Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 17 maggio 2016

Bardi: An energy miracle? But we already have it!


Bardi, in uno dei suoi siti in inglese, parla delle tecnologie innovative che si stanno studiando nel fotovoltaico ... e dice che probabilmente saranno sempre o troppo costose o inattuabili in grande scala per via dell'uso di risorse rare come Tellurio o Gallio o per guadagni di resa marginali. 

Il futuro sara' probabilmente delle "banali" e dozzinali celle di semplice silicio (silicon), elemento ultra-presente nella crosta terrestre (praticamente tutte le rocce e sabbie contengono grandi quantita' di Si), tecnologia gia' piuttosto ben sviluppata e a relativamente basso costo. Leggi tutto qui:


Cassandra Legacy - An energy miracle? But we already have it!

Concordo pienamente, vedo anch'io un sacco di ricerche le piu' stravaganti le cui applicazioni resteranno, mi sa, solo teoriche. Silicio banalissimo, alluminio per le strutture, rame (e argento?) per portare l'energia, un po' di plastica e vetro (sempre silicio) .. cosi' saranno gli impianti solari a fine secolo (oltre a quelli a concentrazione magari, anche loro molto piu' realmente costruibili in serie. 


Nessun commento:

Posta un commento