Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 5 ottobre 2016

Jesse: All Hail The Recovery® + Armstrong: Gold – Dollar – Bonds

Beh, con un terzo di tutti i bond al mondo che pagano zero o meno, con gli scricciolii che arrivano, sinistri, dalla Germania su DB .. niente di piu' normale che arrivi una bella martellata come si deve sui metalli preziosi, no? Ormai ci siamo abituati. Su nessuna notizia poi, tutto regolare. Fantastico (scherzi a parte bene per chi vuole metter le mani su un po' di fisico in piu').

Da Jesse





Gold and silver were hammered lower today, with gold losing 3.2% and silver 5.2%. 
The dollar moved much higher as you can see from the chart below.

Un bel meno 5% per l'argento. Da inizio anno ormai siamo a solo +27% (sarc). 



Oggi poi Pound (sterlina UK) ai minimi da 32 anni (.. and counting. Beati loro. In una guerra valutaria globale chi svaluta per primo "svaluta meglio"). 



C'e' davvero da domandarsi se permetteranno mai ai metalli di salire sostanziosamente sopra i loro costi di produzione. Quando ho iniziato questo blog si parlava di 2015, '16, '17, '18 come degli anni in cui il prezzo sarebbe esploso, vuoi per l'idea che a furia di stampar soldi succede vuoi per la bomba che e' da decenni ormai la finanza mondiale e le sue scommesse ... ora piu' o meno ci siamo ma continua a sembrare che "loro" siano in comando sempre e comunque. Anche su ZH, dove da quando esista pare che il mondo debba crollare in giornata, leggo gente che parla di anni ed anni prima il nodo gordiano venda tagliato violentemente (in concomitanza con una bella III GM finalmente dichiarata apertamente?)

Armstrong parla di 2020 ma forse anche dal 2018 ...



Gold is not something to avoid. True, institutions cannot buy gold for they earn no income. Gold is really for the individual and it will eventually be the hedge against government and the change in the monetary system which could come as early as 2018 but by 2020 if on schedule.

Per quanto mi riguarda mi sa che i metalli saranno deboli almeno sino all'anno prossimo, dopo le elezioni USA e quindi dopo l'ormai "mitico" rialzo dei tassi della Fed. Sempre Armstrong:


The central banks have been trying to keep the dollar down because a rising dollar will undermine Europe exposing the ECB total failure, and then there is the risk of major sovereign defaults among emerging markets who issued their debt in dollars. 
The IMF has lobbied hard with the Fed pleading not to raise rates for this fear of capital pouring into the dollar. 
They do not appear to be able to sustain this policy beyond January.

"Le banche centrali hanno cercato di tenere basso il Dollaro USD perche' se si rafforza troppo rischia di far saltare l'Europa ed evidenziare il fallimento della BCE e c'e' il rischio di grossi default sovrani nei paesi emergenti, che hanno fatto debiti in USD. Il Fondo Monetario Internazionale si e' dato un sacco daffare per convincere la Fed a temporeggiare sul rialzo dei suoi tassi, per ritardare la corsa nel Dollaro. Pare che pero' per gennaio arrivera'."

Quanto deboli saranno i metalli? Chi lo sa .. io sono sempre fondamentalmente rialzista, si sa, e dico che secondo me massimo massimo l'oro scende a 1220 usd/Toz. Se scendesse di piu' riprenderebbe la corsa al saldo in mezzo mondo .. ma anche tutto il mondo, dalla Cina all'Europa, USA, UK ... 

Ah! PS: Chi hanno messo a capo dell'LBMA di Londra (ancor oggi - e dai tempi dell'impero su cui non tramontava mai il sole - forse il piu' grosso mercato di oro fisico al mondo, se non per lo Shanghai Gold Exchange SGE)? Uno della Bank of England. Hohoho. La storia su BullionStar

PPS: Ricordo che ad inizio anno Jesse parlava di fine anno perche' si manifestassero i problemi di carenza di metallo fisico, il "flottante di Londra", non so chi se lo ricorda ... ma qua pare che tutti comprino e comprino e comprino .. ma il metallo non finisce mai! Mah. Questo si che pare un mistero insolubile/insoluto, altro che quello di Fatima. 


6 commenti:

  1. lo Yuan nei DSP dovrà rivalutarsi , hanno stampicchiato pure loro, se uno lo guarda nel lungo periodo , il metallo ha conservato,(se non aumentato), il proprio valore, magari lo riportassero a 1000$ oz. , ci vado con la carriola , io di tutta questa carta mica mi fido tanto.
    Ad oggi i soli USA per garantire il debito , avrebbero bisogno di 110mila tons, va da se che il prezzo deve subire un corposo rialzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SDR, Special Drawing Right della Lagarde (leggi Spectre ;D) .

      Proprio l'altro gg Armstrong derideva i "metallari" permabull che dicono che lo Yuan negli SDR significava la morte del Dollaro USA ... ma gente, il Dollaro RESTA una parte fondamentale degli SDR! Sono pazzi, diceva Martin (ed ha ragione, su questa e molte altre cose)

      Elimina
    2. .. Borghi, Zibordi, parlano benissimo sulla moneta e la sovranita' e il debito che e' solo moneta gia' di suo. Tutto bello ... ma intanto, Borghi per esempio, i soldi di carta bit li converte in opere d'arte .... fai te ...

      Elimina
  2. "Le banche centrali hanno cercato di tenere basso il Dollaro USD perche' se si rafforza troppo rischia di far saltare l'Europa ed evidenziare il fallimento della BCE e c'e' il rischio di grossi default sovrani nei paesi emergenti, che hanno fatto debiti in USD. Il Fondo Monetario Internazionale si e' dato un sacco daffare per convincere la Fed a temporeggiare sul rialzo dei suoi tassi, per ritardare la corsa nel Dollaro. Pare che pero' per gennaio arrivera'."

    Non è proprio così, del default per i paesi emergenti non frega un benemerito a nessuno, anzi il FMI ci sguazza sui salvataggi. Quelle a cui importa della stabilità dei cambi sono le multinazionali, quelle che producono in una valuta e vendono in un'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che all'IMF interessa che gli emergenti PAGHINO INTERESSI E (opzionale) DEBITO.

      Se falliscono arrivano gli haircut e la Spectre, sorry, Lagarde, ci resta con un palmo di naso. No? Io l'ho intesa cosi'.

      Elimina
    2. .. tipo l'Italia: se falliamo addio giochetto. Se invece continuiamo a bollire a fuoco lento - PAGANDO 80-100 MILIARDI DI ERO L'ANNO DI INTERESSI - a tempo indefinito ....

      Elimina