Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 22 gennaio 2016

Durden (Bloomberg): qualcuno sta cercando di mettere all'angolo il mercato del rame

Historical Copper Prices - Copper Price History Chart
Vedi la chart leggibile e interattiva QUI

Mi stupisco da un po' di come il Rame - Doc Copper, il Dottor Rame per come segnala/segnalerebbe le crisi e le depressioni con le sue quotazioni - non sia ancora schiantato sotto i minimi del 2008, visto l'andazzo nel settore commodities (che pero' andrebbe comunque un pochino ridimensionato pensando che i prezzi in Dollari USD non sono quelli in tutte le altre divise del mondo, che si sono praticamente tutte piu' o meno ridimensionate se non schiantate proprio rispetto al Re Dollaro. Provate a vedere per esempio la chart del rame in euro invece che in USD).

Una spiegazione ce la portano i Tylers, instancabili spulciatori di giornali e news online, minatori del mondo dell'informazione alla ricerca delle gemme migliori, che trovano questa su Bloomberg:

Zero Hedge - Someone Is Trying To Corner The Copper Market
It may not be as sexy as gold and silver, but sometimes even doctor copper needs a little squeeze and corner love as well, and according to Bloomberg, that is precisely what someone is trying to do. 
One company whose identity is unknown, is "hoarding as much as half the copper available in warehouses tracked by the London Metal Exchange."

However, unlike the famous cornering of silver by the Hunts in 1980 which sent the price soaring if only briefly, in this case the unknown manipulator is trying to push the price of the physical lower. By taking control of half the available copper, the trader can help drive up the fees associated with rolling forward a short position, making it tougher for speculators to keep their bearish, explains Bloomberg.

Indeed, as shown in the chart below, this week the borrowing cost jumped to the highest in three years, almost as if someone is desperately trying to punish the shorts in a strategy very comparable to what Shkreli did with KBIO, when he bought up 70% of the outstanding stock and then made removed his shares from the borrowable pool, forcing a massive short squeeze. 
In its disclaimer warning, Bloomberg writes that the episode, which caught traders by surprise "is one example of the perils of trading on the London Metal Exchange, where contracts are physically settled and speculators can end up paying dearly if they leave their bets without an offsetting position. Money managers are holding a net-short position on the LME, with prices down 23 percent in the past year and no sign of a recovery in Chinese demand." 
Meanwhile, market participants are quietly moving to the sidelines ahead of what may be some serious copper price swings: 
"A big trader is probably trying to squeeze the market," said Gianclaudio Torlizzi, the managing director of T-Commodity srl, a Milan-based consultancy.“It’s an indication the supply side in copper is tightening."

Bloomberg adds that yesterday was the third Wednesday of the month, when many traders settle their commitments. To renew a short position, traders have to buy back metal while selling it forward. The tom-next spread, a measure of how much the process costs over one day, jumped as high as $30 a metric ton on Tuesday, the highest since May 2012. 
The declining amounts of physical copper mean that liquidity in the metal is evaporating, resulting in violent, sharp price swings. The amount of metal available in warehouses has dropped more than 40 percent since August, making it costly to roll shorts.


Un grosso player sta cercando di "mettere il mercato in un angolo", stile fratelli Hunt nelll'80. Il soggetto (o stato? dicono i Tylers) stavolta starebbe cercando di tenere su il prezzo, grazie alle regole del mercato reale del LME di Londra dove in qualche modo e' obbligatori un settlement finale del metallo fisico reale, non puoi solo rollare i futures, la carta e le scommesse, il fisico ha una funzione piu' reale nel mercato dei metalli non preziosi di Londra (!!!) e ad una posizione di dominio forte di quasi la meta' del metallo fisico disponibile. ... 

