Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 9 luglio 2018

Quando a Tina Anselmi, Ministro della Sanita’, le multinazionali farmaceutiche offrirono 35 mld per reintrodurre medicinali inutili e/o pericolosi


Questa voi la sapevate / ve la ricordavate?? Pazzesco:


Ma e’ vero? 

Certo i nostri politici sono cambiati un pochino da allora, mi sa... 


https://www.informarexresistere.fr/offrirono-35-miliardi-al-ministro-della-sanita-tina-anselmi-lei-rifiuto-poi-lattentato/

Non mi ha appassionato molto la storia dei vaccini ai bambini ma l’insistenza ossessiva dei piddini su “Lascienza” e vaccini a tutti (fra l’altro, leggevo anche che la gran parte degli “aiuto all’Africa” sono appunto vaccini e viaggi premio per politici e truppe cammellate di ONU e compagnia), la criminalizzazione di chi non e’ allineato al pensiero unico .... la faccia della Lorenzin .... Mmmm

Com’era quella definizione di fascismo che Chris Duane ha inciso su una delle sue once d’argento? 

"Il Fascismo e’ la fusione del potere dello Stato con il potere delle Multinazionali”.
http://argentofisico.blogspot.com/2018/07/duane-once-dargento-sempre-piu-belle-e.html

La Anselmi e’ stata veramente una partigiana


Oggi invece abbiamo questi “compagni” e “bella ciao” qui:


Il Saviano che lancia le fotine con la manina sulla bocca per “denunciare” il feroce Assad “che gasa i bambini” .. e i piddini dietro come lemmings a sentirsi eroi per farsi una fotina idiota oltre che fuoriluogo visto che trattavasi dell'ennesima riedizione di una FAKENEWS, come in questi giorni riconfermato largamente nientemeno che dall’OPCW (Organisation for the Prohibition of Chemical Weapons):

Gli Occhi della Guerra - A Douma niente gas nervino. Lo dice il report dell’OPCW 
(...) A distanza di 4 mesi, la verità su ciò che è successo a Douma, non è stata chiarita. Nonostante tre mesi di attività del team investigativo dell’OPCW, bisognerà aspettare ancora. L’unica certezza è che gas nervini non sono stati usati. Qualsiasi altra conclusione è pura manipolazione della verità da parte di un mainstream occidentale abituato ormai a mettere presunti colpevoli sul banco degli imputati addirittura prima ancora che l’accusa sia formulata.
http://www.occhidellaguerra.it/douma-niente-gas-nervino-lo-dice-report-dellopcw/ 
---

Analisi Difesa - Siria: le “fake news” sulle armi chimiche per creare il casus belli?

http://www.analisidifesa.it/2018/04/siria-le-fake-news-sulle-armi-chimiche-per-creare-il-casus-belli/

Se ricordate - era solo 3-4 mesi fa - allora era tutta una fregola perche’ si andasse tutti a bombardare Assad... Alla fine Trump, pur di tenere buoni i suoi generali, ansiosi sempre di usare i loro giocattoli di morte miliardari, acconsenti’ a bombardare qualcosa in Siria (qualche vecchio capannone, dato per laborotorio di sintesi chimica).

Sono sempre in prima linea a fomentare guerre, a parteggiare per i bombardamenti questi soggettini qui, gli “antifa” di oggi, i “partigiani” con la maglietta rossa contro il blocco degli sbarchi di migranti in Italia... ve li ricordate 7 anni fa quando francesi e americani e inglesi si misero a bombardare la Libia di Gheddafi? Tutti ad applaudire, i coglioni, per lo strazio fatto del dittatore. Idem in Siria, da un decennio almeno ormai. 

Poi danno lezioni di etica un giorno si e l’altro pure, 'ste merde.

Tho, beccati ora il Gad Lerner con maglietta Rossa “pro-migranti-e-contro-Salvini" e Rolex (su un terrazzo di  Portofino?):





Quest’altro bel pupetto era per caso lo stesso che scriveva queste cose anni fa?



