Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 26 marzo 2017

Borghi: Chi puo’ stampare e chi no - Black: La bolla dei debiti studenteschi e’ ai livelli dei mutui subprime prima dello scoppio della bolla

Sembra facile ma queste cose non sono per niente cosi’ intuitivi per la gran parte delle persone (per legger bene clicca sulla prima immagine e poi scorrile):






---

Aggiornamento: Borghi ci ha ha fatto uno storify piu’ esaustivo:



---

Comunque vorrei far notare come i debiti pubblici, soprattutto in giro per il mondo piu’ che in Italia, sono solo una frazione dei debiti totali (a leggere in giro pare che esistano solo quelli, si parla quasi sempre e solo dei debiti pubblici):

In USA i famosi 20 Trilioni di dollari di debito pubblico (20mila miliardi) saranno “solo” un 25-30% circa del totale (qui poi non vedo il debito delle corporations e delle imprese, che pure esiste e non e’ poco):


In Cina sono un 25% del totale:




... eccetera. Son convinto che sia cosi’ un po’ ovunque ti voglia andare a vedere. 

E a proposito di debiti che fanno fare il botto - quelli privati se sei in un paese normale, con sovranita’ monetaria insomma, e debito nella tua moneta - era interessante il post di Black dell’altro giorno, sui debiti degli studenti:


Simon Black - This new bubble is even bigger than the subprime fiasco

A parte che inizia ricordando che una bolla dei mutui subprime (i mutui a gente che non li avrebbe mai potuti ripagare) era gia’ stata creata a partire dal 1988 ed esplosa nel 2000 .. solo per ricominciare tutto da capo gia' l’anno dopo, a ripompare la stessa bolla, e fino all’esplosione famosa del 2007-8 ... Black fa notare che la bolla dei debiti degli studenti e’ arrivata ormai a valere 1,3 Trilioni di dollari, quanto quella dei subprime al momento del crollo storico. Ma c’e’ una lieviiiiisima differenza: i subprime almeno avevano un retrostante, gli immobili a garanzia, pignorabili. Agli studenti che piffero pignoli? Non c’e’ niente dietro, a garantire la bolla dei prestiti universitari! Solo speranze negli stipendi che prenderanno poi .. ma anche negli USA ormai una laurea non garantisce manco per sbaglio buone entrate, anzi, spesso poi si guadagna quanto un diplomato. SE si trova lavoro. E tanti tanti in bocca al lupo! anche qui.


18 commenti:

  1. Dai, scrivo un commento che piacerà ad Aldo.

    Nella Germania degli anni 30, molti commercianti volevano vendere solo agli stranieri o ai locali che però pagassero in moneta straniera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hei, una cosa e’ svalutare, altra e’ finire in iperinflazione. Dietro la Germania del ’23 ci sono un o\ di fatterelli particolari, tipo gli insostenibili oneri di guerra imposti alla fine della prima GM.

      Mica PER FORZA da una si passa all’altra, come dalle canne alle pere!

      (e tanto alla fine sara’ un patatrak globbale, quindi..)

      Elimina
    2. Aldo - Grazie amico, sì moneta forte... anche qua ai Caraibi gli affari un po' sostanziosi si preferisce farli in dollari o eventualmente euri anche se la moneta locale pare stabile... ma chi è che si fida?... :-)))

      Elimina
    3. Concordo sul globale, ma comunque un tremendo trasferimento di ricchezza.

      Elimina
    4. C’era una tipa su tweeter, Giulia, che metteva un pezzo di Furore, di Steinbeck, che forse l’1% dovrebbe rileggersi

      https://pbs.twimg.com/media/C7yMiw6XgAArN0F.jpg:large

      per questo immagino-temo che il futuro ci portera’ anche molte rigimi socialist-fascisti veroi e propri, per tenere a bada le masse manu militari

      Elimina
    5. ... la differenza vera fra nazismo (nazional-SOCIALISMO), fascismo (Mussolini era socialista, direttore de l’Avanti) e comunismo e’ che i primi 2 salvavano la proprieta’ privata (soprattutto la GRANDE proprieta’ privata > oggi l’1% e i padrini veri di multinazionali e iperbanche). E anche la chiesa.

      Elimina
    6. Il fascismo del XXI secolo sara’ probabilmente simile con la fondamentale differenza, pero’, che e’ cancellata la parola NAZIONALE perche’ ormai il grande capitale e la grande industria e’ tutta GLOBAL e LIBERISTA e MULTINATIONAL ... infatti immigrazione a go-go welcome. Mah, vedremo. Chi vivra’ abbastanza vedra’ (purtroppo? :o)

      Elimina
  2. Aldo - Una montagna di debiti globale... una parte di debiti viene a me in quanto creditore di un po di gente... per fortuna con garanzie migliori degli studenti... :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehe, come Black, che si e fatto la sua banca personale e presta solo con collaterali REALI e su cui si e’ accertato di poter metter l emani per, tipo, 1,70 volte il prestito, se ricordo bene

      Elimina
    2. Aldo - Per collaterale reale intendi la garanzia?... se è 1,70 la somma iniziale prestata sto Black sta bassino!... almeno il 3 ci vuole!... e sai anche che interessi fa?... il tipo è negli USA? Lo domando perché le leggi che regolano i prestiti e ipoteche negli USA sono molto meglio che in Europa... molto meglio per il creditore beninteso... :-)))

      Elimina
    3. Credo abbia aperto la sua banca in qualche staterello-isola dalle tue parti. E presta solo ad amici, per quello parlava, se ricordo bene, di un 1,70 (in modo da garantirsi il rientro pressoche’ in tutti i casi, conteggiando anche quasi un dimezzamento del valore del collaterale-garanzia dato per avere il prestito.

      3? ma e' una rapina! Sei un GRASSATORE! :D

      Elimina
    4. Aldo - E non abbiamo ancora parlato di interessi!...qua sono mensili... hi hi hi

      Elimina
    5. ti prego, non dirmi altro, che e’ la volta buona che chiudo il blog :O

      Elimina
  3. beh,

    sembra piu che giusto che gli studenti imparino, appunto,
    in primis, a INDEBITARSI
    quale miglior indottrinamento per il cittadino tipo occidentale odierno?

    e ovviamente l'esercitazione pratica,
    corollario e consolidamento di cotanta teoria,
    non puo che essere il DEFAULT
    da esibirsi con elegante nonchalance,
    per un curricum di prestigio che apra le porte a politica et finanza

    infine, ad infinito gaudio et ludibrio bagnato de l'auditorio in estasi,
    le perdite delle finanziarie e dei banchieri siano ripianate dal contribuente,
    con curiosa ri-locazione della funzione scolastica
    o meglio, dell'ONERE della funzione scolastica
    (debitamente gravato da catene di subappalti et interessi privatissimi)
    al pubblico,
    la dove tutto era incominciato

    amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amen



      PS: sputare gli ingegggnieri e’ proprio sport nazionale ormai, eh? Manaccia

      Elimina
    2. no, fratellino
      e' semplicemente una dotta citazione del ns bidello di scienze ai tempi dell'universita!

      + ingegneri, meno economisti
      + maria, -coca
      + carne viva, -youporn

      e, ovviamente

      + metallo, -bytes!!!

      Elimina
    3. come cantava quello (chi? non ricordo):

      bideeeello, bideeeello,
      dimmi tu se esiste lavoro piu’ beeeeello..

      Elimina