Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 31 gennaio 2016

Durden: Le 20 citta' piu' violente del mondo (solo 2 sono negli States)


Dove NON migrare (a meno che non siate amanti dell'ultraviolenza)




Impressionante Caracas, una citta' grande come Roma, grossomodo, con un 10-12 omicidi al giorno. E buonasera. 

10 commenti:

  1. Curiosa omissione dall'articolo: "While Caracas - the capital of socialist utopia Venezuela where gun control is extreme", Caracas, la capitale dell'utopia socialista con un estremo sistema di rigido controllo delle armi, risulta al top della classifica.

    Curiosissima omissione.

    Certo questo articolo prova senz'altro la tesi che solo in assenza dello stato vige la legge della giungla, chi lo dubiterebbe? Siamo certi che non vi sono tasse in nome della "sicurezza pubblica" in nessuno di questi centri urbani. /sarc (serve?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma checcazzo c'entra? E allora il Brasile, gli USA, la Colombia, l'Honduras, il Messico, tutti "paradisi socialisti"? (ah, si, certo, secondo questo viviamo nell'era del socialismo imperante globale)

      c'hai il cervello a senso unico fratello, come si dice, se tutto quello che hai e' un martello ogni cosa sembra un chiodo

      Elimina
    2. Caro Er,
      come vedi migrare da un posto come l'Europa, visti i rischi di una guerra e i problemi che si avranno nell'approvvigionamento delle risorse (anche alimentari), non è tanto semplice.

      In giro per il mondo ci sono altri problemi che possono essere anche più importanti, in quanto sono già attuali.

      Emigrare in Paesi poveri, in genere significa che:
      1) Sanità inesistente;
      2) Violenza / omicidi;
      3) Ingiustizia (prova a denunciare un potente locale);
      4) Scarso rispetto per la vita altrui;
      5) Scarsa instruzione (scuole scadenti);
      6) ecc.

      L'Europa, dalla seconda guerra mondiale ad oggi, è stato un angolo di paradiso.

      Adesso che l'immigrazione in Europa si sta facendo massiccia, rischiamo di avere gli stessi problemi qui.

      Elimina
    3. certo .. ci sono anche un sacco di posti in cui la gente e' tranquilla, c'e' poca criminalita' e magari ci sono persino buoni o ottimi ospedali e un generale senso di civilta' pero

      Elimina
    4. Tipo il Canada, ma l'immobiliare lì è già alle stelle!
      Si dovrebbe fare un'altra classifica.
      "I posti migliori dove emigrare" :-)

      Elimina
    5. io una mia ideuzza ce l'avrei ... (top secret ;D)

      Elimina
  2. A parte casi particolari in Asia c'è tendenzialmente meno violenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confermo, in tutto il sud-est asiatico ho trovano gente povera ma dignitosa e civilissima, furti zero .. magari cercano tutti di venderti qualcosa, quello si :D .. ma e' commercio, sanissimo commercio. Giusto un po' a Saigon e Phnom Pen magari ho avuto una vaga sensazione di pericolo (non confermata poi)

      Elimina
    2. Bambini venditori che ti seguono come la tua ombra. Ma se lasci lo zaino su una panchina e ti allontani di 5 metri, ti corrono incontro loro stessi per dirti che ti stai dimenticando lo zaino

      Elimina
    3. ci sei stato anche tu? :) ... credo che il buddismo c'entri qualcosa, tipo che agire male di rovina il karma, non ne vale la pena

      Elimina