Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 21 ottobre 2016

Trump. Il discordi di Palm Beach su media e potere, globalizzazione, iperliberismo commerciale, banche, finanza ...

"Aaah! Ma sei un fan perso di Putin, un pasdaran di Trump!" .. ecco la classica retorica del piddinoide (e non solo). Il poverino non si rende nemmeno conto di come applica i suoi paraocchi agli altri: il suo modo di vedere il mondo e' talmente unipolare, fideistico, bianco o nero, che se "parli male" della Clinton, allora sei un suprematista bianco, un razzista, un retrogrado No Global. E ovviamente sei Putiniano e Trumpiano. Poveretti, pare proprio che non sia nelle loro sinapsi ovattate di capire che e' solo cosa buona e giusta fare sempre il pelo e contropelo al potere, quale che sia ... si lo dicono, ma come mettersi un vestito, fa trendy, fa cool .. ma che, mica ci si deve davvero credere, mica si deve davvero capire quello che si dice!

Penso che Trump e' un soggetto imbarazzante. Ridicolo anche. Per molti tratti non mi piace per niente. E peggio: mi sembra deficiente certe volte, tipo quando dice che i paesi della NATO devono pagare per la protezione che gli USA ci garantiscono. Roba da manicomio, davvero. Oppure l'altra sera se n'e' uscito che la Clinton sta solo facendo il gioco dell'Iran che e' da sempre che ha il sogno bagnato di conquistare l'Irag .. mah!


PERO' ... Pero' ascoltatevi (o leggetevi la traduzione che ha fatto Voci dall'Estero) questo discorso: Ha dell'incredibile, rispetto al tenore della fuffa a cui siamo abituati da parte dei politici, e' una descrizione fondamentalmente onesta del momento storico che viviamo, globalizzazione e liberismo commerciale mondiale, trionfo della finanza che si mette in tasca anche i presidenti degli Stati Uniti come un'abitudine consolidata ...


E' un tipo di discorso che non senti mai fare da un politico a questo livello .. e infatti non e' un politico, per questo lo odiano, non e' un pupazzo, e' una mina vagante per l'establishment politico e i loro padroni dietro le tende.


Ve lo segnalo io perche' col cazzo che i media ve lo faranno vedere e sentire mai. Per loro e' tutto e solo "gente violenta ai rallies di Trump" (e non vi raccontano che ora si e' scoperto, grazie ai soliti di Wikileaks, che erano aizzati ed organizzati dai democratici), "Trump accusato da una donna di averla molestata" (perche' la storia si una donna che racconta di essere stata violentata da bambina dalla Clinton non sarebbe altrettanto gustosa da raccontare per questi media-novella2000?). Ora "Trump dice che forse non accettera' il risultato elettorale" (sai com'e' se fosse truccato ... o dovrebbe stare zitto?)





Voci dall'Estero - DONALD TRUMP: IL DISCORSO DI PALM BEACH SUL LEGAME TRA MEDIA E POTERE

Grazie. Grazie mille. Grazie, ragazzi. E’ bello essere qui in Florida, paese che amiamo.
Tra 26 giorni, vinceremo in questo grande stato e conquisteremo anche la Casa Bianca.

Il nostro movimento vuole sostituire un establishment politico fallito e corrotto – e quando dico “corrotto”, intendo dire totalmente corrotto – con un nuovo governo controllato da voi, il popolo americano.

L’establishment politico farà di tutto – racconteranno qualsiasi bugia, pur di mantenere a vostre spese il prestigio e il potere di cui godono. Ed è quello che sta succedendo.

L’establishment di Washington e le società finanziarie e i media che lo finanziano esistono per una sola ragione: per proteggere e arricchire se stessi.


L’establishment si gioca migliaia di miliardi di dollari in queste elezioni. A titolo di esempio, soltanto uno degli accordi commerciali che vorrebbero far passare vale migliaia di miliardi di dollari, controllati da molti paesi, società e gruppi di pressione.

Perché coloro che controllano le leve del potere a Washington, ed interessi particolari a livello mondiale, collaborano con queste persone, che non hanno in mente il vostro bene. La nostra campagna rappresenta per loro una vera minaccia esistenziale, come non ne hanno mai viste prima.

Non si tratta semplicemente di un altro mandato di quattro anni. Questo è un punto di svolta nella storia della nostra civiltà in cui si determinerà se noi, il popolo, riusciremo a riprendere il controllo del nostro governo.

L’establishment politico che sta cercando di fermarci è lo stesso che porta la responsabilità dei nostri accordi commerciali disastrosi, dell’immigrazione di massa, delle politiche economiche e della politica estera che hanno dissanguato il nostro paese.

