Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 30 gennaio 2017

Serra: Sugli antenati di Obama e Trump


Simpatico il "debunking" di Michele Serra fatto da Massimo Mazza su Byoblu


Byoblu - Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

In pratica ik mio dotto ed illustre concittadino scrive degli antenati di Trump e di Obama, il primo ovviamente un cow-boy (non schiavista?) rozzo, sporco e cafone che amava il country con le giacchette a frange e l'antenato di Obama uno schiavo che cantava il blues ... la verita' e' che gli antenati di Trump erano tedeschi e scozzesi, immigrati sono un centinaio di anni fa (e quindi post schiavismo e post far-west) e fecero dapprima i barbieri e poi gli immobiliaristi. E da perfetti newyorkesi. Chi invece ha antenati cow-boy e' proprio il paladino del bello e del buono, il nostro Obba', che essendo di madre bianchissima (ma va?! non era il presidente nero? Ma per loro progressisti evidentemente mezzo nero vuol dire nero) pare possa vantare fra i propri antenati niente meno che Buffalo Bill, lui si, se non ricordo male, un cowboy del far-west. Quanto al padre pensavo fosse noto che il babbo di Obba' era un liberissimo cittadino keniota, quindi schiavi a raccogliere il cotone proprio neanche l'ombra. Ma leggete al link che vi ho messo qui sopra perche' e' gustosa. 

L'articolo mi pare bellissimo perche' esemplare dello schemino mentale, degno di un bambino delle elementari, che e' sempre tanto caro a queste persone: il bianco schiavista e cattivo e il nero buono, poverino, schiavizzato. A prescindere. E' cosi', punto, non si discute. Ora, che lo schiavismo sia stato (e sia tuttora, in varie forme, magari voucher compresi) un abominio siamo tutti d'accordo credo, ma, vorrei dire .... chissenfrega se 1) ormai i cittadini americani di origine europea non sono neanche quasi piu' la maggioranza assoluta (poco piu' del 50%) dei cittadini americani, quindi suprematismo bianco imperante negli USA ddeche parliamo? 2) la stragrande maggioranza dei cittadini di pelle bianco-rosa discende da antenati che sono arrivati negli USA ben dopo lo schiavismo (abolito dopo la guerra di secessione che se non erro fini' nel 1865, 152 anni fa). Per esempio le masse di italiani sono migrate negli States per lo piu' fra 1880 e 1920-30. E idem un botto di altre genti, tedeschi, polacchi, russi ecc.. quindi nessuno di loro ha mai avuto antenati schiavisti. 3) anche fra chi aveva antenati gia' negli States prima della guerra di secessione chi aveva grossi possedimenti terrieri e quindi schiavi era una ristretta minoranza e quindi persino chi ha antenati fra le piu' antiche famiglie di coloni olandesi e inglesi in realta' e' forse addirittura piu' probabile che non abbia antenati schiavisti piuttosto che si. 

Eppoi chissenefrega se 1) a schiavizzare i neri in Africa erano per lo piu' altre tribu' di neri e 2) a commercializzarli erano popolazioni musulmane di pelle ben piu' chiara. Niente, chissenfrega: bianco-rosa schiavista e sfruttatore, marrone/altro bello bravo vittima buonselvaggio. E' una specie di assioma (razzista, autorazzista.. sveglia!)

No, lo dico perche' leggo che negli USA ci sono diversi che pretendono che i bianchi gli paghino tutto, l'universita', addirittura una vita a casa in panciolle (non scherzo, tutto vero anche se non sto a cercarvi i link) perche' il bianco cattivo deve ripagare i danni fatti ai propri pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro-genitori. E la cosa piu' buffa di tutte sai qual'e'? Che e' forse piu' probabile che abbiano un antenato schiavista bianco loro che non i bianco-rosa discendenti dagli europei arrivati negli ultimi 150 anni da cui vogliono risarcimenti a vita! 

E, by the way, ... ma secondo te ad uno nato di pelle scura negli USA negli ultimi decenni gli e' andata male rispetto al suo bis-bis-bis-bis cugino rimasto libero in Africa? A me pare che gli sia andata discretamente di culo alla fine della fiera. Chi ha sofferto e' seppellito da ormai addirittura secoli e lui e' comunque nato libero nel paese di bengodi. E poi scusate ma .. se soffre cosi' tanto negli States perche' non se ne va in Africa, a ritrovare le proprie radici, la liberta', libero finalmente dalle discriminazioni razziali? Liberissimo di farlo mi pare. Insomma, non e' che magari state pontificando un pelino troppo e un tantinellino fuori luogo cari amici progressiti? Cosi' un dubbio. 

1 commento:

  1. Ecco, esempio:


    Seattle Social Justice Warrior Demands 'Reparations' Or "We Need To Start Killing People..."

    http://www.zerohedge.com/news/2017-02-01/seattle-social-justice-warrior-demands-reparations-or-we-need-start-killing-people


    Video di una brava maestrina d'asilo "progressista" e piddinoide US che dice che ci vogliono le RIPARAZIONI per i neri come lei e che bisogna mettersi a sparare sulla casa bianca, bisogna iniziare ad AMMAZZARE I BIANCHI:


    Just so you know... we need to start killing people... first off we need to start killing the White House... the White House might die... your fucking White House... your fucking White House must go…

    White people... give your fucking money... give your fucking house... your fucking property... we need it fucking all... you need to reparate black and indigenous people right now... Pay the fuck up... it ain’t just your fucking time... it’s your fucking money...


    ma non e' mica razzismo, non e' mica hate speech

    RispondiElimina