Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 2 giugno 2016

Messora: Moriremo di democrazia



Questa mattina il Corriere ha fatto due paginate sul TTIP. Vera informazione? 
Vediamo. La prima era un soliloquio del ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda, il quale dice che le proteste sono assurde, dice che con il TTIP le multinazionali ci rimetteranno, che il Made in Italy verrà tutelato, che ci sarà una crescita economica straordinaria, che addirittura si ridurranno le disuguaglianze, che finalmente si tutelerà l’ambiente, ma soprattutto… E che diamine! La trasparenza scorrerà a fiumi, perché nell’ordine è previsto: 1) il voto positivo del Consiglio dell’Unione Europea; 2) il voto positivo del Parlamento Europeo; e 3) il voto positivo, cioè la ratifica, del Parlamento italiano. ....

leggi tutto QUI


Altro nome da aggiungere alla lista di quelli da ringraziare, fra tanti anni, quando, forse, qualcuno riuscira' ad unire i puntini e capire chi deve "ringraziare": Carlo Calenda, oltre a Stefano Feltri, Matteo Renzie, i piddini alla fine praticamente tutti, le burocrazie brussellesi ... il dabbonismo della massa degli italiani ....


3 commenti:

  1. "Altro nome da aggiungere alla lista di quelli da ringraziare"

    pienamente concorde, sai che festa a Loreto, che addobbi, questo giro di giostra però il colore di moda sarà: ROSSO, evviva!

    foibar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non dico questo, ma una bella galera a vita e con ignominia, se/quando si scoprira' che avevano ragione "i complottisti" (infami, quando non sanno che ribattere insultano: "complottista!") mi pare piu' che giusto che si prendano le responsabilita' che hanno

      Elimina
    2. .. certo sarebbe meglio adottare il neurone PRIMA del danno e non aspettare fra 10-20 anni, dopo TTIP adottato, per incazzarsi. Sarebbe meglio se la gente facesse veramente i conti PRIMA e senza etichettare chi non ripete la versione degli spottoni pubblicitari RAI come "pazzi isterici".

      Elimina