Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 30 gennaio 2017

Altro frittino misto (indigesto) di manipolazioni mediatiche degli ultimi giorni

La campagna mediatica contro Trump pare persino piu' virulenta ora che e' stato eletto che prima delle elezioni (li la si buttava piu' sul deriderlo e sfottelo, ora mi pajono persino piu' incattiviti) ... pensa che sul Fatto, ora che c'e' Trump, finalmente si sono messi a parlare dei massacri sauditi e americani in Yemen (ove prima gli articoli erano sporadicissimi, vaghi e non certo in primo piano) 


Il Fatto - Yemen, primo raid autorizzato da Trump: “Morti sedici civili”. Ucciso soldato Usa

Sara'  che Trumpo e' cattivo, e' fasssista ... come dici? I morti sono gia' stati piu' di 10.000 e tutti sotto la presidenza del premio nobel per la pace.. dettagli.



Zero Hedge - UN Reports Death Toll In US-Sponsored Yemen War Reaches 10,000

Vedi? Trump assassinoooo! (mica Obama e Clinton, nonono)


Poi blocca le entrate da alcuni paesi arabi .. scandalo! Peccato che quando le stesse cose le faceva un Carter o un Clinton invece andava tutto bene, tutto normale, tutto bello. 



Argento Fisico - Il razzista Trump blocca l'immigrazione dai paesi arabi


Lo dice Trump: Scandalo! Nazismo on the rise, orrore in tutto il mondo libero! Proteste ovunque pel globo terracqueo! ..... lo dice Clinton: standing ovation, tutto bello, tutto ok, tutto democratico. Piddini felici e giulivi. 


E' un po' tutta in questi toni la propaganda dei merdiadimassa, accusare Gino di crimini immondi, scandalosi .. che se invece li faceva o li fa Pino silenzio e tutto ok. Per esempio (ma e' un bombardamento continuo, domani ci sarebbe da fare un nuovo post sulle stronzate fresche di giornata):


Putin fa passare la legge che autorizza a menare le mogli! Ovvove! Bavbavie! ... Peccato che ... 



L'Antidiplomatico - La campagna contro Putin e i “debunker” dello staff della Boldrini: una doverosa precisazione
(...) Speriamo, così, di aver fatto il nostro dovere di informare correttamente su un regime sanzionatorio non certo dissimile da quello di tanti paesi occidentali, compreso l’Italia dove fa giurisprudenza la recente sentenza (Tribunale, Ivrea, sez. penale, sentenza 03/06/2016 n° 714), secondo la quale i maltrattamenti considerati lievi e non protratti nel tempo non sono penalmente rilevanti; un provvedimento che – tranne gli addetti ai lavori – non ha suscitato, praticamente, nessun interesse sui media. Né, tantomeno, gli odierni fiumi di indignazione che ora sfociano nel ridicolo. (...) 

Come dici? Da noi ci sono leggi simili e nessuno ha mai detto ne ah ne bah!?  Oh! :o



L'Antidiplomatico - Le menzogne del Fatto Quotidiano per screditare Putin e la Russia

E cosi' via .. proprio ci vogliono ancora portare alla guerra (atomica?) con la Russia, non c'e' niente da fare, non la mandano giu' non ci stanno a cambiare programma. E il tutto deve avvenire con l'avallo degli illuminati sinistrati di tutto il mondo occidentale, sempre pronti all'ingoio.

.. manifestazioni di massa in tutto il mondo contro Trump! ...




No, non sto dicendo che tutti i manifestanti siano a libro paga, magari! Ce ne sono a josa e di piu' che beccano come paganelli di loro, per tradizione familiare anche. 

Ho una sensazione ... come di preparazione del campo per giustificare agli occhi del mondo il prossimo assassinio / destituzione violenta di un presidente americano. I piddini e piddinoidi del mondo gioiranno dopo cotanta preparazione e odio montato dai merdia. 

Ah, poi ce la storia della Raggi, ma certo, finalmente (sospirone di sollievo dei politici di regime e dei loro parapolitici "giornalisti") accusata formalmente (ma quante decine di ore hanno dedicato a lei in questi mesi, come le gocce della tortura cinese? E quante a fatti come questo per esempio?):

L'Antidiplomatico - Fallito come giornale, il Corriere della Sera da oggi passa ai fotoromanzi?

E se la news non c'e'.. beh. te l'inventi no? che problema c'e'?

