Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 23 aprile 2017

Ribelli Moderati

I "ribelli moderati” ... tz, sarebbe da ridere se non fosse che ancora e sempre ci sono belle fette di persone che se la bevono, ancora, sempre e comunque. E pensare che il primo “ribelle moderato” era niente meno che, negli anni ’80, un tal, pio Osama Bin Laden..


Quando serviva agli americani per contrastare i russi in quel martoriato paese che e’ l’Afghanistan il nostro caro Ing. Bin Landen, uno dei tanti figli del piu’ ricco costruttre edile dell’Arabia Saudita e intimo da sempre degli illuminati e progressisti sovrani del paese arabo, il nostro dicevo, era dipinto dai sempiterni merDia come ... ma vah? un "ribelle moderato”! Resistente ai russi e addirittura portatore di pace. Tz

Poi c’e’ stato il mitico Colin Powell con la fialetta in mano all’ONU, e da li l’invasione dall’Iraq (con le centinaja di migliaja se non milioni di morti che ha provocato e ancora provoca visto che da mesi si bombarda Mosul (li pero', a differenza che ad Aleppo, nessun bambino ammazzato ... sara’ che li a bombardare sono anche gli americani.)


Poi la Libya da liberare da Gheddafi, che “faceva abortire le donne a calci” e tante altre pirotecnie merDavigliose dei giornaloni “seri”... e anche li, a 5 anni di distanza, oltre ad ISIS che spadroneggia ...



Voci dall’Estero - NELL’ULTIMO PAESE CHE L’AMERICA HA LIBERATO DA UN “MALVAGIO DITTATORE” OGGI SI COMMERCIANO APERTAMENTE GLI SCHIAVI 
Un articolo rilanciato da Zero Hedge ci apre una finestra sull’orrore in cui la Libia è stata gettata dal cosiddetto intervento “umanitario” dei paesi NATO e dalla primavera araba. Nel paese nordafricano, privo di un controllo politico, si fa apertamente compravendita di esseri umani come schiavi, li si detiene per ottenere il riscatto e se non sono utili alla fine li si uccide. Il disordine e le atrocità che seguono la cacciata del dittatore – per quanto odioso possa essere – dovrebbero essere tenuti ben presenti oggi che il cerchio si sta stringendo intorno alla Siria. (...)

E quindi, dopo una vita di BALLE e PUTTANATE conclamate, ha sicuramente molto senso prendere per certe ultime notizie su “Assad che gasa la sua stessa gente”, noh? 


Mammamia. 


Ho salvato un po di link negli ultimi giorni, tutti articoli che smontano, in un modo o nell’altro, la narrazione ufficiale che subito-subito tutti i merDia hanno preso a ripetere a pappagallo, senza neanche una conferma, una indagine, aver sentito altre fonti oltre ai “ribelli moderati” tagliateste del momento .. allucinante gente, allucinante. Solo l’altro jeri mi son visto un pezzetto di Gentiloni da Trump (daje a ride) che ripeteva la velina mondiale, lo sapete, roba tipo “l’attacco terribile ed inaccettabile di Assad con l’uso di armi chimiche contro il suo stesso popolo ..” e bla bla bla. 



Libery Blitkriger - The Trump Administration’s Syria Gas Attack Narrative Continues to Unravel



Zero Hedge - They Have No Proof: MIT Professor Explains Why The Assad Gas Attack Was A Sham

Un professore del MIT dice - e dimostra - che sono tutte balle quelle della narrazione ufficiale? No news. 

