Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 22 febbraio 2016

Armstrong: C'e' qualche asset che e' sicuro?



Armstrong:

(...) There is no investment that survives. If you look at the Great Depression, absolutely EVERY asset class was hit. Nothing survived intact. This means we will have to stay on top of this more closely than ever before because liquidity is also declining and that means volatility will increase, which is often what hurts people. (...) 

Ogni asset verra' colpito, durante la grande depressione tutto fu colpito

We still show that equities will probably be the safest place moving forward insofar as they are recognizable and liquid.

Probabilmente l'azionario sara' il posto piu' sicuro da qui in avanti perche' e' riconoscibile e liquido

Cash is still king, but the war on cash itself is disturbing. Silver coins will be useful, perhaps even more so than gold, since they are tracking gold but not old, common date, silver coins. This may replace cash, which they are desperately trying to destroy. (...) 

Il Cash e' ancora il Re, ma la guerra al contante e' inquietante. Le monete d'argento saranno utili, forse anche piu' dell'oro perche' non tengono traccia delle vecchie monete d'argento a grande conio, senza particolare valore numismatico. Queste potrebbero rimpiazzare il cash che stanno disperatamente  cercando di distruggere ...


19 commenti:

  1. vedi che ci sta arrivando anche il buon Martino!!
    (Gerard Celente e Jim Willie lo sostengono da anni)


    NON ESISTE LO STATO DI DIRITTO
    quando ti vogliono inculare, lo fanno. punto
    E' LA LEGGE DEL PIU FORTE


    questo è il SINGOLO FATTORE piu importante dell'analisi.
    (fattore che rende impossibile un'analisi "tradizionale", sia essa fondamentale e/o "tecnica")


    NON ESISTE QUINDI un "asset" sicuro, vero.


    quel che si puo' fare, nell'attesa che il sistema gli sfugga definitivamente di mano
    (il fatto che stiano tentando la carta impossibile e suicida del NO-CASH-GLOBALE la dice lunga sulla disperazione delle stanzedelpotere)

    è fare L'ESATTO CONTRARIO di quel-che-vorrebbero, e che propagandano a martello.
    (quindi, possiamo solo rendere "il piu forte" un po' meno forte)


    PS. cari banchieri,
    ammesso e non concesso riusciate a implementare il NO-CASH-GLOBALE
    innescate il TIMER sulla distruzione dell'economia e del sistema monetario internazionale

    banale: se su ogni transa i banchieri scremano uno X%, dopo N transazioni la quantita di moneta disponibile ai produttori di beni e servizi e ai consumatori dimezza

    a quel punto parte come minimo un enorme MERCATO NERO, una ONDATA DI BANCHEROTTE, e un CROLLO DELLE ENTRATE FISCALI
    (e queste sono solo le conseguenze DIRETTE)


    tipo quello che sta succedendo in Grecia

    (la mancanza di "moneta" è in questo caso dovuta non al CASH-BAN, ma al prosciugamento delle casse statali a opera di politici e banchieri, tra cui Goldman Sachs all'epoca presieduta da M.Draghi VP Europe, che ha fornito consulenza e "strumenti" finanziari per falsarne il bilancio statale)


    zomma, una Global Greece


    dalla vostra, comunque, un FORMIDABILE atout: la incredibile e perdurante dabbenaggine dei cittadini: con sotto delle pecore simili tutto è possibile.

    RispondiElimina
  2. "Le monete d'argento saranno utili, forse anche piu' dell'oro perche' non tengono traccia delle vecchie monete d'argento a grande conio, senza particolare valore numismatico"...

    Forse la traduzione è un po' fuorviante; sembra (a me almeno) che il "non tengono traccia" sia riferito alle stesse monete d'argento e non a qualche organismo centrale 'big-brother', right?