Marco Travaglio (Il Fatto, Come Don Chisciotte) - Ora ci Divertiamo 
(...) Al momento, cos’abbia fatto davvero Raffaele e dunque se la sindaca abbia abusato del suo ufficio e mentito oppure no, non lo sa nessuno. La Raggi ripete di aver deciso la promozione di Renato con l’assessore al Commercio Meloni, che aveva apprezzato il lavoro del dirigente nei blitz contro l’abusivismo commerciale. Vedremo se, nell’interrogatorio del 30 gennaio, riuscirà a convincere i pm.  Nella famosa chat del quartetto Raggi-Frongia-Romeo-Raffaele Marra, non c’è nulla che confermi né smentisca la versione della sindaca.  Che, a quanto risulta, si limitò a chiedere al suo capo del Personale quali fossero le procedure previste dalla legge e quale aumento di stipendio comportasse la promozione del fratello.  In ogni caso, quando l’Anac di Cantone ha girato il rapporto alla Procura di Roma, questa non poteva far altro che aprire un fascicolo, iscrivere la Raggi (e Marra) sul registro e convocarla con invito a comparire per interrogarla.  Ma il risultato è che, per la prima volta a memoria d’uomo, almeno su un politico di peso, il conflitto d’interessi innesca un processo penale. 
Splendida notizia: se il nuovo rito capitolino dovesse contagiare le altre Procure, si salverebbero in pochi. Resta il rammarico che la nuova giurisprudenza, inaugurata in esclusiva mondiale da Raggi e Marra, sia stata scoperta solo ora. 
Bastava un mese di anticipo, e la stessa Procura avrebbe faticato a chiedere l’archiviazione per Gianluca Gemelli. Cioè il compagno lobbista della ministra Federica Guidi, che reclamava e otteneva emendamenti à la carte dal governo dell’amata. Anzi, in base al lodo Raggi-Marra, avrebbe dovuto indagare pure l’ex ministra. 
E pure Maria Elena Boschi, per tutti i Consigli dei ministri cui ha partecipato per discutere di banche, fra cui l’Etruria già vicepresieduta da suo padre. 
Se poi, Dio non voglia, il vento di Roma dovesse soffiare fino a Milano, il sindaco Sala – oltreché per le false dichiarazioni con ville e società dimenticate e per il taroccamento della principale gara d’appalto di Expo – verrebbe ipso facto inquisito per aver promosso assessore al Bilancio non il parente di un collaboratore, ma direttamente il suo socio in affari. 
Idem l’ex ministra Cancellieri, per le telefonate – ritenute non penalmente rilevanti perché “solo” in conflitto d’interessi – in cui perorava la scarcerazione della figlia di Ligresti, datore di lavoro di suo figlio. 
Quella di Napoli dovrebbe procedere a pie’ fermo su Vincenzo De Luca, governatore della Campania che tratta i fondi regionali al Comune di Salerno con l’assessore al Bilancio Roberto De Luca, suo figlio. 
E quella di Bologna dovrebbe rivedere il caso dell’ex governatore Vasco Errani, ora commissario al terremoto, la cui giunta finanziò con un milione la coop del fratello per una cantina sociale mai nata. 
Ma dovrebbe mobilitarsi, e alla svelta, anche la Procura di Firenze, per i possibili conflitti d’interessi fra papà Renzi e il premier Renzi e fra l’allora sindaco Matteo e l’amico Marco Carrai, che mentre gli metteva a disposizione un appartamento gratis in centro città, ne veniva nominato capo di Firenze Parcheggi e Aeroporti Firenze. (...) 

Che bello. Innaugurata per la Raggi una nuova giurisprudenza ultra-non-garantista. Ma son cose belle. Mi raccomando, non votate 5 stelle che sono tutti ladri ed assassini, capito!?! Vedi a Roma.. tutto la Raggi ha fatto, i macelli degli ultimi decenni, tutto lei. Mefistofelica. Diabbbbolica.


