Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 28 giugno 2016

Previsioni assortite sul British Pound - TotoSterlina

Vi mostravo l'altro giorno come Armstrong vede un Pound GBP destinato a, possibilmente, ritestare addirittura il minimo storico del 1985 a 1,05 contro il Dollaro USD. Occhio che per Armstrong non vuol dire assolutamente che sia un male per il Pound e soprattutto per l'economia inglese, anzi, secondo lui hanno fatto solo bene a sfanculare i burocrati di Bruxelles e il Regno Unito ne beneficiera' molto, han fatto solo bene a staccarsi da quel morto che cammina che e' l'UE, secondo Martin. 

Vediamo un po' di altre previsioni che ho raccolto in questi giorni. 

Giovanni Zibordi:

Quelli che dicono che la Sterlina ora si sfracella ecc... dovrebbe ricordarsi del Rublo nell'ultimo anno.... è tornato su alla grande

Alberto Bagnai:

Comunque, visto che siamo qui per dare i numeri, vi do i miei: a mio sommesso avviso, la sterlina ha bisogno di una correzione attorno al 10% perché il saldo estero della Gran Bretagna torni sotto controllo. 
Non può permettersi di più, perché rischierebbe di diventare poco credibile (è pur sempre una valuta di riserva)! 
Non può permettersi di meno, perché il suo current account è piuttosto depresso (soprattutto a causa del crollo della nostra domanda, che ovviamente danneggia le sue esportazioni). 
Ci potrebbe volere anche un semestre per realizzarla, questa correzione, e sicuramente il panico da Brexit è un ottimo modo per ottenerla, senza colpo ferire (cioè senza moneta stampare), dopo di che la tendenza potrebbe stabilizzarsi e invertirsi (come accadde dopo la crisi del 2008). 
Ovviamente questa è solo una mia intuizione: questa sì che potrebbe essere una cantonata, e quindi possiamo discuterne. Ma se anche voi la vedete così, intuite che tutto sommato la Brexit potrebbe non avere solo costi per gli inglesi...

Paolo Barrai invece che contro USD ragiona contro EUR:

la sterlina nel 2010 quotava 0,90 nei confronti dell'euro mentre oggi, post brexit è ancora molto forte , quotando 0,80. pensate che i giornali vi raccontano che la sterlina è debole....ma i grafici non li leggono??? ah vero..sono prezzolati dal sistema 
DAL GRAFICO SI EVINCE CHE LA STERLINA POST BREXIT E' UNA VALUTA MOLTO PIU' FORTE CHE ALCUNI ANNI FA..MA DI QUESTO NESSUNO NE PARLA... 
(...) Ovviamente se la sterlina tornasse a 0,90...beh metterei tutti i risparmi nella valuta inglese..in quanto l'euro da quel momento sarebbe pronto a disintegrarsi..

E ancora Martin Armstrong, jeri:

While everyone is busy blaming the Brits, the real culprit is the EU. (...)

The markets will settle down and then flip. The smart money will figure out that London will remain as a financial center, as will Zurich. But there will be no such center within the EU because the politicians have a mechanism in place to outlaw short-selling at their discretion whenever the markets say they are wrong. BREXIT is the survival of Britain, not its demise.
We can easily see from the technicals that the pound has not quite broken the broad trend moving into a panic. It has held the technical support, which warns that everything can flip against the EU come early July. We have also been warning of a coming dollar rally that will make the dollar bears’ noses bleed from vertigo. 
The critical monthly closing support remains at 13660 in the cash pound against the dollar. A June closing beneath this level will confirm the dollar rally is beginning in a broader trend.
When we turn to the long-term chart (Yearly 1791-date), we can see technical support at 13755. This has been broken intraday, but this is critical from an annual closing perspective. We have breached the critical support long-term and a monthly closing below 13660 will confirm that the pound will retest the 1985 low at the par level. This, in part, will be the result of European politicians ignoring the problem, which has been them and their elitist views. (...)
We should begin to see other countries move more rapidly for referendums. As this process begins, we should begin to see the realization that the euro is in crisis, not the pound.

