Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 23 agosto 2016

Silique

Siliqua di Costantino III - 1,86 gr., coniata 408-411, zecca di Treviri.

Da Wikipedia:

Siliqua è il nome usato dai numismatici moderni per indicare una moneta romana d'argento del valore di 1/24 di solido, coniata per la prima volta da Costantino I nel 323. Il nome non è attestato dai testi antichi. 
Il nome siliqua viene dal nome dei semi del carrubo (Ceratonia siliqua) ed indicava un peso pari ad 1/6 di scrupolo, cioè ca. 0.19 grammi (cfr. Unità di misura romane). 
« Siliqua vicesima quarta pars solidi est, ab arbore, cuius semen est, vocabulum tenens. »(Isidoro di Siviglia: Etymologiarum libri XX, Liber XVI, 25)

La siliqua valeva quindi 0.19 grammi d'oro e poiché al tempo il rapporto tra oro ed argento era di 1/14, il peso teorico della siliqua era di ca. 2.7 grammi. 
In età costantiniana furono emesse soprattutto da Costanzo II.
Dopo la fine dell'Impero Romano d'Occidente (476) silique furono emesse fino al periodo di Eraclio I (610-640) e forse fino a Tiberio III (698-705). 
Il peso originario era di circa 2,70 g, presto ridotto a 2 g. 
La coniazione della siliqua continuò saltuariamente durante il V secolo e poi nel VI secolo sotto i Goti decrementando però di peso per arrivare fino a circa 1 g. 
Questo tipo di monete sono considerate da alcuni, per il peso ridotto, "mezze silique". 
Nel IV secolo furono coniati anche multipli da due silique (miliarensi) e da 6 silique.


Nella crosta terrestre il rapporto e' circa 1 a 10 ... la produzione di nuovo oro minerario (siamo in zona picco) e' stata nel 2015 di 3,2 mila tonnellate, quella d'argento di circa 27,5 mila tonnellate ...

... a quanto sta l'oro e a quanto sta l'argento? ;D



4 commenti:

  1. Ciao Er, piccola Aggiunta! Solo perche ho letto CARRUBA e SEMI.
    Carato l'unità di misura con cui si pesano le gemme corrisponde esattamente a 0.2 Grammi.
    Ho i semi di carruba e la bilancia con millesimi di grammo (In gemmologia serve questa precisione) e provati pesano esattamente 0.2 grammi cadauno. Il termine CARATO deriva dal arabo Kurat. (Vado a memoria potrei sbagliarmi) da cui deriva CARATO. Fonte: gemmologia tecnica e\o qualche altro libro. Pazzesco.. i semi pesano sulla bilancia 0.197, 0.200, 0.205.. non ne trovi uno che esce da questi valori. Un tempo i semi di carruba si usavano come contrappeso sulle bilance a due piatti per pesare le gemme.
    Quindi pesano 0.2 grammi i semi circa. Non 0.19. Giusto per "amore di aggiunta" Il resto non discuto sulle info. La sei tu esperto. :-)
    The.gem

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella Gem! ... incredibile si che il peso dei semi di carrubo siano cosi' costanti. Si potrebbe forse dedurne un metro "reale" su sino a che punto ha senso arrotondare o meno, anche sul peso (tolleranze) di una moneta

      Elimina
    2. Concordo che l'attuale rapporto oro/argento di 68 favorisca statisticamente un ritorno migliore dell'investimento in metallo bianco piuttosto che giallo.
      Tuttavia, il finale dell'articolo, che sembra suggerire che il rapporto equo cui tendere è pari a quello tra la produzione mineraria dei due metalli è fuorviante, a meno che non abbia frainteso il senso.
      Il prezzo non può dipendere soltanto dalla quantità offerta; se fosse così, investimenti ancora migliori dell'argento sarebbero palladio e platino, di cui, nel 2015, sono state estratte approssimativamente 200 tonnellate ciascuno, contro le 3200 tonn di oro.

      Elimina
    3. Guarda, se ne leggono di tutte. Per esempio sono ormai una settimana o due che voglio fare un post sul Platino in cui vi linko uno della CME che dice che il Platino e' piu' comune dell'oro, nelle rocce (!?!)

      ci vorrebbe la sfera di cristallo.

      certo che, molto grossolanamente, l'argento serve piu' dell'oro (max di conducibilita' elettrica e rifelttivita' lo rendono materiale utilissimo), in realta' la quantita' di oro conservato nei secoli e', dicono, persino superiore a quella dell'argento che esiste disponibile (gia' estratto e sopra roccia) ... le produzioni minerarie mostrano che l'argento e' prodotto persino meno del 10 a 1 contro oro .... io all'argento un pensierino ce lo farei. Mal che vada nell'ottica del lungo lunghissimo periodo (pensione/figli)

      Elimina