E poi, dove aver visto le "disavventure" di un Messora per i 4 soldi di AdSense, arrivano le cigliegine sulla torta: 


Blondet & Friends - Tulsi Gabbard: “In Siria, ‘moderati’ e Al Qaeda sono la stessa cosa”
(...) E come si concilia tutto ciò con la deputata Tulsi Gabbard? La bella democratica è stata in Siria. Non solo: ha raccontato di aver parlato con Assad. E con altri esponenti siriani, così come con la gente per strada. Ha parlato – udite udite – anche con l’opposizione. Quella che nel 2011 organizzò le proteste di piazza per ottenere più libertà da Assad. 
“Dalle loro testimonianze appare che le prime manifestazioni contro il governo erano pacifiche, e come siano state rapidamente infiltrate e manipolate da gruppi wahabiti come Al Qaeda (Al Nusra) finanziati dall’Arabia, dal Katar, la Turchia, gli Usa ed altri. Questi hanno sfruttato le manifestazioni pacifiche, hanno occupato le comunità, hanno torturato e ucciso i siriani che non volevano collaborare con loro per far cadere il governo”. Conclusione: di tutti i siriani, “il loro messaggio al popolo americano è potente e concreto: non c’è alcuna differenza tra i ribelli ‘moderati’ e Al Qaeda o ISIS. Sono tutti la stessa cosa. Tutti si lamentano e chiedono agli Usa ed ai paesi implicati di smettere di sostenere coloro che stanno distruggendo la Siria e il suo popolo”. 
La Gabbard avrà sicuramente portato questo messaggio alla Casa Bianca. Del resto ha detto queste cose anche alla CNN. La CNN, Botteri da 200 mila euro non l’ha vista? Come mai invece l’ha menata sul presidente messicano che ha cancellato la sua visita a Washington, quasi ci fosse la guerra Usa-Messico?, laddove sono le ovvie schermaglie per una risistemazione del NAFTA? 
Quando ti pagano 200 mila euro annui per non vedere e non capire, è ovvio. Come dicevamo prima: viviamo in un regime postsovietico dove i giornalisti che danno fake news non vengono puniti, ma premiati. E quelli che danno le notizie vere, muoiono d’infarto come Ufkotte. 
Regolatevi, lettori.

E blogger pure. Quindi la simpatica Botteri si becca 200mila cucuzzine all'anno (direttamente dai nostri portafogli) per il bel servizietto che ci rende. Son cose belle, che fanno piacere. 


A lei e a quelli come lei i milioni ... e a noi rischiare, portare a casa poco o niente se non piuttosto rischi e pericoli a debunkare le loro balle e manipolazioni della narrazione. Che bell'affarone che "ho firmato" anch'io, eh? E' uno sporco lavoro ma qualcuno dovra' ben farlo, no?



"Giornalismo è scrivere ciò che qualcun altro non vuole che sia scritto. 
Tutto il resto sono pubbliche relazioni." 
George Orwell, 1984

9 commenti:

  1. Se non lo ammazzano prima, le reazioni isteriche gli garantiranno la vittoria anche nel 2020.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma tu non ti vedi i tg italiani forse.. accendo la tv e mi becco la Berlinguer che dichiara che la disoccupazione giovanile e' sopra il 40%, e' emergenza, dice.. ma cara la mia milionaria contessa, ma sono DECENNI che perseguite queste politiche e mo ni parli di emergenza? Ma la vergogna mai? Poi fa vedere un'intervistina ad una vecchia che prende 400-500 euro al mese di pensione e dopo il video fa "mi piange il cuore a vedere queste situazioni" .. ma figli di una zoccola maltese, spendete 1200 euro al mese se non piu' per mantenere a fare un cazzo neri africani di 100 kili ben pasciuti, date 20 miliardi per salvare banche al fallimento grazie alle vostre furbizie e alle vostre politiche di austerity (NPL), pigliate paghe da milionari ... e poi mi vieni a dire che "ti piange il cuore'?! Ma se uno ti augurasse di finre appesa per i piedi ti sorpenderesti poi?

      Poi il tg.. la Botteri parla di impeachment a Trump (eh!? s'e' appena seduto e gia' lo voi "impicciare"?? ma che e', una barzelletta?), poi il tg e' tutto un tripudio di accuse, la madonina siriana (islamica) col bambino che non puo' piu' andare negli States, la lacrimuccia, l'ONU che interviene, i burocrati UE disperati e incazzati .... LO AMMAZZANO! o lo ammazzano o qualcosa di analogo, lo fanno fuori in un modo o nell'altro. Non ci stanno ad accettare un voto popolare che non sia manipolabile a loro piacere.

      Elimina
  2. Barnardo non molla.
    http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1623

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono due figuri che sono già confermati nel cuore dell’Amministrazione Trump e che sono dei criminali di massa di tali proporzioni da garantire già oggi l’esplosione del pianeta dal Medioriente alla Cina all’Africa.

