Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 14 marzo 2016

Barrai: Da Draghi al gruppo d'acquisto palazzi a Milano

Carino il ragionamento che fa Barrai QUI (ora rialzista su materie prime ed emergenti, fra l'altro):


La manovra della BCE in settimana è in queste ore in fase di analisi e revisione da parte di molti analisti e istituzioni finanziarie nel mondo intero. Subire, da parte di una banca, i tassi negativi se deposita i soldi presso la banca centrale, non è una novita'....la SVIZZERA ci convive da molto tempo e anche altri paesi del nord europa sono oramai abituati a convivere con questo scenario.Il debito statale non e' piu' un peso e puo' essere emesso all'infinito...tanto non vengono pagati interessi su tale debito..anzi...se il debito emesso scade dopo pochi anni....i tassi di interesse che lo stato paga sono NEGATIVI. 
Ma la inefficienza degli stati (in particolare l'italia) nel gestire questa grande opportunita' è nota ....pensate che l'italia oggi ha un costo medio del nuovo debito emesso di circa lo 0,5%....quindi i 2200 miliardi di debito costerebbero annualmente solo 11 miliardi di euro all'anno..e invece nel 2015 la spesa per interessi sara' di quasi 70 miliardi. Ovvio che nei prossimi tre anni si prevede un grande miglioramento del costo del debito pubblico, ma non un crollo...ecco infatti qui di seguito la previsione di discesa della spesa per interessi in Italia espressa come % del pil. 
E' ovvio che questi dati dipendono da: 
1) crescita del PIL (se cresce poco..il dato tende a peggiorare)2) crescita dello stock del debito (se il debito cresce meno del previsto il dato tende a migliorare)3) tassi di interesse (piu' i tassi scendono e piu' il costo da interessi sul debito scende)
Ora , la prima parte della manovra di Draghi non puo' che migliorare questi dati in quanto il costo del debito IN GENERALE diminuisce (interessi negativi portati dallo -0,3% allo -0,4%) e per favorire l'intera discesa dei tassi..la BCE ha deciso di aumentare l'acquisto di debito (qe) da 60 miliardi al mese a 80 miliardi al mese. Questo aumento riguardera' non solo debito pubblico degli stati ma anche debito composto da obbligazioni corporate...il che ridurra' la differenza fra di tasso (spread) fra debito pubblico e debito privato e garantira' un miglioramento del costo del credito non solo per il sistema statale ma anche quello privato. inoltre la BCE ha confermato che il QE potra' protarsi anche oltre marzo 2017 (anche se Draghi ha confermato che non abbassera' ulteriormente i tassi ...e questo suo blocco verso manovre sui tassi in futuro...ha creato debolezza al dollaro ...infatti se la crisi economica tornera' a mordere nel 2017...sara' la volta DEGLI USA a dover fare un QE o della Cina ...visto che i tassi di cambio DOLLARO YUAN sono correlati..)..ma il mercato valutario non fara' svalutare il dollaro verso l'euro adesso...è troppo presto...(al massimo 1,15 o poco oltre). inoltre aver messo uno stop ai tassi piu' negativi per il futuro ha bloccato una serie di ILLAZIONI provenienti da alcuni illustri economisti che stavano generando apprensione fra le masse di investitori in europa.

Ma è la seconda parte della manovra di Draghi quella innovativa: IL TLTRO (che portera' l'euro a indebolirsi ulteriormente verso dollaro ma non subito..a partire da maggio o giugno) 
Ora LTRO e TLTRO sono gia' stati sperimentati nel passato dalla BCE con discreti risultati..ma questa volta potrebbe essere DIFFERENTE il risultato che si andra' ad ottenere..ma andiamo per gradi... Il processo previsto dai TLTRO prevede un’asta mediante la quale vengono erogati prestiti quadriennali alle banche dell’Eurozona A CONDIZIONI di tasso negativo fino allo -0,4%.. (Borrowing conditions in these operations can be as low as the interest rate on the deposit facility.) . La novità delle prossime aste sarà proprio questa: i tassi saranno negativi per quelle banche che prestano liquidità a famiglie e imprese. 
IL PRIMO TLTRO AVRA' LUOGO A GIUGNO 2016!!! 
In questo senso, la BCE si è posta nella condizione assolutamente innoviativa di NON SOLO DARE LIQUIDITA' ALLE BANCHE GRATIS..MA DI PAGARE LE BANCHE SUI FINANZIAMENTI CHE CONCEDERA'..... 
MAI NESSUNA BANCA CENTRALE HA OSATO TANTO!!! 
La banca centrale ha annunciato quattro nuovi programmi di prestito a lungo termine alle banche (TLTRO).Saranno in funzione per quattro anni e permetteranno alle banche dell’eurozona di prendere in prestito del denaro a costi più bassi dalla BCE. 
TLTRO: cosa sono e come funzionano? A differenza delle aste Ltro, che hanno portato all’erogazione di oltre mille miliardi di liquidità a tre anni, le aste dei TLTRO sono finalizzate a sostenere unicamente i prestiti bancari alle imprese . Le banche che non rispetteranno tale condizione saranno quindi costrette a rimborsare i prestiti con un tasso penalizzante. Le banche possono accedere alla liquidità agevolata fino a un massimo del 7% del monte-prestiti al 30 aprile scorso, ma le condizioni potrebbero cambiare. 
E QUESTA VOLTA A BENEFICIARE DI TASSI DI INTERESSE NEGATIVI SARA' IL SETTORE PRIVATO (BANCA E IMPRESA) E SI SA' ..IL SETTORE PRIVATO SA ESSERE PIU' EFFICIENTE DEL SISTEMA PUBBLICO..NEL CREARE VALORE E OPPORTUNITA' (...) 

