Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 18 marzo 2016

Goldman: La soluzione 30%


Veramente inquietante questo Mr Goldman (si, proprio di quella famiglia li, quei Goldman li), scrive senza vergogna su Asian Times che nel corso della storia ci sono stati diversi casi di popoli che a furia di combattersi si sono se non autodistrutti (si veda il caso Sparta) quanto meno tagliati le palle da soli per un pajo di generazioni almeno. Quello che il sionista consiglia all'Impero Americano e' tenere uno stato di guerra permanente in giro per tutto il medioriente, a bassa intensita' ma permanente ... "mantenere vivo uno stato di combustione controllata":

Asian Times - The 30% solution — when war without end ends: Spengler
By David P. Goldman on March 13, 2016
(...) American planners have sought to stabilize the region through proxies (supporting “moderate Islamists” in Syria against the Assad regime, encouraging the Iranians to join the regional security architecture, and so forth). 
Conditions for a perfect storm on the scale of past wars of exhaustion already prevail, and the likelihood of another war of exhaustion on the scale of the Napoleonic Wars or the Thirty Years War is much higher than foreign policy analysts seem to appreciate. 
The result may be the 30% solution we have seen so many times in history, and the appropriate American response may be not to extinguish the fire, but to maintain a controlled burn.

Grazie a Maurizio Blondet (and friends) per questo post in cui se ne parla estesamente:

Blondet & Friends - Problema Islam? Il banchiere Goldman propone “Soluzione 30 per cento”.

Son letture altamente educative, soprattutto se ti rendi conto che questi come Mr Goldman non sono dei giornalistucoli o degli intellettualetti in vendita ma i capi, i mandanti, i padroni veri, quelli che dettano la linea, non quelli che le veline le ripetono per le masse.


2 commenti:

  1. Classificato anche questo sotto "indispensabili servizi dello stato foraggiati tramite l'estorsione fiscale", sentiti ringraziamenti per la segnalazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre la stessa storia: si, hai ragione. Ma l'alternativa agli stati qual'e'? Io vedo solo un dominio diretto da parte delle multinazionali.

      Anzi, vedo un mondo in cui gli stati rischiano di diventare (facciamo finta che non sia gia' cosi' ora) il braccio armato delle multinazionali.

      E' molto facile dare tutte le colpe allo stato, ma non si capisce mai quale sarebbe l'alternativa che avrebbero in testa quelli che se la prendono sempre (E SOLO) con gli stati. L'anarchia, alla somala? Una dittatura stile fascismo sudamericani anni '70? cosa?

      (tu continui a fare lo stesso commento, io continuo a vedermi costretto a rispondere sempre allo stesso modo)


      Elimina