      Uno è forse il più orribile Patròn dei mercenari più orribili della modernità, cioè l’ex proprietario dell’esercito mercenario Blackwater, Eric Prince. Prince è confermato come l’Eminenza grigia di Trump su difesa e politica estera.

      L’altro è il nuovo Ministro della Difesa, James Mattis. Lo chiamano da molto tempo “il cane pazzo”. Perché? Perché è uno che se può sparare a 1 milione di crani umani vivi lo fa ora, subito, poi dopo un’oretta si chiederebbe “Maaa, chi erano?”.

      Parto da Eric Prince. E’ un tizio che sta, con successo, spingendo l’idea che gli eserciti debbano essere privatizzati. Immaginate, è come dire che il Parlamento va privatizzato, che le leggi che regolano la vita o la morte vanno privatizzate. La sua compagnia di mercenari divenne famosa dopo l’invasione dell’Iraq nel 2003, per la politica di sterminio indiscriminato e impunito che applicava, persino scandalizzando i marines USA. Infatti è poi finito minimamente nei guai col Dipartimento della Giustizia USA, ed è scomparso per anni, fino all’arrivo di Trump.

      Nei doc del Dipartimento della Giustizia si legge che Prince e i suoi mercenari “ammazzavano iracheni per sport, uno sport che loro chiamavano “Night Hunting” (caccia notturna). Prince per un po’ ha tenuto la testa bassa e si è spostato ad Abu Dabi, dove forniva sicari ai principi del Golfo affinché ammazzassero i ribelli della Primavera Araba. Ma qui sta il tocco: Prince assoldava ex narcos colombiani per uccidere sta gente, perché i ‘cari principi’ del Golfo non volevano che fossero musulmani a sterminare i loro sudditi. Suvvia, un minimo di decenza.

      Un’altra idea che Prince sta suggerendo alla mente del ‘Presidente Alzheimer’ è di farsi ripagare dall’Iraq i soldi spesi da Bush/Obama semplicemente prendendogli il petrolio senza permesso. Di certo il modo migliore per pacificare quell’area, proprio una genialata. No comment.

      Elimina
    2. Quest’uomo è l’Eminenza Grigia di ciò che Trump farà in Medioriente. Ma se dai mitra passiamo al pericolo atomico, bè, voi sapete che ho già più volte scritto che la vera minaccia nucleare non stava al confine con la Russia, come schiere di webeti urlarono su ‘Killary’ Clinton, ma nel mar della Cina, non ripeto i motivi. Bè, si scopre che l’Eminenza Grigia di politica estera e difesa di Trump, questo Eric Prince, mentre si spupazza il ‘Presidente Alzheimer’ ha fondato un’azienda di consulenze e mercenari a Hong Kong che lavora con l’Intelligence cinese per proteggerne con armi e contatti gli investimenti lungo la ‘Nuova Via della Seta’ di Xi Jinping. Cioè: mentre sussurra all'orecchio di Trump follie per 'The American National Interest', alimenta le braci sotto il più spaventoso conflitto fra potenze dei prossimi 200 anni aiutando il 'nemico'.

      Un conflitto d’interessi che, ovvvvvio, mi sto inventando di sanapianta, perché Travaglio e Gomez ci hanno sempre detto che l’America è un “Paese serio”, e nulla eguagliava il conflitto d’interessi di Berlusconi.

      Ora ecco l’altro, il nuovo Ministro della Difesa James Mattis. Un collegamento con Blackwater e Prince ce l’ha. Qualcuno ricorda il nome Fallujah, oltre alla penosa vicenda di quella idiota della giornalista del Manifesto che si piazzò là col cartello “Rapitemi!” aspettando come un cetriolo in piena vista oltre mezz’ora in zona Al-Qaeda finché qualcuno disse “Se proprio insisti…”? A parte l’idiota italiana, Falluja fu il sito di uno dei crimini di guerra più feroci del Terzo Millennio, secondo Amnesty International. Fu distrutta con bombe al fosforo e altro dopo che 4 bastardi mercenari proprio di Prince credevano di avere il cazzo duro e ci si ficcarono dentro con la loro jeeppona figa, e giustamente dal punto di vista di un popolo invaso e devastato, furono devastati. Il Generale americano che per vendicare la morte di sti 4 sterchi di cane americani ammazzò centinaia o migliaia di civili bruciandoli vivi col fosforo (che ti brucia vivo lentamente fino all’osso), fu proprio l’attuale Ministro della Difesa James Mattis, il “cane pazzo”.