Voci dall’Estero - ONG DI MEDICI SVEDESI CONFERMA CHE I FILMATI DEI BAMBINI SIRIANI PUBBLICATI DAI CASCHI BIANCHI SONO FAKE NEWS



Federico Dezzani - Gas sarin sulla campagna elettorale francese 
La Siria è stata teatro dell’ennesimo atto di guerra psicologica: il 4 aprile l’aviazione di Damasco è stata accusata di aver perpetrato un attacco chimico nella provincia di Idlib, sebbene tutto lasci supporre, proprio come nel caso della strage di Ghouta dell’agosto 2013, la presenza di un’oculata regia “occidentale” dietro l’episodio. C’è da chiedersi perché il nuovo assalto mediatico contro Bashar Assad sia lanciato proprio ora: come le presidenziali americane furono accompagnate dalla grancassa dell’assedio di Aleppo, “la nuova Sarajevo”, così l’episodio di Idlib si collega alle imminenti presidenziali francesi. Lo spettro di una vittoria di Marine Le Pen si materializza man mano che il voto si avvicina e l’attacco di Idlib è l’estremo tentativo di intralciarne l’ingresso all’Eliseo.

... cioe’, cazzo, persino l’ONU (!) dice che come sono andate le cose e’ quantomeno dubbio:

Occhi della Guerra - ONU: “Nessuna certezza su Idlib”

Macchissenfrega! Viene passato pressoche’ per fatto da tutti i giornali e TG “seri”, i vari Mentana, i vari RAI3 che “Assad ha gasato il suo stesso popolo”. Punto.


Intanto secondo RT ci sarebbero prove che ISIS ha armi chimiche a Mosul .. e non ne parla nessuno ma nessuno nessuno nessuno (dei merDia)


RT - US, Aussie advisers caught in ISIS chemical attack against Iraqi troops in Mosul

Intanto i “ribelli moderati” - che dobbiamo continuare a finanziare ed ajutare perche’ combattono quel mostro di Assad -  ammazzano piu' gente e piu’ bambini con un lurido attacco a dei pulman di sfollati, dopo aver fra l’altro raccolto per bene i bambini con l'offerta di patatine e dolciumi? No big deal. No news.



Blondet & Friends - SIRIA. SILENZIO SULLA STRAGE VERA DI BAMBINI. PERCHE’ IL MANDANTE …


L’Antidiplomatico - Siria, vivere sotto il cappio dei "ribelli moderati". Le testimonianze

Poi, ovviamente, nessuna discussione, ma proprio nessuna nessuna nessuna sulle possibili vere ragioni del conflitto in Siria, che non ci sarebbe probabilmente nemmeno mai stato, altro che 5 anni di massacri e centinaja di migliaja di morti (and counting) se gli americani e la Clinton in particolare sotto Obama non avessero spinto in gni modo perche’ ci fosse. 

Possibili vere ragioni del conflitto tipo questioni di accerchiamento geopolitico della Russia e sua estromissione dal MO, tracciati di futuri gasdotti ... 


Zero Hedge - 1983 CIA Document Reveals Plan To Destroy Syria, Foreshadows Current Crisis
fake


Armstrong Economics - Syria – Pipeline – How The Press Will Not Tell the Truth about Syria



2 commenti:

  1. nel resto del mondo queste cose piu o meno le sanno... soprattutto nei paesi che in un modo o nell'altro hanno subito le attenzioni degli eserciti NATO o di qualche colonialismo.
    e' solo nell'area "occidentale" che viviamo in un mondo di gattini su facebook, iphones e balle mediatiche senza pudore e senza senso. immaturita' generale e cinismo neonazista imperano. poi ovviamente appena cominci a fare alla gente delle domande diventano isterici e cominciano ad accusarti di comunismo/complottismo o di "stare coi terroristi" o "essere antisemita" - tutto pur di non ammettere di non sapere assolutamente nulla tranne i mantra ripetuti all'infinito dai media "assad e' un dittatore, putin picchia i gay" etc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa vuoi, generazioni cresciute nel mondo delle pubblicita’, della veline e dei calciatori milionari, dei programmi h24 di cucina e di canto e di ballo .... e di una PROPAGANDA che ci martella sin da quasimo nati. Aggiungici che finche’ si sta bene (o quasi) non e' troppo necessario attivare il cervello e cercare di capire davvero cosa succedde e la frittata e’ fatta.

      Elimina