12 commenti:

  1. gustoso commento di uno zerohedger
    http://www.zerohedge.com/news/2016-01-22/italy-races-defuse-%E2%82%AC200-billion-bad-loan-time-bomb-bad-bank



    "So the ECB takes money from the taxpayers to give bankers Euros, bankers who then give the Euros to a friend in exchange for a Note, then the Note is revealed to be worthless as the friend simply absconded with the Euros, minus the bribe paid to the banker, of course, then the taxpayers replace the deposit so the banker can do it again."

    per i non masticanti:

    "e cosi la BCE prende il grano dai contribuenti e lo gira ai banchieri, i banchieri li girano ad amici in cambio di obbligazioni/cambiali, poi si scopre che la cambiale non vale un cazzo, mentre l'amico del banchiere sparisce col malloppo (meno la cagnotta pagata al banchiere, ovviamente).
    Infine i contribuenti ripianano il buco/deposito, e il banchiere puo ricominciare"


    non mi sembra ci sia altro da spiegare.


    potremmo anche chiudere qui il blog
    chi ancora ci sta, vuol dire che gli piace prenderlo cosi,
    e se piace, chi siamo noi per criticare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto adesso l'ultimo video di Messora (mitico!) a Borghi (mitico!): lo spiega bene il giretto BCE/banche verso il minuto 40.

      Dunque, vediamo ... banche ... banca centrale .... gente che se lo prende in culo ... manca lo stato. ooops. Adotta il famoso neurone, GinoPino

      Elimina
  2. Scusa se mi permetto, merita segnalare questo articolo:
    http://www.repubblica.it/economia/2016/01/23/news/inflazione_venezuela_720_-131831036/?ref=HRLV-6
    In Venezuela il FMI prevede un´inflazione del 720%, ma non é tanto questa la notizia, merita soprattuttto leggere come il giornalista calcola il 720% e inposta l´articolo.
    Assurdo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa se mi permetto? Anche tu che pensi che sia un dittatore?

      Venezuela. Inflazione. Ne ho parlato ma qualcuno vorra' vedere nel mio non insistere con un post alla settimana sul topic un mio VOLER DIFENDERE LO STATO E I SOCIALISTI. Stronzate. E' che sti poracci sud americani se lo sono presi in culo per secoli, stare a gongolare perche' un loro tentativo di autonomia dall'Impero Americano crolla mi pare quantomeno di cattivo gusto,


      Sull'articolo di Repubblica. Hai ragione. La matematica questa sconosciuta, davvero. Tragicomico. L'autore del pezzo dice che entri al bar che il caffe' costa 1 ed esci che costa 8,20. Con l'inflazione al 720%.

      Ora, non mi pare che ci voglia una laurea in fisica quantistica per capire che inflazione al 700% significa che in un anno i prezzi "OTTUPLICANO" (+100% = raddoppio). Quindi se ordini un caffe' ora e LO CONSUMI FRA UN ANNO ti chiederanno 8 euro e 20. FRA UNA ANNO, non fra quando entri e quando lo paghi.

      cheddire. Qua parr la sagra del cazzone, anche sui media principali scrivono cazzate vere e proprie a ruota. pare che non ci sia uno straccio di controllo su quello che pubblicano (e si che avranno centinaja di dipendenti, articolisti, correttori di bozze .. no, niente correttori di bozze evidentemente. E men che meno correttori di MINCHIATE MATEMATICHE.

      miGlioni, migliardi .. stess quel

      Elimina
    2. .. il tipo, l'autre del pezzo, avra' letto dell'iperinflazione di Weimar (li si che succedevano ste cose, anche se non era un 8x da ordinare il caffe' e pagarlo, era meno) e senza fare un conto (che gli si surriscalda il cervello evidentemente) l'ha sparata la. Sul piu' letto (sigh) quotidianone d'Italia. Popolo di cazzoni ignoranti, chi se ne accorge.

      Elimina
    3. ciao,
      hanno corretto il pezzo, quando lo avevo segnalato l´autore aveva scritto che con un´inflazione del 720% il caffé sarebbe costato dopo un anno 720 euro (partendo da 1 euro), dopo alcune ore hanno corretto a 8,20 euro.

