Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 20 ottobre 2016

Clinton: Se vinco io vince la democrazia, il bello ed il buono. Se vince Trump #HaStatoPutin

Oggi tutti i media stampati americani - e le TV immagino, come anche le nostre, che a ruota sostanzialmente copiano i titoli dai media anglosassoni ma QUI dai Tylers c'e' solo una rassegna stampa delle prime pagine dei maggiori giornali USA - fanno il titolone su come Trump - ovvove! - ha detto nell'ultimo confronto con la Clinton che "non so se accettero' il risultato elettorale"









... eccetera. Tutti lo stesso titolo fra l'altro, che caso... con tutte le cose che ha denunciato Trump sulla Clinton non una riga, una scossa, una piega. No, tutti i coro: Scandalo! Incredibile! Pazzesco! Un mostro! Non sa cosa sia la democrazia, dittatore! Bianco suprematista! e via snocciolando tutto quello che ormai ha visto e sentito in tv - il posto che anche la sola fonte di informazione della maggioranza degli italiani, che leggere un giornale, figurarsi cercare un sito indipendente, sciopa la testa - anche l'ultimo degli immigrati dei pensionati con doppio apparecchio acustico. 


Ma scusate, si vede che evidentemente devo essere io che son strano ma .. maccheccazzo?!?! Ma me lo sono sognato che la Clinton (e buona parte del deep state USA, con echi assicurati in tutti i media del mondo) ha detto e ripetuto (anche durante l'ultimo confronto: "sei un pupazzo (puppet) nelle mani di Putin che ha sabotato le elezioni americane!!". .. ma, scusate, cos'e' questo se non dire che non accettera' una sua eventuale vittoria perche' e' dimostrato (????) che sarebbe stato Putin? Ma la gente non ci riesce proprio a vedere l'ovvio?! Ma non si vergonano? Pensano che siamo tutti cerebrolesi? Io, giuro, son senza parole. 


Riassumendo: 


Se vince Trump #HaStatoPutin e quindi tutto da rifare. E' dimostrato (????). 


Se vince Hillary e Trump ha da ridire invece .. beh, evidente noh? E' Trump che e' un antidemocratico, un pazzo, un potenziale dittatore delirante e bla bla bla. Elezioni truccate? Ma quando mai?! Viva la democrazia e le elezioni!


Ma ci rendiamo conto?! Son strano io? O e' tonto un 70-80% della gente, che non resta sbigottita e a sgranare gli occhi di fronte a robe del genere, incredula?



Ora vi mostro un video. Chi e' questo che nel 2000 diceva che le elezioni erano state sostanzialmente truccate ai suoi danni?




Dai Tylers:

Al Gore in 2000, speaking from the White House the week after having lost the general election, explains why he refused to concede the race
"The effort that I have underway is simply to make sure that all of the votes are counted, and when the issues that are now being considered in the Florida Supreme Court are decided, that will be an important point. But I don't want to speculate what the court will do." 
Even after facing a number of lower court losses, Gore said he remained optimistic. 
"I don't really feel" the odds are stacked against me, he said, despite admitting feeling like an "underdog." 
Gore said that his voters were not given sufficient access to voting sites. Speaking of black voters specifically, Gore said he was in regular contact with Jessie Jackson and Julian Bond to discuss voter suppression.

Oh! :O ... Al Gore denunciava come a molti neri, e non solo, non era stato addirittura concesso l'accesso alle cabine elettorali. E spiegava perche', viste le frodi perpetrate ai suoi danni, rifiutava l'esito "elettorale".


E che dire di John Kerry che per anni ed anni ha continuato a denunciare di essere stato fregato via frodi elettorali ancora nel 2004? Sempre dai Tylers:

But that was not all... As DailyCaller's Blake Neff reports, a profile of Secretary of State John Kerry published Sunday in The New Yorker reveals that, 11 years after his election loss to George W. Bush in 2004, Kerry still believes he was robbed via systematic fraud
The article itself, written by David Remnick, focuses mostly on Kerry’s efforts to achieve peace and democracy in the Middle East, but it also dwells extensively on his presidential defeat more than a decade ago. 
“In 2004, when Kerry lost the Presidential race to George W. Bush, who is widely considered the worst President of the modern era, he refused to challenge the results, despite his suspicion that in certain states, particularly Ohio, where the Electoral College count hinged, proxies for Bush had rigged many voting machines Remnick writes.

Oh! :O ... John Kerry e' ancora certo, piu' di 10 anni dopo, che certi amichetti di Bush truccarono nel 2004 le macchine che contavano i voti?!


E Hillary Rodham Clinton? Mai avuto problemi? Ancora dai Tylers:

But wait... As National Review's Jim Geraghty points out... 
It is completely irresponsible to argue that a president who reaches 270 electoral votes is not “elected” and legitimate, right, Hillary Clinton? Only a shameless partisan with no concern for democracy or our system of government would insist that president is not elected, long after he’s taken the oath of office. Trump is insanely irresponsible to suggest that this election may be rigged and the outcome fraudulent. Why, who on earth would ever make such a charge? 
At a private fund-raiser in Los Angeles for Democratic Sen. Jean Carnahan of Missouri, Sen. Hillary Rodham Clinton told the crowd that President Bush merely had been “selected” president, not elected, Newsweek reports in the current issue. 
Oh. That’s from October 2002... so it doesn't count?


Oh! :O ... Hillary R. Clinton ebbe a dire che il Presidente Bush NON ERA STATO ELETTO ma "SELEZIONATO". Cosa vorra' mai dire? [sarc] Putin anche allora? [/sarc]

Si vede che poi si e' data per bene da fare in questi anni per essere lei LA SELEZIONATA (indovina da chi) a questo giro.

---

Ah, en passant, forse sarebbe il casi di preoccuparsi un cicinino di piu' per questo genere di news (ho come la vaga sensazione che la Botteri non ne parlera' nei suoi "splendidi", commossi e commoventi report dai negozi di moda da New York. E con lei tutti gli altri media di massa.. come nessuno dei suddetti ha manco accennato alle frodi conclamate in California, quando la paladina di Wall Street ha "stravinto" sopra il povero Bernie Sanders):

TheDailyCaller - Soros-Connected Company Provides Voting Machines In 16 States

La societa' che fornisce le macchine contavoti in ben 16 States ... ha connessioni con un tal George Soros (ancora lui! Se non e' GS e' lui), per caso uno dei tanti entusiasti miliardari di Wall Street, e non solo come sappiamo che ha dato milioni per la campagana elettorale della nostra eroina democratica. Ma sicuramente sono news finte, farlocche, tutta farina di quel maledetto di Putin. Grrrr, atomizzarlo! Lui (e qualche altro centinajo di milioni di persone che usa come scudi umani /sarc). 


PS: Cari amici "democratici", il fatto che la famiglia Bush al completo indica di votare e dichiara che votera' per Hillary non vi fa ronzare un attimino le orecchie? No, eh? Immaginavo. 

1 commento:

  1. L'Unita': L’affermazione di Donald Trump “Accetterò il risultato delle elezioni solo se sarò io il vincitore” è un’assoluta novità per la lunga storia della democrazia americana.

    http://www.unita.tv/opinioni/clinton-o-il-caos/


    e pensare che a me era parso il contrario, m'era parso di sentire la Clinton dire "se vince lui e' stato Putin" (e quindi, ovviamente, il risultato non sarebbe accettabile)

    RispondiElimina