Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 26 febbraio 2017

Bloomberg: Gli investitori si accalcano su un ETF supercarico che e' salito del 180%

Gli investitori si stanno buttando in massa a scommettere sul JNUG a quanto pare:

Gold doesn’t offer yield. Junior miners may, and a leveraged exchange-traded fund tracking them has investors flocking to it. 
As the Direxion Daily Junior Gold Miners Index Bull 3x Shares almost tripled in the past two months, the number of shares changing hands has surged nearly fourfold this year. That’s even as trading has dropped for an ETF tracking larger mining peers and for the SPDR Gold Shares, the largest bullion-backed fund. The boost in volume has also led to a jump in bullish options on the leveraged security, with more than two calls for each put. (...) 


Se l'oro e' salito del 10% da inizio anno, il JNUG, un ETF a leva 3, e' salito del 180% nello stesso periodo. Il numero di azioni scambiate e' quadruplicato in questi primi 2 mesi del 2017. Questo quando altri ETF piu' tradizionali - come l'SPDR Gold Shares, il piu' grosso ETF in oro fisico - invece hanno visto calare i volumi, possibilmente facendo le spese della nuova popolarita' del JNUG. 

Quindi se l'SPDR, almeno in teoria visto che molti mettono in dubbio che ad ogni azione comprata il fondo compri il relativo fisico - era basato sul metallo reale, fisico, ci si e' spostati su scommesse piu' lucrative, nel caso del JNUG basate - ma molto alla lontana direi - sui junior miners in oro.


Come sapete anche io ho preso a giocare un po' con questo pericoloso giocattolo da qualche settimana a questa parte (come sale a leva puo' anche crollare a leva!) ma quello che e' successo negli ultimi due giorni della settimana scorsa e' stato alquanto curioso e da da pensare: se verso il 7 febbraio, con l'oro a circa 1220 usd/oz, il JNUG arrivava quasi a quotare 13, giovedi' e venerdi', con l'oro fra 1250 e 1260 invece il JNUG quotava a malapena sui 10,50. In effetti un po' tutti i miners hanno fatto schifo negli ultimi due giorni di trading scorsi, nonostante la salita delle quotazioni a livelli critici. 

La sola spiegazione che mi posso dare e' che forse si e' assistiti a vendite perche' non c'e' molta fiducia che si riuscira' a salire nel range di quotazioni superiore, quello fra 1250 e 1300 .. qualcuno ha altre idee? Certo stare nella mandria non mi piace e lascia immaginare simpatici tiri .... possibile che la sconnessione fra JNUG e prezzo dell'oro continui e magari in maniera ancor piu' macroscopica?



Nessun commento:

Posta un commento