Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 10 giugno 2017

Barnard: Le rinnovabili sono oro, sono gold(man)

Da quando sfoglio Bloomberg sono colpito dalla quantita’ di articoli e bellissime grafiche interattive sul riscaldamento globale, le rinnovabili ecc... poi l’altro giorno sono rimasto colpito dal fatto che niente meno che Lloyd Blankfein - il superboss di Goldman Sachs, credo a noi ormai noto anche se non alle masse dei merDia di massa - ha fatto il suo primo e credo unico tweet su .. su cosa? Contro Trump e l’uscita degli USA dall’Accordo di Parigi. Mumble mumble .. che cuori d’oro questi benefattori dell’umanita’, questi lumi del progresso, questi mecenati ... o no? La cosa non e’ sfuggita neanche a Barnard:



(...) LE RINNOVABILI SONO OGGI 100% IN MANO AI PEGGIORI CEFFI BASTARDI DEL MONDO. 
Ma su festeggiamo, di certo Lloyd Blankfein o Hank Paulson daranno energia pulita ai negretti in Angola, Haiti… a gratis, perché poverini sono così magri. E a noi, un po’ più cicciotti, ce la daranno a prezzo equo-pensionati. Cerrrrrto. Ecco come inizia una storia ‘Verde’ diventata sordida come un ratto morto. Se non capite, fate due passi dalla Raggi. 
Chi poteva essere il bastardo che consegnò il business del ‘Verde’ in mano a Wall Street se non uno di ‘sinistra’? Yes, Barack, lui. Nel 2009 il Congresso USA, senza neppure passare dal Senato, approva il American Clean Energy and Security Act. E’ una legge le cui parole chiave sono CAP AND TRADE. Cos’era successo? 
Voi sapete che il 2008 è l’anno delle peste finanziaria bubbonica mondiale, parte tutto da una banca a New York, la Lehman, che collassa, poi l’effetto domino. Ma come vi ho sempre detto LORO pensano anni avanti, e Goldman Sachs aveva già, dal primo giorno della crisi, messo da parte la crisi per passare alla prossima speculazione. Goldman aveva donato qualcosa come 4 milioni e mezzo di dollari al partito Democratico di Obama, e qualche soldino anche ai Repubblicani, e mentre tutto il mondo impazziva per la ‘crisi’, Goldman faceva pressione su Obama per far passare quella legge di cui sopra, il American Clean Energy and Security Act, col CAP AND TRADE. Allora zia Marta ti spiego: (...)

leggi tutto QUI


Nessun commento:

Posta un commento