      Elimina
    4. ma stupendo, 720 euro. E corretto in un pure sballato 8 euro e 20.

      E dell'altra storia, che mi dici, glissi?

      Elimina
    5. Non so se nel frattempo hanno corretto il pezzo, ma per quel che leggo io, l'autore dell'articolo parla di caffè a 8 euro e passa a gennaio 2017...

      Elimina
    6. Ciao Er,

      che ti devo dire..povero Venezuela, e povero sud america in generale. Purtroppo da quelle parti hanno tempi di reazione lentissimi, quello che si fa in europa in un giorno loro impiegano un mese..
      Purtroppo forse vivono ancora di ideali...almeno loro
      saluti

      Elimina
    7. L'indolenza dei regimi socialisti, dici? Beh, si, e' una REALTA' evidentemente. Son d'accordo, uno si da da fare veramente quasi sempre solo se sta curando I PROPRI affari, se quello che vuole e' solo un posto fisso e la sicurezza (che poi al giorno d'oggi, penso ai dipendenti pubblici italiani, spero e son convinto che arrivera' a crollare anche lei. Chissa' che poi non si sveglino anche i pidini e pidinoidi statali al mondo reale e alla crisi che finora li ha risparmiati) difficilmente lo vedi correre e darsi veramente da fare.

      Guarda Dan che chi pensa che io sia uno statalista non ha capito un cazzo, quello che volevo evidenziare, semplicemente, e' che anche quello antistatalista e' un fronte a cui e' facile aderire ma che presenta diversi aspetti che gli antistatalisti tendono a dimenticare.

      Volevo solo evidenziare - visto che ho letto molti siti "austriaci" in questi anni e che quelli che non lo sono anche loro tendono a dimenticare questi aspetti macro - che, alla fine della fiera, gli "austriaci" ed antistatalisti porgono le nazioni in un piatto d'argento ai globalisti, alle elite che poi magari dicono di voler combattere.

      Se non sono riuscito a farmi capire (complice pure il martellamento del mio troll che ha convinto qualcuno del mio statalisto) e' un mio fallimento.

      D'altronde e' molto piu' facile sbraitare contro le tasse e lo stato, ad cazzum anche e stile bar sport O sbraitare contro gli evasori. Entrambe queste posizioni pero' mi pajono largamente miopi, col paraocchio.

      Mea culpa se non son stato buono di farmi capire.

      Elimina
    8. Beh, questo é il tuo blog, esprimi il tuo pensiero, se a qualcuno non piace alla lunga si sposterá ed andrá a leggersi altri siti.
      Io invece, ho abbandonato ogni ideologia, statalista o antistatalista, credo che non ci sia piú molta via di uscita ai problemi sociali/economici/politici e sono per la soluzione personale. Non credo che il popolino (noi..) possa piú influire su nulla e quindi ognuno a cercare di pararsi alla meglio il proprio deretano sperando di arrivare alla vecchiaia riuscendo ad avere due soldi per non rimanere chiusi fuori dagli ospedali quando verrá il momento.. é triste.

      Elimina
    9. Il fatto che l'ho menata tanto, troppo anche probabilmente, col far notare che non e' lo stato il primo dei pericoli del mondo d'oggi, o almeno non e' lui LA CAUSA dei problemi del mondo d'oggi e' semplicemente perche' forse ho letto troppo io stesso siti "austriaci" italiani e mi pare che la loro voce sia troppo forte e fuorviante e volevo solo ridimensionarla, dire che il vero problema del mondo e' un sistema basato sull'idea della crescita infinita, con debito a pomparla .. questo sistema, integrato con la globalizzazione, il liberismo commerciale e finanziario e' il vero problema, non gli stati che semmai sono e saranno un problema quando vengono parassitati dalle elite finanziarie per fagli fare da esattore delle tasse, direttamente o indirettamente (salvataggi bancari, bail out, bail in ...)

      Elimina