      E’ quello che parlando dei civili afghani trucidati a caso dagli USA senza neppure sapere chi fossero, disse alla CNN “è divertente ammazzare sti picchia-moglie”.

      Auguri, con sti due. Io lo scrissi: vinca Trump, così affrontiamo il demonio una volta per tutte. Poi quando mi resi conto che in effetti – non in Italia che è un peto galleggiante – nel mondo non esiste una coalizione tecnocratica-politica-civile in grado di affrontare Hitler, cambiai idea e dissi “vinca la Clinton”. Ed ebbi straragione. Auguri.

      Elimina
    3. un imperatore, ehm, presidente americano e' sempre un presidente americano, nessuno si e' mai illuso che sarebbe stato un pacifista o che (al contrario di quello che pensano certuni di Obama).. bel ritrattino davvero quello del Barnardo, come sempre .. vorrei sol dire: ma questi due bei soggettini sotto quali presidenti hanno compiuto sinora, le loro epiche gesta? Bush Jr e Obama per caso. Cosi', giusto per dire.

      Che poi la Clinton e Oba' non fossero pericolosi nel loro voler una guerra con la Russia e che il confine europeo non fosse un problema lo dice poi Bernardo (e grazie per l'ebete) ... io non ne sarei stato cosi' sicuro.

      Piuttosto mi pare che il rapporto di Trump con i sionisti sia poco indagato (e fertile checche' uno abbia potuto immaginare > leggere Blondet)

      si, son cazzi, nessuno si e mai illuso che arrivasse il bene ed il bello con Trump, non io almeno, sicuramente. Questo non toglie che l'aggressione mediatica nei suoi confronti sia sempre piu' virulenta e spesso sconfinante nel ridicolo (cosa che non e' un problema per i piddinoidi comunque) ... ecco, se la Botteri mi raccontasse di "cane pazzo" e dei delitti americani in giro per il mediooriente invece di strillare sugli immigrati-poverini-la-madonnina-col-bambino! Non lo fa... che strano... chissa' perche' ...

      Elimina
  3. Russia e Italia a confronto: quali differenze?

    Nel nostro Paese, dove la notizia ha suscitato un certo clamore e un acceso dibattito presso l’opinione pubblica, pochi tuttavia sembrano conoscere la normativa vigente. In Italia, il reato di percosse – che sottintende dunque una condotta non abituale – è perseguibile soltanto a querela della persona offesa ma l’arresto, il fermo e le misure cautelari non sono consentite. A partire dal 2 gennaio 2002, data di entrata in vigore dell’attuale normativa, il delitto è passato alla competenza del Giudice di pace, il quale applica la pena della sola multa da 258 a 2.582 euro, salvo non ricorrano circostanze aggravanti.

    “L’abuso di mezzi di correzione”

    Per quanto concerne i comportamenti illeciti si parla, nello specifico, di “abuso di mezzi di correzione“. L’articolo 571 del codice penale recita così: “Chiunque abusa dei mezzi di correzione o di disciplina in danno di una persona sottoposta alla sua autorità, o a lui affidata per ragione di educazione, istruzione, cura, vigilanza o custodia, ovvero per l’esercizio di una professione o di un’arte, è punito, se dal fatto deriva il pericolo di una malattia nel corpo o nella mente, con la reclusione fino a sei mesi”. Gran parte dei giuristi ritengono che, nell’ambito delle relazioni familiari, con riferimento ai figli minori conviventi, in via eccezionale e in caso di necessità, si possa tollerare il ricorso al classico “schiaffo”, purché sia un gesto episodico e non rechi danni. A conti fatti non vi è dunque un’abissale differenza tra la normativa russa e quella italiana.

    http://www.occhidellaguerra.it/russia-depenalizzazione-violenza/

    RispondiElimina
  4. When Clinton Made Same Argument as Trump Against Immigrants They Cheered

    https://www.armstrongeconomics.com/international-news/rule-of-law/when-clinton-made-same-argument-as-trump-against-immigrants/

    RispondiElimina
  5. E' il 2006: i senatori Clinton e Obama votano per la costruzione del muro al confine con il Messico. Bush firma la legge

    http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-e_il_2006_i_senatori_clinton_e_obama_votano_per_la_costruzione_del_muro_al_confine_con_il_messico_bush_firma_la_legge/82_18798/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

    RispondiElimina