Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 11 agosto 2017

Times of India: La gioielleria in oro preferita in India

Solo pochi giorni fa su Bloomberg si celebrava la gran quantita' di oro che e’ conservato nelle varie vaults di Londra, storicamente IL mercato dell’oro globale (sotto controllo Rothschild, solo fino a pochi anni fa ancora il fixing del prezzo avveniva nei sotterranei della loro banca.. poi gli scandali, conclamati anche se sentito niente nei merDia, e l’invenzione di vari sistemi elettronici, ecc.) .. almeno sino a 2-3 lustri fa, come sappiamo l’SGE di Shanghai e’ ormai da anni IL vero centro del commercio mondiale dell’oro, quello FISICO almeno (all’occidente ed in particolare a COMEX di NY resta la palma di bisca mondiale, su oro di carta e scommesse settate in dollari, non in metallo reale). Londra ancora tiene invece, come mercato del metallo fisico, ma ormai i giochi veri avvengono in Asia. 

Su bloomberg si celebravano le camere blindate di Londra, dicevo, paragonando le grandi quantita’ di oro che contengono-conterrebbero (i conteggi non sono, ancora e sempre, mai veramente chiari, come sviscerato benissimo dai vari Ronan Manly e Koos Jansen sulla singaporegna BullionStar) ai piu’ grandi accumuli di oro al mondo, in particolare la quantia’ di oro in mano alle famiglie ed ai templi indiani:

Bloomberg - London Just Shook Up the Ranking of Biggest Gold Stockpiles 

The London Bullion Market Association this week lifted the veil on how much gold is stored in vaults in the city, which instantly joined a list of the world’s biggest hoards. The estimated 596,000 bars weigh 7,449 tons -- only the U.S. government and Indian households are thought to account for more. 
Most London gold is stored in the Bank of England, with the rest in private vaults, including those operated by HSBC Holdings Plc and JPMorgan Chase & Co.

Stravagante come a Bloomberg si siano dimenticati della quantia’ di oro fisico che e’ finita in mano alle household, le famiglie cinesi in questi ultimi lustri :D ... comunque. 

circa 600.000 lingotti per un totale di 7.449 tonnellate sono-sarebbero conservate a Londra. Peccato che Bloomberg si dimentichi di dire che dell’oro alla Bank of England la stragran parte e’ (sarebbe, se non e’ stato ipotecato e reipotecato.. altra storia lunga e spinosa) di stati sovrani esteri che li conservano parte o tutto l’oro della propria (propria?) Banca Centrale e che nelle altre vaults c’e’ l’oro di diversi ETF, GLD in testa. Quanto all’oro fisico disponibile alla vendita ... se va bene, ma bene bene, sara’ circa un decimo della cifra sbandierata nell’articolo. Vedere su Bullion Star per approfondimenti, sono eccezionali i ragazzi la per come hanno studiato la questione.. e infatti continuano a parlare di conti quantomeno opachi. 

Comunque, tornando all’India, ho beccato ora un tweet che riporta una grafica di Times of India sulle preferenze auree nel subcontinente: 




Ah, quanto alle favoleggiate riserve auree americane di Fort Knox e New York (alla Fed, Liberty Street, 33 se non ricordo male), vedevo giusto un tweet di nientemeno che il New York Times che parlava dei dubbi che anche li sussistono da parecchi anni sul fatto che questo oro ci sia davvero o meno (sono anni se non decenni che non viene effettuato un audit delle riserve e nessuno le vede, manco deputati e senatori del Congresso ... mmmm ....


2 commenti:

  1. E' spesso sottovalutata l'importanza della ricchezza privata in mano alla popolazione di una nazione. Ricchezza magari espressa in un asset altrettanto sottovalutato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti le stanno provando tutte da mo per limitare il possesso di oro delle famiglie indiane e/o metterci le mani sopra. Renderlo illegale sara’ dura, durissima da quelle parti, peggio che da noi mi sa, dove subiamo una specie di lavaggio del cervello costante e dalla nascita .... comunque hanno provato a tassarne gli import, a “Renderlo redditizio” se sottoscrivi dei bond-oro presso le banche .. non e’ servito gran che, traffici illegali nel primo caso e scarsissima affluenza nel secondo.

      Quanto ne hanno in mano i cinesi piuttosto, ormai direi che avranno superato i loro “amici” trans-himalaiani

      Elimina