Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 12 gennaio 2016

Saudi Aramco che si vuol quotare, Manifa project ..


Milano Finanza - Il petrolio a 20 dollari barile farebbe collassare un terzo dei produttori

Beh, capperi e per dindirindina, mi sa che a 20 USD/barrel resta solo l'Arabia Saudita, qualcosa in Persia e qualche altro pozzo in giro per tutto il mondo a produrre facendoci pure, persino, un guadagno (risicatissimo) .. altro che solo 1/3 dei produttori falliti!  Comunque un articolo interessante:


... si sta concretizzando sempre più lo spettro del fallimento per un pezzo significativo dell'industria petrolifera americana.

Direi che si e' gia' concretizzato, e non poco .. detta cosi' pare che fooorse qualche produttore di shale fallira', tempo futuro .. raga, ne sono gia' falliti a decine!

.. l’intenzione di quotare Aramco, il colosso petrolifero di Stato. Un’IPO che potrebbe valere oltre 10 mila miliardi di dollari, ossia 10 volte il valore di Apple ai massimi storici del titolo (capitalizzazione di 756 miliardi di dollari). Chiaro lo scopo dell'operazione: raccogliere liquidità nel momento in cui il prezzo del barile precipita.

e ci starebbe una bella analisi su come stanno aumentando i prezzi alla pompa per "gli autoctoni", come si sta rovinando il bilancio del paese, ecc... 10 Trilioni di dollari? Mei cojoni. Ma i Tylers si domandano se l'affare sarebbe per gli investitori .. o per la Casa di Saud?

Zero Hedge - Potentially Worth Trillions, But Is Aramco A "Good Deal" For Investors?

e ntanto i Sauditi fanno sapere del loro nuovo progettino, che buttara' sul piatto del mercato un altro milioncino di barili/gg (900.000 .. di picco):

Zero Hedge - Meet Manifa (And Other Giant Oil Projects) That Will Add To The Global Oil Glut

Bel progettino off-shore ... isole artificiali, ponti per lasciar circolare le correnti marini, studi per preservare l'econfauna e quindi la pesca (in un paese che e' un deserto e in cui l'acqua delle falde per coltivare il deserto e' ormai finita) .. un gran lavoro di tecnologia, studi, precauzioni .. tutto molto moderno .. e costoso pero', direi. Non so se 20 dollari al barile bastano per tenerlo in attivo

Ci sono altri video nel post copiato dai Tylers da GEFIRA, sui problemi di Shell, Total S.A., Exxon Mobil e China National Petroleum Corporation nel loro progettone nel mar caspio, Kashagan. E su Shell e la sua Prelude, piattaforma mobile per gas liquidificato al mondo che dovrebbe essere innaugurata quest'anno (col prezzo del gas ai livelli di 20 anni fa, good luck) ... 

4 commenti:

  1. Magari si quotasse in borsa!!!
    L'Arabia Saudita non dà stime attendibili delle sue riserve petrolifere da almeno 30 anni!
    Difatti i 260 Miliardi di barili stimati che ha comunicato, sono rimasti costanti anche dopo decine d'anni di sfruttamento, come se il petrolio che estraevano non riducesse quello presente nel sottosuolo.

    Se adesso vogliono quotarsi, dovranno comunicare le reali riserve petrolifere!
    Mentre in passato a loro conveniva indicare una quantità di riserve non troppo alta, per non far credere che il petrolio sia troppo abbondante; non avrebbero potuto giustificare i prezzi elevati del petrolio degli anni passati.
    Adesso, invece gli conviene stimare al massimo le loro riserve, perché più riserve di petrolio hanno e più l'azienda varrà in borsa.

    Finalmente potremo sapere realmente quanto petrolio, estraibile a prezzi decenti, c'è nel mondo!

    Così si potranno fare previsioni sul picco del petrolio, molto più attendibili di quelli che si fanno adesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come i dati sulle risorse del United States Geological Survey sui metalli allora, ogni anno ne restano quanto l'anno prima, anche se non si scoprono nuove miniere .. si va sulla SPERANZA. Pia SPERANZA e wishful thinking.

      certo che se i sauditi si buttano a mare anche loro (vedere post) evidentemente non e' che sia come 50 anni fa che bastava fare un buco per terra con un bastone e usciva il merdone energetico a flussi inarrestabili ..


      bello che tu dica sul petrolio che molti dati sono nascosti ... leggevo proprio oggi l'ultimo report del mitico dottor Chaize sull'oro e anche lui scrive di come sul petrolio molti dati sono inaccessibili mentre per l'oro (post in arrivo stanotte sul post di Thomas Chaize):


      I have not written about bullish on gold since April and October 2009, yet this is my favorite subject.

      For oil data is inaccessible (understatement), while for gold, if you know to look, you can have a lot of information on production, contents, methods... well almost everything (the official stocks of the states...).

      Elimina
    2. @Er: "certo che se i sauditi si buttano a mare anche loro"

      In genere, il petrolio vicino la costa è più facile da caricare sulle petroliere; non c'è bisogno di fare centinaia di km di condutture che poi sono anche a rischio attentati (vedi: Yemen).

      Elimina
    3. quindi non sono ancora cosi' disperati da cercare in mare a kilometri di profondita', dici? ;D .. a parte che .. raggiungono grosse profondita' il golfo persico e il mar rosso? non credo

      Elimina