Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 24 agosto 2016

St.Angelo: Unlocking Gold's True Value

In questo post il buon Steve St.Angelo cerca di chiarire meglio cosa intende quando parla di Oro come "Energia Incapsulata" (o qualcosa del genere, intraducibile). Si e' parlato anche noi negli anni passati di come una crisi energetica limiterebbe ulteriormente le estrazioni di metalli dalla crosta terrestre, gia' ora sempre piu' difficile e dispendiosa (anche energeticamente) per via del fatto che le mele sui rami bassi e piu' succulente le abbiamo gia' raccolte tutte e restano solo quelle piu' piccole e difficili da raccogliere. 

Quando si parla di costi energetici uno pensa per esempio al diesel per fare andare i mostruosi truck che animano le moderne miniere a cielo aperto ... ma Steve ci fa notare come in realta' la spesa energetica e' molto piu' estesa di cosi'. Ecco, partiamo da qua:


Questo grafico spezzetta i famosi (per gli ArgentoFisicari) AICS, gli All-In Sustaining Costs, traducibile grossomodo con costi omnicomprensivi per produzioni costanti. Il grafico a torta e' un dettaglio ulteriore della colonna, che sono gli AICS, e' cioe' il dettaglio ulteriore dei CAS e cioe' Cost of Sales e cioe' il costo dell'oncia d'oro in se, diciamo. Il grafico si riferisce a Newmont Mining (uno dei tre super colossi dell'oro insieme a Barrick Gold e GoldCorp) ed al 2013 (quando il petrolio stava a 100 usd/barrel e piu'). 

Allora, cerco di non tirarmela troppo lunga. Dei CAS uno direbbe che il costo energetico e' in quel 10% + 10% di Diesel e Power (energia elettrica). 

Sbagliato dice Steve (ed ha una buona fettona di ragioni secondo me). 

Anche quel 50% di costi che in lavoro umano, dice Steve, in realta' e' energia (Lavoro,  forza per spostamento, ed Energia in fisica sono la stessa cosa). Ci vuole energia per andare al lavoro e per lavorare, e questo costo e' assorbito nella paga dell'operajo o quadro che sia. Il cibo che mangia e' energia (per produrla e trasportarla sino alla tavola e cucinarla). Ok, capisco che qui uno sorrida ma in effetti e' cosi', una buona fetta almeno di quel 50% sono soldi per energia (visto che benza e cibo non glieli regala nessuno al dipendente). 

Poi fa una bella analisi di come anche i materiali e i consumables in realta' sono in grandissima parte energia, soldi spesi in energia. Fa l'esempio del lime (che non e' quello dei mojito qui ma sta robina qui ;D) che anche lui alla fine son soldi spesi in energia, energia per produrlo, per trasportarlo sino alle miniere e compagnia bella. Stessa cosa per praticasmente ogni altra cosa che non pare spesa in energia nel grafico a torta ma in realta' alla fine della fiera lo e'. 

Poi passa alla colonnina. Oltre ai "costi vivi" del produrre un'oncia d'oro ci sono gli altri costi per non fallire nel giro pochi anni come compagnia mineraria e cioe' la spesa per cercare e sviluppare nuove miniere e anche per comprare nuovi macchinari. Anche qui, di nuovo, non pare ma sono quasi tutti soldi spesi in energia: Questo bestione ... 


.. per esempio costa in energia a sua volta per l'estrazione dei metalli di cui e' fatto, per la gomma delle immense ruote da 40mila dollari l'una che contengono circa 1 tonnellata di ferro ognuna e cosi' via. Per la sua produzione, per il suo trasporto sino alla miniera ... 

Stessa cosa per le spese in "ricerca e sviluppo" di nuove miniere: per esempio prima di entrare in produzione c'e' da rimuovere spesso delle mezze montagne intere per arrivare alle vene interessanti. E cos'e' allora anche questa spesa se non in energia, a conti fatti? 

Insomma, mettiamoci il cuore in pace: senza energia (specie a buon mercato) non si va da nessuna parte. 

Se ci pensi lo stesso e' vero per tutto, per ogni cosa della nostra vita. Se non ci fosse il Sole non ci sarebbe quasi sicuramente nessuna forma di vita su questo sasso tondo su cui viviamo (esistono rarissime forme di vita che dipendono da altri cicli, delle specie di vermi-tubo nelle profondita' oceaniche, che campano grazie all'energia della crosta terrestre che li si rompe ma sono un caso piu' unico che raro. E comunque anche li si tratta di energia, anche quelle vite esistono solo perche' c'e' energia da sfruttare, anche se li non e' quella del Sole... il Dio Sole ;D). 

