Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 20 dicembre 2016

Boldrini & Co: Sia lo stato a decidere quali notizie sono vere e quali false

Non vi meravigliate se da un giorno all'altro AF scompare nel nulla. No, non sara' stata la censura (forse) ma io che ho deciso che il gioco non vale decisamente la candela. Con tanti cari saluti a tutti e statemme bbene.


Blondet & Friends - “Sia lo Stato a stabilire quali notizie sono vere, e quali fake”
Da Repubblica: “Boldrini contro l’odio e le fake news. Appello ai cittadini per smascherare le bufale web. La presidente della Camera annuncia un’azione per sollecitare il debunking. “Sono in contatto con quattro esperti, lavoriamo con i social network contro la disinformazione”. Si dà anche il nome dei quattro ‘esperti’ preferiti dalla Boldrini: Paolo Attivissimo (il disinformatico – che già dimostra un partito preso ideologico ), David Puente, ex dipendente Casaleggio, Michelangelo Coltelli, alias Butac e Walter Quattrociocchi, IMT lab. 
Claudio Messora ha detto quasi tutto quel che si poteva dire dell’iniziativa nel suo video del 16 dicembre: 

Aggiungo solo qualche appunto giuridico-politico. Se la Boldrini riesce a realizzare il suo ideale, sarà un organo dello Stato a sancire quali notizie sono “false” e quali “vere”. La presidenza della Camera, organo dello Stato, raccoglierà le denunce dei debunker che ha scelto lei (almeno un concorso pubblico, no?) e poi farà sopprimere le notizie ritenute “false” da loro, eventualmente punendo i diffusori delle dette notizie false. Con azioni penali? Multe? Insomma opererà la censura. La censura di Stato contro le notizie che non approva. A suo insindacabile giudizio considerandole ‘false’. 
Se questo non si chiama “totalitarismo”, non so come chiamarlo. Totalitarismo con un tocco di dispotismo orientale, essendo tutta l’attività repressiva annunciata condotta extra-legem, e in definitiva dipendendo dagli umori e dalle rabbie momentanei della Sultana. 
Non c’è niente da ridere. Perché la minaccia della Boldrini non è un balzo d’umore, s’inserisce nella gigantesca campagna in corso “fake news”; e tutti gli organi della UE fremono per imporre qualche forma di censura; e il governo tedesco sta pensando di comminare ai social una multa di 500 mila euro “per ogni post falso che possa istigare all’odio e che non venga rimosso entro 24 ore dalla segnalazione…e prevede che, nel caso in cui venga richiesto, anche la parte lesa possa essere compensata con un risarcimento di entità simile a quello della multa”.

continua QUI

Totalitarismo. Ministero della Verita'. E i "democratici" applaudono. 



Naturalmente non e' a robe come tutti i vari "le cavalleeeetteee!" del pre-Brexit, pre-Trump e pre-NO al Renzierendum in Italia (e certamente pre-Italexit) che pensano quando parlano di fake news ..





.. menchemeno a queste ...

.. o questa

E figurarsi poi se il debunking lo immagino rispetto a tutte le balle che raccontano ora su Assad/Siria/Aleppo (i bbbbambiiini! L'ospedale! il Clown!...) come le hanno raccontate a suo tempo su Gheddafi/Libya (da viagra ai suoi uomini per stuprare ed uccidere le donne del suo paese!) o su Saddam/Iraq (Colin Powell che mostra la fialetta all'ONU, tutte balle prima o poi smentite (nel silenzio dei Merdia pero', come fra l'altro le centinaja di migliaja di morti ammazzati civili che abbiamo provocato li a "portargli la democrazia" > controllare il petrolio).

eppoi ... io davvero sarei felice di smetterei di parlare di questo figuro ma, cazzo, e' colpa mia se salta ancora e ancora fuori lui?!


Su Facebook e' il solito Soros che finanza l'organizzazione - una terza parte, indipendente ed obiettiva. LOL - che vorrebbe controllare le news su quel social.

Allucinante.

Fra l'altro, penso anche ad Umberto Eco, che se schiattava un pelo prima di arrivare ad invocare il suddetto Ministero della Verita' ci avrebbe fatto una piu' bella figura e lasciato ai posteri una biografia non cosi' pesantemente macchiata (ricorderete forse che diversi mesi fa mi pare che fu lui, in Italia, a invocare "pulizia dalle bufale".. che alla fine sara' sempre un arma in mano al potere. 


Ah! Comunque lo sai.. e' stato Putin! (maledetto!)


Nessun commento:

Posta un commento