Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 22 gennaio 2016

Jesse: Un altro anno di trading in oro sintetico al mercato di New York


Ecco finalmente, grazie a Jesse che ci rigira i grafici del grande Nick Laird di Goldchartsrus, il grafico delle consegne di oro FISICO, reale, vero, non carte e scommesse, al COMEX di NYC e all'SGE di Shanghai con anche i dati relativi all'intero 2015.


Dal 2008 al 2015 la progressione e' impressionante. Il mercato americano sempre piu' insulso ed anemico, insignificante dal punto di vista del metallo reale - ma non, purtroppo da quello delle quotazioni - e quello cinese che ormai rende un nano quello americano. 

Resta il mercato reale (ancora, in buona parte, su tratta anche del metallo fisico e non solo carte) di Londra, che sarebbe ora quello su cui focalizzare l'attenzione, come infatti da Jesse da un annetto almeno. 

Ma Jesse ci presenta anche un pajo di grafiche interessanti che zoomano sui mercati USA di oro e argento:





In rosso le consegne di metallo fisico ad acquirenti vari e in blu l'entita' degli accumuli nei magazzini (sia l'oro disponibile alla consegna che quello che nei caveau c'e' solo conservato).

E lo stesso per l'argento:



Se per l'oro ormai le consegne sono ridotte al lumicino, quasi piu' simboliche che sostanziali ormai, per l'argento le consegne fisiche hanno ancora un senso anche al COMEX ... ma anche nell'argento vediamo lo stesso trend dell'oro, sempre meno consegne ad acquirenti rispetto alle quantita' accumulate ma non vendute/in vendita

Nessun commento:

Posta un commento