    Rob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutti e due Rob, il "big brother" (governo e banche) sulle monete junk silver.. soggetto e complemento oggetto. no? cos'e' che non torna, non capisco? ... ok, traduco e faccio post di corsa, senza stare a rileggerli 100 volte (un p'o' come i media mainstream, che ne sparano a volte .. e si che loro sono "quelli seri" :D): quel "non tengono traccia" era riferito appunto a banche e governi e il complemento oggetto ovviamente (?) le monete junk silver (500 lire argento del 1958-1967 da noi, per esempio)

      Elimina
    2. Ok ok Er, ero solo in luna di cercare il pelo nell'uovo... :-D

      Rob

      Elimina
  3. La guerra al CONTANTO!! :'D
    CONTANTO di cappello, eh, TARZAN?? :'D

    FACCE RIDE'!!

    RispondiElimina
  4. Si capiva anche senza aspettare Armstrong, vista l'incetta di silver eagles fatta recentemente dagli americani, che nel caso di un hair-cut del dollaro e la conguente rarefazione del cash, l'argento sarebbe tornato in auge.

    E non devono neanche essere d'epoca, visto che le anche once commerciali moderne sono difficilmente tracciabili.



    Signor Marrone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. microchip "sotto pelle" per le onceeeee! ;D ...... per combattere il terrorismo. eh.

      Elimina
  5. Le azioni sono sicure quando tutto crollerá? Mah..... E non ho capito cosa vuole intendere, argento si ma solo numismatico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pare assurdo, specie per chi si legge Zero Hedge da parecchi anni ormai ... eppure forse e' meno assurdo di quanto non paja. La sua tesi di base e' che crolleranno i debiti statali, in tutto il mondo occidentale (compreso Giappone immagino) e la gente correra' negli asset "privati" e cioe' ... tutto il resto, azionario compreso. In effetti studiando l'iperinflazione di Weimar, chi ci rimase (anche in senso letterale, suicidi..) fu chi aveva entrate fisse e non aggiornate con l'inflazione e cioe' i pensionati piu' che altro. Chi aveva stipendi pubblici "a scala mobile" meno, e furono salvi, anzi ci si fecero le budella d'oro, i capi d'industria che avevano, gia' allora, asset all'estero e asset produttivi e chi aveva .. ebbene si, azioni.

      Ovviamente anche chi aveva oro invece di carta stampata dalla banca centrale ;)

      Elimina
  6. Allora le care vecchie "500Lire" della nonna torneranno a fare comodo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esattamente, il "junk silver", l'argento "spazzatura" italiano (se in Italia le cose dovessero andare come Armstrong prevede per gli USA)

      Elimina
  7. Concordo con Armstrong, in caso di bufera l'azionario è il bene rifugio per antonomasia, la storia è lì a dimostrarlo: dal '29 al '32 il DJ perse meno del 90%.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A sentir lui le cose non sono esattamente cosi. Cerca nel suo blog e vedi .. urca, non ho messo il link attivo al post oggetto del mio post, sorry, mo lo cerco (mi apre che ne parlasse anche li)

      Elimina
    2. qualcosa qui:

      https://www.armstrongeconomics.com/markets-by-sector/precious-metals/gold/gold-ratios-are-they-really-worth-much/

      Elimina
    3. .. forse intende DOPO il crollo ...

      [im]http://www.marketoracle.co.uk/images/2011/Feb/DowJonesIndustrialAVerage.jpg[/im]

      vedi che dal 1931-32 al sino a dopo la guerra, per 20 anni, il DOW e' salito

      .. o forse intende solo IN RELAZIONE AGLI ALTRI ASSET, tipo lo USD Index

      Elimina
    4. .. anzi, ha fatto un 5x in 20 anni ...

      Elimina
    5. In relazione ai marchi tutto si è impennato fino alle stelle.

      Elimina
    6. :D hehe ..... beh, se la ridevano di meno le coppiette di pensionati che si suicidavano mettendo le teste nel forno e tenendosi per mano aprivano il gas senza accenderlo ..

      Elimina