Chevvuoichessia Gad, 7 anni che sono in guerra in Libia... 5-6 anche in Siria ... ogni buon democratico non puo’ che gioire se regimi autoritari - ma socialisti e che tanto hanno fatto per i loro paesi, ospedali, scuole.. - vengono fatti cadere gettando paesi e popoli interi in guerre infinite, stermini, alla merce’ di fondamentalisti islamici e creando epocali migrazioni di massa. 

Ecco, poi si ergono anche ad eroi e protettori dei poveri migranti in fuga dalla guerra (che poi dalla guerra scappano solo in minima parte e come ormai sappiamo bene chi arriva da noi al 90% non scappa da niente ed e’ anzi relativamente benestante visto quanto costano gli schiavisti traghettatori). Veramente, non ho parole per descrivere l’entita’ della faccia dimmerda che hanno 'sti soggettini qui. Vogliamo credere che gente informata come Gad non sapesse, non immaginasse, gia’ nel 2011, che si stava andando a destabilizzare - e chissa’ per quanti anni - un paese intero, e idem per la Siria? Vogliamo credere davvero che Gad non avesse idea del vero scontro fra Francia ed Italia, ed ENI? Vi ricordate i TG3 dell’epoca, tutti festosi, a mandare video di un un improbabile blogger libico che parlava di rivoluzione pacifica dei gggiovani, del popolo moderno e civile contro la barbarie del vecchio dittatore? Ce la siamo dimenticata tutta la fuffa criminale che propalavano all’epoca? 



Tho, beccati anche questa:



Certo ... chevvuoichessia, lei e' solo la moglie, la premiere dame, di Sarkosy, il bombardatore della Libia 7 anni fa. Ma lo “sgradevole” e’ Salvini, ma certo. 



PS: Che scemi i sinistrati vari che si pensano ancora, oggi, portatori di una “controcultura”. Ma cicci belli di mamma, ma non vi siete accorti che ripetete quello che ripedioni i MASS MEDIA da DECENNI ormai? Voi contro-cultura? Ma svegliati, tonti. La controcultura, oggi, sono io, e’ Messora, e’ Bagnai, sono tutti quelli che vi ho segnalato in questi anni, sono i Perkins, i Barnard anche, i metallari non “austriaci”, i Foa (Marcello), i Giacche’, i Blondet ... Controcultura. Loro. Tz. Poveri coglioni epocali. Essere "il miglior amico del grande capitale speculativo globale” e non accorgersene in una vita intera. Coglioni. 


---

Aggiornamento


Marcello Foa - Il gas non era nervino, il bimbo non era un immigrato. Ma i giornalisti non si scusano mai?
Chissà perché, ma il recente articolo goffamente diffamatorio de L’Espresso (a proposito: il dossier, come promesso, è nelle mani del mio avvocato), evoca, ancora una volta, il concetto di Fake News; soprattutto di quelle che la grande stampa mainstream diffonde ogni giorno, senza mai avere l’onestà di rettificare i propri errori.

Vi ricordate l’attacco con armi chimiche a Douma, quello che suscitò le ire di Macron e che indusse Trump a sparare un po’ di missili sulla Siria? Nell’aprile scorso, alcuni osservatori, tra cui chi scrive, sollevarono dubbi sull’attendibilità di quelle accuse; quei dubbi non trovarono spazio sulla stampa, che, in coro, grondava indignazione. Ebbene, l’altro giorno la Missione d’inchiesta dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC) ha pubblicato un primo rapporto da cui risulta che non è stata trovata nessuna traccia di gas nervino a Douma. Ma come al solito a dare la notizia con la giusta evidenza sono stati solo blogger e siti alternativi e, come sempre, la grande stampa, salvo rare eccezioni, l’ha ignorata. (...) 
http://blog.ilgiornale.it/foa/2018/07/10/ill-gas-non-era-nervino-il-bimbo-non-era-un-immigrato-ma-i-giornalisti-non-si-scusano-mai/



Nessun commento:

Posta un commento