Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 19 aprile 2017

Durden: Maduro pronto a vendere l’oro venezuelano - Barnard: Il Venezuela muore, gli USA, al solito, ma anche ...


Ma che bello, Maduro pronto a vendere l’oro del Venezuela in cambio di dollari della Fed?


Zero Hedge - Maduro Preparing To Swap Venezuela's Gold For Dollars
(...) Whatever the outcome of tomorrow's protest, or Maduro's upcoming gold lease or sale, one thing is certain: Hugo Chavez, who spent the last years of his life repatriating Venezuela's gold is spinning in his grave.

Ho come idea che il Maduro non sia all’altezza di un Chavez, almeno lui mi pare che il valore dell’oro lo capisse (fu il primo di tutti, prima di tedeschi, austriaci, olandesi ecc a chiedere di rimpatriare l'oro patrio (o “patrio” nel caso dell’Italia, se riescono a far passare il principio che BankItalia e’ privata come sono privati, ormai, i suoi azionisti)

Comunque i Tylers - che sempre ed ovunque non hanno nessun problema a fare pelo e contropelo all’impero americano - sul caso Venezuela non c’e’ niente da fare, si fanno prendere dall’odio viscerale per il socialismo e il keynesismo, completamente acciecati rispetto alle responsabilita’ dell’impero in quei lidi. 

Come controfattuale vi segnalo questo di Barnard di qualche gg fa:

IL VENEZUELA MUORE. GLI USA COME AL SOLITO, MA ANCHE MADURO…

Se il Venezuela sta morendo e vi dicono che quell’agonia è la prova ‘provata’ del fallimento del “Socialismo del XXI secolo”, e se vi dicono che quell’agonia è la prova che non è vero che una nazione a moneta sovrana non farà mai default – cioè uno dei pilastri della MMT – vi raccontano due indicibili balle.
 
I problemi capitali del Venezuela, potenzialmente ricchissimo e rilanciato sulla giustizia sociale dal defunto Hugo Chavez, sono due, e nulla hanno a vedere col Socialismo del XXI secolo, né con una presunta incompetenza della MMT. 
Primo: quel finto negro, criminale internazionale, baciapile delle mega banche che gli pagarono le campagne elettorali (38 milioni di $ solo per la prima), bè sto ignobile figuro che ha saputo distruggere il Partito Democratico come mai nessuno dal 1820, chiamato Barack Obama, sposò appieno l’infame dottrina Monroe. E’ il gran proclama del Presidente USA James Monroe all’inizio del XIX secolo e che riassunto diceva: “Tutta l’America Latina è, e sempre sarà, il cortile di casa di Washington”. Obama allegramente ha ripescato Monroe (dopo tutti i suoi predecessori) e quando Hugo Chavez sembrava avere un barlume di successo nel sollevare milioni di venezuelani poveri dall’abominio, gli ha sbattuto in faccia le feroci sanzioni commerciali USA, che tutt’ora PERMANGONO. 
Allora, ditemi voi, col prezzo del petrolio (prima ricchezza venezuelana) a picco per motivi totalmente incontrollabili da Caracas, e con il blocco commerciale che li strangola da parte della più grande potenza del mondo che gli sta sulla testa, come cazzo può farcela il Venezuela a fiorire? Ehhhh? Geni? 
Secondo: ficcatevelo in testa, il Venezuela NON AVEVA UNA MONETA SOVRANA MENTRE TENTAVA DI RINASCERE. Nel 2003 ebbero l’atroce idea di agganciare il Bolivar al Dollaro, CIOE’ LO RESERO DI FATTO NON PIU’ SOVRANO. Una moneta sovrana che può essere emessa come fa la Cina con quasi il 300% di debito su PIL senza neppure un solletico, e che può almeno tamponare il peggio di qualsiasi crisi al mondo, PER PRIMA COSA deve esse LIBERAMENTE SCAMBIABILE, E MAI AGGANCIATA AD ALTRE VALUTE O ALL’ORO. Maduro è.. duro di cranio, ma cazzo, non ha mai letto una pagina di Keynes, Robinson, Krugman, o Stiglitz, sto fesso? Ovvio che Caracas sta affondando come un ratto morto nel Po, il Tesoro venezuelano con il Bolivar NON SOVRANO è stato come un pugile sul ring con manette alle braccia e un cappuccio nero in testa. 
Poi, certo, hanno anche problemi di corruzione e soprattutto criminalità, ma gli USA sono in assoluto il Paese più corrotto della Storia, visto che hanno 42.000 lobbisti a Washington che in effetti governano alla faccia dell’elettorato, e visto che hanno la più alta popolazione carceraria del Pianeta i percentuale sui cittadini. Dai, basta con le cazzate. 
Guardate, vedere milioni di persone soffrire come fossero cani abbandonati in una discarica di metalli e legati a dei pali, quando potrebbero invece almeno sopravvivere decentemente, è una cosa che mi fa urlare, urlare e urlare.

1 commento:

  1. Bastardi maledetti, ci vogliono schiavizzare tutti!!!

    RispondiElimina