La classe politica ha portato alla distruzione delle nostre fabbriche e dei nostri posti di lavoro, dirottati in Messico, in Cina e in altri paesi in tutto il mondo. I dati sull’occupazione appena pubblicati rimangono deboli. Il nostro prodotto interno lordo, o PIL, è appena sopra l’1 per cento. E sta calando. I lavoratori degli Stati Uniti stanno producendo meno di quanto si produceva quasi 20 anni fa, ma stanno lavorando di più.


E lo stesso vale per me, e quindi posso dirvelo.

Si tratta di una struttura di potere globale responsabile delle decisioni economiche che hanno deprivato la nostra classe operaia, spogliato il nostro paese della sua ricchezza e messo quei soldi nelle tasche di un pugno di grandi società e gruppi politici.

Basta guardare a quello che questo establishment corrotto ha fatto delle nostre città, come Detroit; Flint, Michigan; e delle città rurali in Pennsylvania, Ohio, North Carolina e in tutto il nostro paese. Date un’occhiata a quello che sta succedendo. Hanno spogliato queste città. Le hanno saccheggiate e hanno portato i posti di lavoro lontano dal nostro paese, e non tornernno mai più, a meno che io non sia eletto presidente.

La macchina Clinton è al centro di questa struttura di potere.
L’abbiamo visto chiaramente nei documenti di Wikileaks, in cui Hillary Clinton ha incontri segreti con le banche internazionali per pianificare la distruzione della sovranità degli Stati Uniti, al fine di arricchire questi poteri finanziari globali di cui condivide gli interessi e che sono i suoi finanziatori.

Sì è vero.

Onestamente, dovrebbe essere rinchiusa.

continua QUI

4 commenti:

  1. La Pistola fumante: email conferma che e' stato il Democratic National Commette a incitare la violenza alle conventions di Trump

    'Smoking Gun' Email Confirms DNC Involvement In Inciting Violence At Trump Rallies

    http://www.zerohedge.com/news/2016-10-20/dnc-leaks-bob-creamer


    ma son tutte balle, fantasie. Il tg non lo dira' e quindi sono io che sono .. indovina? UN COMPLOTTISTAAAA! :D

    RispondiElimina
  2. Come dire... meglio un meteorite... che non la Clinton.

    Ora immagina una cosa:
    avvengono le elezioni e, indipendentemente da chi vince, l'avversario NON accetta la sconfitta.
    Immagina pure che, si scopre che le elezioni erano truccate e si scoprono i colpevoli affiliati al vincitore.

    Cosa succederà?
    Dopo tante rivoluzioni colorate nei vari Paesi del mondo,
    sarà arrivato il momento di una Rivoluzione negli USA?

    Chi prenderà il potere?... i militari?
    Quelli che non ci penserebbero due volte a dichiarare guerra a chiunque (è il loro lavoro, la loro forma mentis).

    Tempi interessanti stanno per arrivare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tempi da scago stanno arrivando. Anzi, sono GIA' arrivati.

      Comunque nella tua idea che vengano scoperti i manipolatori (americani!) delle elezioni non regge, figurati se scoprono i loro altarini, se sono gli stessi che sono al controllo del deep state .. eppoi si sa: #HaStatoPutin (come 20 anni fa era #HaStatoSaddam, poi #HaStato Gheddafi, #HaStatoAssad, ecc...


      SI, mi sa che il futuro ci riserva stati dominati da dittature / socialismi reali (tipo: 300 grammi di pane garantiti con le tesserine - magnetiche stavolta - del pane ad ogni cittadino/abitante per capirci) ... immagino disoccupazione sempre piu' alta, disperati a legioni, civil unrest .... per questo penso che l'immigrazione ad cazzum potra' rendere ancora piu' pesanti le situazioni / ajutare l'ascesa di partiti veramente fascisti/nazisti ecc.. Gia' ora mantenere - perche' che lavoro potranno mai fare che gia' siamo pieni di disoccupati e manco parlano italiano? - immigrati che rifugiati non sono fa incazzare (giustamente direi) parecchia gente, con nostri connazionali trattati a pesci in faccia, a dormire in auto o in baracche mentre alcuni di loro stanno addirittura in hotel 3 stelle. La crisi dell'energia e quindi la conseguente crisi delle risorse e 60 milioni di anime in piu' ogni anno sono un'equazione imprecisa ma che lascia facilmente intendere ROGNE GROSSE IN ARRIVO

      Elimina
    2. ... fra la Clinton che mi pare una vera e propria fuoriditesta (oltre che il VERO PUPAZZO, puppet, marionetta) e Trump, Trump mi pare il male minore

      .. fra l'altro tocca sentirlo dire da un miliardario che una grossissima fetta degli sconvolgimenti di questi ultimi anni sono conseguenza di liberismo e globalizzazione! "Sinistre" Occidentali non pervenute. TZ! tragicomico

      Elimina