Sul SuperDollaro che vede in arrivo:

We can see that the Yearly Bearish we elected at the 116 level at year-end 2015 has proven to be dramatic. We rallied back to retest the 116 level, which took a little longer, but it has fallen sharply and we can see the trend is in motion for a big dollar rally.

10 commenti:

  1. Er,

    Il dollaro è proprio la valuta da tenere d'occhio in questo momento. Infatti, se trump diventasse presidente, c'è la concreta possibilità che parta una svalutazione competitiva (almeno il 10%, forse di più) del bigliettone, causando danni che neanche 3 brexit potrebbero causare.

    Del resto è meglio per l'economia svalutare che alzare i tassi.



    Signor Marrone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trump? non l'ammazzano (veramente o figurativamente) prima?

      Intanto ho intravisto che sono usciti leak nuovi (?) sulle responsabilita' di Hitlery in Bengazi .. certo non ne sentirete parlare nei media pero' .. fors enei media USA (?) ...

      No, io resto fedele al mio USD uber alles nel medio-lungo termine (e in USD compro e vendo miners. En passant, Vale e' la mia miniera d'oro, ci ho fatto circa 1500 euro (pre 26%) da inizio anno, sul su e giu he fa :D ... e da meno di 5 che quota secondo me c'e' un concreto caso che arrivi a fare un 4x nei prossimi anni.

      Oggi, sfibrato dall'attesa di una discesa degna per comprare, sono rientrato un pochino in Barrick e First Majestic Silver ... quindi ora arriva lo stornone nei metalli, vedrete! :D

      Elimina
  2. Mah, non so, le previsioni valutare sono sempre un casino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io oggi mi sono comprato un bagaglio per essere long USD e short EUR. Tu magari non sei un "rtrader" alle prime armi come me, che ne pensi?

      ETFS 5x Long USD Short EUR - EUS5 - AFF

      ho beccato il piu' stronzo che c'era? :o

      Elimina
    2. Non credo che io sia più esperto. Forse siamo complementari: io ne so un po' più di questo, tu di quello....

      Comunque sì, è un ETN abbastanza stronzetto, insieme al BOOST LONG USD SHORT EUR 5X DAILY, che è quasi uguale a parte il TOTAL RETURN / EXCESS RETURN, emittenti e qualche altro dettaglio.

      Complimenti per il pelo sullo stomaco, però magari ci becchi bene.

      Elimina
    3. come dicono in Cina: aspetta sulla riva del fiume: vedrai il cadavere del tuo nemico passare

      Elimina
    4. .. adesso con la news che danno 140 mld a Renzie per salvare le banchette italiche (e complimentoni, ancora una volta, a quei grandi geni dei banchieri che sono riusciti a fare 2-3-400 mld di sofferenze, NPL, credici inesigibili, marci and Co.) l'EUR potrebbe risalire domani ...

      Elimina
  3. Colpa mia che non mi sono spiegato bene Er.

    Con Trump presidente,congresso al 60% conservatore e il bene placido delle corporation, un haircut del 10 o oltre del bigliettone, farebbe convergere negli states il "capitale flottante" dei fondi di investimento.

    Per gli usa potrebbe essere un effetto "cina 1990", per l'europa il film "the road" dal vivo; per uk potrebbe essere stata una botta di ....... fortuna niente male uscire dalla ue.

    Penso ci sia margine per delle soddisfazioni con usd e, nonostante sia un ultra-metallaro, il trading comincia ad ingolosirmi, basta che non ci sia si mezzo FINECO.





    Signor Marrone






    RispondiElimina
    Risposte
    1. la miglior prova e' "mettere i soldi dove hai la bocca", come dicono gli anglosassoni .. poi si vede quanto uno crede a quello che dice e anche quanto avra' avuto ragione :)

      Elimina
  4. Già partito da almeno un mesetto ! ;-)




    Signor Marrone

    RispondiElimina