e un nemico della democrazia ;D

10 commenti:

  1. Aldo - Mi fa piacere leggere i dati della Svizzera... hanno 1040 tonnellate ed è solo il 5,4% delle riserve TOTALI di monete... GRANDE SVIZZERA, una potenza... :-))))!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe da cercare il dato su altri paradisi fiscali, tipo Malta, Lussemburgo, Singapore ... ;D

      Elimina
    2. Aldo - Mah, la Svizzera è additata un po' erroneamente come paradiso fiscale... infatti al contrario di altri paesi che sono dei veri paradisi fiscali (ad esempio Malta) ai residenti viene tassato anche quanto guadagnato all'estero... che poi le tasse non sono delle rapine legalizzate come succede in Italia o Francia è un altro discorso...
      Comunque parte dei dati che tu vorresti avere già ci sono in quella classifica da te riportata... nessuno si questi paesi ha molto oro e infatti non appaiono nella lista... dubito quindi che possano battere anche le riserve monetarie della BNS visto che il grosso quantitativo svizzero è solo il 5.4% delle riserve totali della banca centrale ... ehhh si, lo dubito proprio... :-)))))
      dati della BNS del 2Q 2018: 284'478 milioni di CHF in USD, 312'881 milioni di CHF IN EURI, 60'576 milioni IN Yen, 49'287 milioni IN Sterline, 29'655 IN CAD e 54'248 in altri...
      Come ben RISALTA il grosso sono in EURI e USA, seguono ben distanziati Sterline e CAD, poi gli altri... evidentemente da saggi amministratori gli svizzeri non vogliono avere a che fare non valute poco affidabili... tipo la futura liretta di Borghi... hi hi hi

      Elimina
    3. Con la futura Liretta vi facciamo il culo a strisce anche voi della Confederazione :D:D:D

      Elimina
    4. .. scherzi a parte, nessuno parla di o vuole che l’Italia abbia una valuta che sia riserva globale .. e’ proprio questo il succo del discorso, Aldo... mi pari un po’ distratto sui post che faccio da .. da alcuni ANNI a questa parte :D

      Elimina
    5. Aldo - Ma questo e evidente, amico mio... tu, il Borghi ed altri zuzzurelloni volete la liretta per poterla svalutare ad ogni capriccio... per mascherare la scarsa forza/competitività produttiva italiana... anche io dico questo da ANNI... :-)))))

      Elimina
    6. A parte che se vedi bene la storia della Lira supersvalutona e’ un po’ un mito in realta’, se via a cercati i dati scopri che un po’ tutte le valute europee nei decenni pre-euro svalutavano rispetto al Possente Marcone. Poi non necessariamente si VUOLE svalutare, semplicemente le valute, non ingabbiate da peg assurdi, tendono al loro GIUSTO valore di cambio, in base all’economia che riflettono. La storia della “liretta”, lasciamola a piddini e globalisti vari, please, a idioti e in malafede.

      Fra l’altro in questi anni di svalutazioni competitive GLOBALI ostinarsi a conservare la monetONA e’ da idioti, punto (voi CH siete una bestai a parte, piccoli e molto particolari). E’ la stessa cosa che successe fra le due guerre mondiali. Ricordi come in tanti cercarono ostinatamente di tornare al gold standard? Lo ricordi / lo sai che Churchill con st’ostinazione porto’ UK nella peggiore recessione da secoli? Idem Muscolini, che era fissato anche lui con la famosa quota 90

      https://it.wikipedia.org/wiki/Quota_90

      All’epoca - un periodo che ricorda quello attuale - di vide che CHI SVALUTA PER PRIMO SVALUTA MEGLIO. E che chi si ostina a volere il monetone (o la parita’ aurea, al tempo) finisce solo col provocre recessione e miseria nel suo paese.

      Oggi viviamo un periodo storico molto particolare e pericoloso. Finira’ probabilmente con un nuovo ordine finanziario globale, forse multipolare, forse a guida cinese. Ostinarsi, per noi italiani, a stare nell’euro e’ una pura idiozia.

      E per quanto riguarda i RISPARMI.. bhe, sono cosa ben diversa dalla moneta che si usa ogni giorno. O almeno bisognerebbe avere qul po’ di sale in zucca per capirlo. Legge di Gresham. Per la vita e le tasse neolira, per i risparmi azioni, bond, quel che vuoi ... o magari METALLI PREZIOSI (e/o CHF se te gusta ;D). Rispetto ad azionario e soprattuto bond io preferisco BENI REALI. Poi ognuna fa quel che vuole. Ma moneta da usare e moneta per risparmiare son due bestie molto diverse. Nessuno vieta di usare una moneta “flessibile” e risparmiare in moneta “solida” ;D

      Elimina
    7. .. e comunque zuzzerellone lo dici a tua zia :D :D :D ;D

      Elimina
  2. Aldo - Oh! e come facevi a sapere che ho una zia , tra l'altro direttrice di banca (tanto per non smentirci), che chiamo zuzzurellona?... sei un veggente?... :-))))

    RispondiElimina