Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 17 gennaio 2016

Faber: Intervista radiofonica a GoldSeek



Il vecchio Marc :D .. "se due perdono il lavoro e poi in due ne ritorvano uno part time, per le statistiche sono 2 posti di lavoro creati ma in realta' se ne e' perso 1"

Parla di Oro ai minuti 10:00-11:00 : 

(...) "sono piuttosto ottimista sul fatto che ora l'oro e l'azionario su oro performera' meglio dell'S&P500 e degli altri indici ... penso che il sentiment sull'oro e sull'azionario in oro e' stato recentemente cosi' negativo che il potenziale di risalita e' significativo ... se l'oro dovessere scendere ancora sarebbe una grande possibilita' d';acquisto ma gia' a questi livelli e' un'ottima occasione ... compro sempre, costantemente, un po' d'oro ma se dovesse scendere ancora ..."

In un'altra lunga intervista di qualche mese fa c'e una trascrizione:

I buy every month a little bit but I think on this weakness I will increase the position substantially because I had maybe say 25% in gold but because equities and properties went up, the dollar went up and gold went down, the allocation to gold is no longer 25% but maybe only 10 or 15%.

Insomma, i suoi investimenti in mercati globali (Vietnam, VNM, ..), immobiliare (sempre nel sud est asiatico credo), ecc sono saliti e quindi il suo originario 25% in oro non e' piu' il 25% del totale dei suoi asset ma e' sceso a solo il 10-15% del totale .. insomma, fa soldi con tutto il resto e quando li ha fatti ne converte in oro abbastanza da riportare il totale a 25% in oro.

In quest'altra intervista ancora (originariamente su MarketWatch, credo) ribadisce il suo pensiero sull'azionario in oro:
Faber says investors would be wise to seek safe haven in gold (currently at $1,086 an ounce) and the gold miners exchange-traded fund (GDX).

Quindi pare che usi il GDX come veicolo per scommettere sui mines piu' grossi (e non sui Junior - GDXJ)

Nessun commento:

Posta un commento