Quindi, totalino per chi non avesse capito il senso, "il succo" del discorso: Se finisce l'era dell'energia a basso prezzo - come sta succedendo, che sia oggi o domani - e in concomitanza le mele sono sempre piu' piccole e nascoste e difficili da cogliere, beh mi sa che potremo dire addio ad una gran fettona delle produzioni minerarie mondiali, che si tratti di oro, argento piuttosto che di rame, nickel ecc. E poi in bocca al lupo. Reciclo. Sempre piu' solo reciclo (e fra l'altro anche ad ogni re-ciclo si perde una fettina del metallo).


Post Scriptum per i meno mentalmente agili: non si dice qui che dopodomani o per Pascua prossima non ci saranno piu' produzioni di nessun metallo :D. Si parla "solo" di una tendenza che pare tanto ovvia come inevitabile - A MENO CHE non si trovi un nuovo modo di produrre energia a basso costo per i 6, 7, 8 and counting miliardi di esseri umani che popolano il pianeta e tutti vogliono tutto - ma che si sviluppera' nei prossimi decenni, in questo secolo, non domattina (ma manco fra 2 o 3 secoli !).


11 commenti:

  1. Gran bel post, grazie

    foibar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buono. Li tiro un po' via, come vengono vengono alla prima stesura o quasi, con poche piccole correzione agli errori di battitura .. non voglio perderci ore a scriverli per bene. Quel che conta e' che arrivi il messaggio: tutto dipende dall'energia e i metalli piu' del resto visto che appunto le mele facili le abbiamo gia' colte e ci vorra' sempre piu' energia per estrarre metalli (sino al giorno in cui non sara' piu' economico estrarli, fra molti molti anni E se non si trova l'energia a basso costo miracolosa).

      Elimina
  2. Quando una materia comincia ad essere difficile da reperire si pensa alle alternative.

    Biofuel per il petrolio, conduttori sintetici al posto dei metalli.... ah il progresso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, si, i nuovi materiali possono essere miracolosi ... ma hanno anche loro dei minus, dei problemi collaterali e di un bell'argento non fu mai detto :D. Magari in futuro oro e argento nell'elettronica saranno usati solo per i ricchi e ai poveri si dara' altro. Oppure si inventera' il superconduttore miracoloso e l'argento restera' solo per medaglie olimpiche e candelabri :) ... chissa'.

      Elimina
    2. .. il mio discorso e' sempre quello: Ci credo quando lo vedo. Il progresso scientifico e tecnologico, ok, meraviglioso, ma occhio, fondare il proprio futuro SULLA SPERANZA mi pare demente.

      "massi' si scoprira', si inventera'..." .. bello, ma io sono piu' del tipo "prima vedere cammello poi pagare"

      Elimina
  3. Intanto però, i prezzi di gas naturale e petrolio sono crollati rispetto a qualche anno fa, ed anche il prezzo delle materie prime. Invece il prezzo di oro e argento si trova all'inizio di una fase toro.
    Mi sa che le compagnie minerarie hanno da dire ancora la loro su oro e argento,

    Amanita Muscaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel breve succede di tutto, lo sai immagino ... nel lungo invece i fondamentali hai voglia a beffarli.

      I metalli preziosi, col mondo a tassi negativi in cui viviamo, hai voglia a snobbarli o sfotterli: quando ti chiedono dei soldi invece che darteli per un Bund o per teneri in banca ...

      Elimina
  4. "Anche quel 50% di costi che in lavoro umano, dice Steve, in realta' e' energia"

    Ora si capisce perché stanno facendo i caterpillar che si guidano da soli,
    il costo del lavoro umano incide molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia' .. vogliono anche i contributi per le pensioni, per la sicurezza sanitaria ... :D

      Elimina
  5. HEILA! Faccio una piccola aggiunta, su "tutto è energia",
    Una mia piccola riflessione: "La vita è uno stato di energia minimo, sotto il quale la coscienza cessa di esistere".
    Er dice il vero. Tutto energia, compreso noi e "la nostra anima\coscienza".. letterale.
    The.gem

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Xome diceva quello: "ma 'ndo vai se l'energia non ce l'hai?" ;)

      Elimina