continua (e parla della loro idea di comprare un palazzo a Milano) QUI

12 commenti:

  1. Quindi, se sono incentivate a fare i prestiti alle aziende, è forse possibile che un prestito me lo facciano!
    Vedi che Mario (Draghi) sà fare il suo lavoro!
    Grande Mario! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cercare di tener su un sistema in bilico all'infinito .. mi ricorda quegli acrobati cinesi col bastone in bocca a far girare i piatti a metri d'altezza. Sarei molto stupito se la cosa non finisse, prima o poi (anni), molto male.

      Elimina
    2. Se "prima" o "poi" dovrà finire...
      io opto per il "poi" :-)

      Elimina
    3. ah, si ... credo che avremmo da baciarci i gomiti per ogni giorno in cui stiamo ancora relativamente daddio rispetto al resto del mondo o a quello che temo sara' il futuro. Pero' posso capire quelli che sperano che tutti crolli il prima possibile perche' solo cosi' si potra' resettare tutto e magari ripartire

      Elimina
    4. Quelli che sperano che crolli tutto il prima possibile sono le stesse persone che,
      se provi lontanamente a togliergli un privilegio, anche fosse la pausa caffé, fanno sciopero e gridano allo scandalo!
      Oppure sono i classici FURBI che hanno investito i soldi in modo tale che da un reset possono solo guadagnarci!
      Preferisco non ascoltarli.

      Elimina
    5. No, io sono piu' del tipo "si vis pacem para bellum" .. una roba del genere. Anche se forse un crollo serio farebbe aprire un po' di occhi mentre questo lento slittare nella merda .. sai, uno si abitua. Prima la merda arrivava solo al ginocchio. Che skifo. va beh. Poi arriva alla pancia: va beh, almeno non mi arriva alla bocca! ... poi arriva alla bocca: Beh, dai, posso ancora respirare un po' se saltello ....

      Elimina
  2. scenario: io, pulvirenti ed Er da vecchi... Er che dice...vedrai che casino, che spremuta di sangue, che macello nei prossimi anni...l'ho letto anche nel blog di quello li...rebbufffo....ma io ci ho la cantita piena d'argento... vedrai....allora pulvirenti che nel frattempo ha fatto i soldi gli dice: non rompere i coglioni Er e beviti sto bicchiere de brunello che Rebbbbuffo e' fuggito in paraguay vent'anni fa inseguito da creditori.....al che io, povero reduce piddinoide con una pensioneda 450 euro lordi calcolati dal fu bboeri con la bbusta marone, supplico er....ti prego dai...non fare il cazzone come hai fatto sempre da trentanni a sta parte...comprami quei due cazzo di tubi di maple che mai fatto acquistare nel 2013 che non li vuole nesuno.... vorrei andare a zoccole a riccione ma poiche' oggigiorno hanno tutte il mobilepos mi serve un rinforzino in moneta elettronica sul mio conto a bbbbancamarche (che dopo una serie a catena de fallimenti e' risorta e piazza azzioni e obbligazioni in tutto l'universo conosciuto..)....

    RispondiElimina
  3. Se non snobbi Barrai anche questo postone val la pena di essere letto

    IPERINFLAZIONE CON TASSI NEGATIVI E CRESCITA BASSA

    http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/2016/03/iperinflazione-con-tassi-negativi-e_19.html

    .. RISALITA DELLE MATERIE PRIME, STAGFLAZIONI .... ste robette qui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NEI PORTAFOGLI DI INVESTIMENTO SI DEVE ASSOLUTAMENTE INVESTIRE IN

      - MATERIE PRIME

      - PAESI EMERGENTI

      - AZIONI IN PARTICOLARE LEGATE AL CICLO DELLE MATERIE PRIME

      Elimina
  4. no scusa...qui mi hai profondamente deluso e mo mi incazzo...non puoi omettere l'argentoooo! hai omesso.... non vale.... sono anni che ti rompo e proprio adesso t'arrendi? manca l'argentoooooo !! Anzi dico di piu silver eagle imperiale a manetta Buona Pasqua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, ok, l'argento non e' una materia prima. Certo

      Per la memoria: Barrai in quei giorni consigliava anche l'acquisto di argento fisico

      Elimina