Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 9 marzo 2016

Barnard: Il Vero Potere 2.0 (Rousseau 2.0). Jamming LDLD


Paolo Barnard -  IL VERO POTERE 2.0 (ROUSSEAU 2.0). JAMMING LDLD. 
(...) nella nostra epoca questo controllo sulla libera CREATIVITA’ è ‘CHEMIOTERAPICO’, ce lo troviamo devastante ovunque e a livelli capillari, che il Vero Potere ha studiato con la sua solita ammirevole genialità repressiva. Ergo eccovi il Vero Potere 2.0, il cui controllo sulla libera CREATIVITA’ io divido in due categorie:
A) Il controllo della Creatività in senso ESPANSIONISTA

B) Il controllo della Creatività in senso RIDUZIONISTA 
Nessuna paura, vi scrive il vostro Barnard, quello che parla alla nonna, sarò semplice e non lunghissimo. 
Il controllo della Creatività in senso ESPANSIONISTA è quando il Vero Potere dà al cittadino l’illusione che esistano luoghi di assoluta libera espansione della Creatività. La moda, il rock, pop, punk, danza, la pittura e l’arte in genere, l’intrattenimento Tv, il cinema, lo sport, sono alcuni esempi che mi vengono in mente. Bè, è ovvio: tutto ciò che è show business, cioè intrattenimento, cioè effetti visivi, è INNOCUO per definizione, e questo il Vero Potere lo sa benissimo. Il motivo è che il Vero Potere ha perfettamente capito che qualsiasi pericolosa deviazione CREATIVA dalla narrativa ufficiale che però avvenga in queste categorie, non solo non porta a un accidente di azione concreta successiva, ma anzi, per le caratteristiche di catarsi energetica-emotiva concentrata nell’arco di poche ore dello show business (sport, concerti, mostre, programmi Tv, film), essa, la deviazione creativa, SVUOTA l’individuo delle sue pulsioni di rabbia, frustrazione, energia di lotta, indignazione ecc., quel tanto che basta perché poi egli/ella torni quotidianamente alla cotoletta, al divano, alla prudenza e alla rassegnazione. In queste istanze la libera illimitata CREATIVITA’ è quindi resa innocua, e ci può anche stare.

Non mi dilungo in esempi, ma guardatevi un concerto dei Muse nella canzone Uprising (Rivolta), per esempio al LCCC Manchester 2010: mozzafiato il tornado di ‘rebellion’ che prende le decine di migliaia di ragazzi presenti, pugni chiusi sbattuti in aria, grida furenti contro il Potere, un trilione di Watt impazziti li scuotono, a vederli sembra che domani prenderanno d’assalto il Palazzo… mainvece si sfoga tutto lì, e lì tutto finisce, perché la mattina dopo c’è il lavoro, o c’è l’esame da dare e il prof. è meglio non sfidarlo troppo, e papà e mamma che poi ti tagliano la paghetta se ‘sbrocchi’... E quindi tutti sti Che Guevara per una sera si sono sfogati nella catarsi emotiva del ‘concerto rebellion’ e poi svaniscono nel nulla. Come scrisse Barnard, “… e nessun padrone del mondo sposta le sue scarpe da 5.000 dollari dalla scrivania a Manhattan o a Francoforte. Tranquilli”.

O Lady Gaga agli Oscar 2016: da lacrime e brividi, da magone e poi quel senso di Siiiiiiiiiiiì Mai Piuuuuuuuù la violenza sulle donne!!!! Poi, chi veramente è disposto già la mattina dopo a rompere il muro dell’omertà sugli abusi sessuali nei Campus, nei luoghi di lavoro, e soprattutto nelle famiglie? Chi dei milioni di emozionati da Gaga si gioca poi qualcosa per questo? Lo 0,5% se va bene, tutti gli altri, asciugate le lacrime dopo il calo del sipario, tornano inerti, hanno sfogato quei 6 minuti d’indignazione e sono a posto. E lo stesso è la discussione radical-chic a cena dopo la mostra dell’artista shock, o dopo il film-denuncia. Il culo non se lo giocherà nessuno la mattina dopo, basta e avanza la retorica sdegnata davanti al carpaccetto col tartufo e Chianti, e di nuovo si sentono a posto. Nessuno in America è mai diventato Malcom X dopo aver visto una mostra del ‘creativo senza limiti’ Robert Mapplethorpe… Questo la dice lunga sulla Creatività in senso ESPANSIONISTA gentilmente concessaci dal Vero Potere. 
E ancora: Beppe Grillo è in questa categoria. E’ stato attentamente studiato, e cosa sono i boati gastrici in tripudio di folle del comico se non proprio valvole di sfiato entro poche ore per rabbie popolane che potrebbero invece, se covate e meditate a lungo, portare a una vera ‘rebellion’? Grillo sta a capo di un esercito d’idraulici comodi idioti al soldo del Vero Potere, che ogni volta che il ‘boiler del popolo’ sta per esplodere, intervengono ad aprire 2mila valvole per sfiatarlo, fino a renderlo di nuovo innocuo. 
L’uomo dalle scarpe da 5.000 dollari è magnanimo nel concedervi in queste istanze tutta la Creatività che vi pare. Vi controllano proprio con essa, svuotandovi le energie della lotta fornendovi valvole di sfogo scintillanti, emozionanti, ma che SEMPRE siano brevissimi scoppi di fuochi di carta colorata, dopo i quali vi riconducono nel pollaio. Non creatori di trincee per le strade delle nostre città. Quello mai. (...) 

E questo e' solo l'antipasto, splendida la parte sul controllo riduzionista. Continua QUI e poi QUI.

5 commenti:

  1. certo che vedere certe figliole di prima mattina mi mette una certa agitazione ;-)

    foibar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c;era anche un bell'articolo sotto .. visto niente? :D

      Elimina
    2. il classico articolo "che mi fa pensare" ottimo!!

      certo che la fan_ciulla però ;-)
      nonostante l'età, la mia, ha sempre un certo effetto, e si, sono da curare, sono diversamente ricchione ;-).
      foibar

      Elimina
    3. gia' .... ma allora .. sei lesbico? ;D

      Elimina
  2. DAL SOCIALISMO AL SOCIAL NETWORK - QUATTRO RAGAZZOTTI CON LA BARBETTA SCIMMIOTTANO I MOVIMENTI DEGLI ANNI ’70 E TENGONO IN “OSTAGGIO” L’UNIVERSITA’ DI BOLOGNA - I VIGILANTES NON ENTRANO PIU’ ALL’INTERNO DEL QUARTIERE UNIVERSITARIO

    I “rivoluzionari da bar” fanno il bello e il cattivo tempo all’Università di Bologna: perdono tempo a pensare a cosa scrivere su facebook, contestano Panebianco, lanciano uova ai vigilantes che dovrebbero sorvegliare la zona (dove impazza lo spaccio di droga)…

    http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/socialismo-social-network-quattro-ragazzotti-barbetta-120270.htm

    (anche Barnard bazzica per BO)

    RispondiElimina