Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 5 agosto 2016

L'insegnante piddino: Lo capite che con 1300€ al mese, è impossibile sopravvivere in queste condizioni.

Maestre e Maestri ("non ho faaatto mikka le magistrali!" ;D), piddini per antonomasia, ora cominciano a lamentarsi, a svegliarsi un po' (ma poco poco: "Caro Matteo..". Ma si puo'?!)...


“Caro Matteo, auguro a te, ai membri del tuo governo e a tutti i parlamentari che lo sostengono ed alle rispettive famiglie di passare quello che io la mia famiglia e le famiglie di decine di migliaia di professori italiani stanno passando in questi mesi a causa della cosiddetta buona scuola. 
Stai letteralmente deportando da una parte all’altra dell’Italia decine di migliaia di persone. Per la grande maggioranza madri di famigli, tra i 40 e i 55 anni, con 20 anni di anzianità, con figli piccoli, che in passato non erano emigrate, non per pigrizia ma per condizioni familiari che rendevano impossibile l’emigrazione.Tu, invece, li hai messi di fronte ad un out-out o in ruolo oggi o mai più. Stavano meglio quando erano precari. Troviamo madri di figli di 3 anni sbattute a Udine, senza che lo abbiamo chiesto, o mogli di mariti disoccupati, con mutuo e figli piccoli mandati in Lombardia. 
Mi chiedo se tu e i tuoi sostenitori, dalle vostre poltrone dorate vi rendete conto delle conseguenze delle vostre sciagurate scelte. Come faranno queste madri, queste famiglie a, letteralmente, sopravvivere, a partire dal primo settembre?Come potranno organizzarsi? Si sposta tutta la famiglia o solo loro?I figli portali con loro? E chi li cura quando loro saranno a scuola? Come pagare il mutuo? E le bollette di due case, come si fa? Lo capite che con 1300€ al mese, è impossibile sopravvivere in queste condizioni. 
E le lacrime dei nostri figli che piangono e piangeranno per la partenza della loro mamma come li ripareremo? Come spiegargli tutto questo? 
Sai sono queste, alcune, delle semplici, misere, questioni che noi dobbiamo risolvere in pochi giorni. (...) 

Mi fanno ridere, ma anche incazzare, che si lamentano di essere "deportati" in giro per l'Italia "e come si fa a sopravvivere con solo 1300 euro al mese?!" .... ah, beata 'gnorrranza ... continuano a vedere sempre un bel mondo questi (che ora sono in vacanza per 3 mesi pagati .. sorry, stanno duramente lavorando "ai programmi" ... sotto l'ombrellone). Baciarsi i gomiti, cari cazzoni, baciarsi i gomiti, che e' ancora tutto grasso che cola! Baciarsi i gomiti sinche' dura!



Schiavi senza diritti, precari a vita, per 800-900 euro al mese, con una prospettiva di eterna incertezza e la quasi sicurezza che non avranno mai neanche nessuna pensione ... eh si, si lamentano ma continuano a vedere sempre e solo un gran bel mondo 'sti insegnanti. E continuano a non voler vedere che tabula rasa sta diventando il resto del paese. 


PS: Figurati andargli a dire che fare arrivare milioni di sfigati dall'Africa non fara' che abbassare ulteriormente il livello, non fara' altro che ingrossare "l'esercito di lavoratori (?) di riserva" a Lor Signori maestrine e maestrini coi loro "nobili, accoglienti cuori" (finche' paga Pantalone): "naziiiista!" ti dicono, quasi sbavando. Coglioni. ... anche questa la capiranno, foooorse, quando sara' troppo tardi. Sigh.

6 commenti:

  1. si continua a brancolare nel buio

    direi che il punto non è pesare col bilancino i "vantaggi" dei penultimi rispetto agli ultimi

    finche ultimi e penultimi non capiranno che banchieri e loro "quadri" ("primi" e secondi) ci stanno facendo il culo a strisce....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a questo serve il controllo sui media: ad assicurarsi chela gggente nun sappia mmai un cazzo, non ci capisca mai una beneamata fava e se la prenda sempre con la "causa" sbagliata.

      Elimina
  2. Condivido in pieno, non hanno la minima idea della situazione.

    La maggioranza degli italiani vive in un altro mondo, ci meriteremo tutto il muro contro cui andremo a sbattere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Churchill: Gli italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre.

      https://pbs.twimg.com/media/CpXDcPDWgAAoz7P.jpg:large

      corollario (dedicato alla demenza piddina): Francia o Spagna purche' se magna (loro)

      Elimina
  3. Gli insegnanti lavorano 17 ore la settimana, per 9 mesi l'anno!
    Io 17 ore li faccio in meno di due giorni!
    Piangono lacrime di coccodrillo!

    Ad una riunione con gli insegnanti di scuola, una maestra diceva che in Germania le maestre vengono pagate di più; fu richiamata dalla sua collega che le disse: "in Germania lavorano tutta la giornata (mattina e pomeriggio), non scherziamo... meglio così come siamo".

    Della serie: si lamentano, ma in fondo lo sanno che sono dei privilegiati.
    Perché se non lo sapessero, perché fanno i precari per tanti anni per ambire a quel posto pubblico?!
    Perché sanno che quando entrano poi fanno la pacchia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. facevo giusto giusto il conto delle ore che il dottore di base di mia madre riceve il pubblico (i customers, per la gioja dei vari fart from America e Giannino): 17 ore alla settimana (in due ambulatori). E in ospedale mi raccontava una (piddina) che i dottori specialisti prendono meno di quelli di base (che nel caso suddetto non fanno altro che oliare la stampante perche' sforni le ricettine rosse). E questo in una regione, ER, in cui la sanita' e' anni luce avanti anche solo a Roma (figurarsi in Sud)

      Elimina