Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 27 aprile 2016

Trump: "Non cederemo piu' questo paese o la sua gente al falso canto della globalizzazione, che ci lega e trascina giu' l'America".


CNN: Donald Trump's foreign policy: 'America first' 
"We will no longer surrender this country or its people to the false song of globalism," Trump said, explaining that he is skeptical of international agreements "that tie us up and bring America down."


Quand'e' che lo ammazzano? Ovviamente subito, anche alla CNN, si mettono a paventare peste, miseria e guerra:

Here's how Donald Trump could spark a trade war with Mexico and China

Come se la globalizzazione non fosse stata una guerra silenziosa contro le classi medie occidentali che avanza incontrastata e trionfante da 20 anni almeno. E delle Guerre Valutarie che vanno avanti da almeno una decade? Le hanno decantate come ora decantano ipotetiche Guerre Commerciali per colpa di Trump? 

Comunque il soggetto mi pare quantomeno naif quando parla di come gli alleati della NATO devono pagare di piu' .. per fare i comodi loro? Questo mi pare del classico cazzone americano che crede addirittura che gli USA sono decenni se non un secolo che vanno in giro a fare guerre per salvare il mondo .. robe da veri mentecatti, da ritardati mentali conclamati. E va beh. 

Intanto Zio Zib ci segnala un articolo sul NY Times in cui "Bellissimo pezzo del "dissidente" Finkelstein su Sanders, Goldman Sachs e la censura del NY Times



Sanders non si fa remore a citare in causa Goldman Sachs, a tirar fuori i nomi, come la famiglia Walton che da sola ha quanto il 40% di tutti gli americani piu' poveri (circa 130 milioni di persone!). 

Insomma, la rabbia sale ... e grazie al cazzo, veramente, gia' e' abbastanza paranormale che le masse se le siano bevute tutte senza pensare per decenni, ora che si trovano col culo per terra c'e' da stupirsi chi si estremizzino, che siano incazzati, che "fiutino" che qualcuno li ha fottuti? Le risposte le hai qui, in queste elezioni USA: lo status quo del partito unico Democratici-Repubblicani e' messo in discussione e ci si butta chi a sinistra chi a destra. 

Zibordipersino il NY Times lo nota..."gli americani che hanno perso il lavoro perché è finito in Cina diventano estremisti"

Cohen - Americans who have lost jobs to overseas become more extreme politically: whites go right; blacks turn left.

Zibordi: ho vissuto in USA e li seguo più dell'Italia. La cosa più ridicola è pensare che siamo un paese + CORROTTO DEGLI USA



Daily Caller - EXCLUSIVE: Kerry, Heinz Family Have Millions Invested In Offshore Tax Havens


Con la globalizzazione un sacco di persone perdono il lavoro, la classi medie slittano verso la miseria .. i politici sono ormai senza vergogna, non avendo un paese da proteggere e servire si vendono anche piu' facilmente di prima al miglior offerente e se ne sbattono .. non potra' che finire bene.


Zibordi: Nel film The Big Short, il cattivo era uno di Goldman Sachs che cartolarizzava mutui a messicani. ORA LO RIFA! http://www.thedailybeast.com/articles/2016/04/26/the-guy-who-screwed-america-s-economy-hearts-hillary-clinton.html?via=mobile&source=twitter … E FINANZIA HILLARY

E la favola che ci hanno raccontato negli ultimi 8 anni? Che in USA con Obba' e la Fed hanno risollevato l'economia? 

Zibordi: Non è mica vero che in USA l'economia va meglio, per il 90% della popolaz il reddito è calato del -10% dal 2002


Oh? Sotto "quel comuniiiista" di Obba' i ricchi si sono arricchiti ancora di piu' e i poveri sono ancora piu' poveri .. che straaano ... mmmm ... chiamiamo l'ispettor Gadget ad indagare

Zibordi: il numero di americani che riceve un sussidio per comprare cibo è arrivato a 47 milioni (paghi con i coupon...)


Gente, se non si inquadrano prima i fatti reali c'e' poco da "ragionare" e discutere. E purtroppo se li vuoi sapere questi fatti reali non li impari certo dalle tv ne dal 95% degli articoli di giornali e settimanali.


Nessun commento:

Posta un commento