Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 25 gennaio 2016

Della Luna - Banche e Sangue: "Questa e' Italia che riparte"


Marco Della Luna - Banche e Sangue: "Questa e' Italia che riparte"
21 gennaio 2016

I risparmi degli italiani, mobiliari e immobiliari, già stimati in 8.000 miliardi, da tempo attraggono l’interesse di finanzieri e politici, che già ne hanno preso una discreta parte tra truffe bancarie ed estorsioni tributarie, come ben sanno soprattutto i molti imprenditori che devono chiedere prestiti per pagare le tasse su redditi non realizzati.

Mercoledì 20 ho ascoltato per quasi un’ora il giornalista economico di Radio 24, il quale si meravigliava del fatto che continuano le vendite massicce di azioni delle banche italiane sebbene i loro circa 300 miliardi di crediti deteriorati siano coperti per oltre il 90% da accantonamenti e garanzie. Oggi i titoli bancari hanno recuperato, ma di ben poco rispetto alle perdite accumulate recentemente. MPS oggi passa da 0,50 a 0,73 – + 0,43%-, ma otto giorni fa era a 1 e otto mesi fa era 9,45!

Quest’anima candida di giornalista economico par non sapere ciò che sanno tutti gli operatori (quindi crederà a Draghi che oggi sostiene che le banche italiane siano solide).

Non sa, innanzitutto, che i crediti deteriorati sono molti di più di quelli dichiarati in bilancio, perché quasi tutte le banche hanno molte sofferenze sommerse, cioè che non dichiarano perché non hanno i soldi per fare i relativi accantonamenti.

Non sa, inoltre, che molti crediti divenuti inesigibili figurano invece a bilancio come a rischio ordinario solo perché il loro ammortamento, cioè la scadenza delle rate, è stato sospeso dalle banche stesse in accordo con i clienti morosi, nel reciproco interesse.

Non sa che molti crediti, apparentemente coperti da idonee garanzie, in realtà sono scoperti, perché le garanzie sono state sopravvalutate ad arte al fine di concedere crediti a compari e a clientele politiche che età inteso che non gli avrebbero rimborsati. O che sono beni sopravvalutati per consentire agli amici-venditori di venderli per un prezzo moltiplicato a compratori fasulli.

Non sa che le garanzie immobiliari acquisite dalle banche a collaterale dei crediti erogati si sono fortemente svalutate e sono divenute pressoché invendibili, fonte più di spese che di recuperi, a causa della quasi morte del settore immobiliare fortemente voluta con la politica fiscale dal governo Monti, sicché le banche, pur avendo sulla carta la possibilità di recuperare i loro crediti vendendo gli immobili ipotecati a copertura, in realtà incasserebbero troppo tardi perché il realizzo possa aiutare a superare la crisi odierna.



Non sa che il sistema bancario italiano non crolla solo perché continua

– a ricevere aiuti (credito gratuito) dalla BCE;

– ad avere la possibilità di realizzare profitti illeciti, ossia solo perché le varie autorità competenti non gli impediscono di continuare;

- ad applicare commissioni illegittime, interessi usurari, anatocismo;

- nonché a collocare titoli-spazzatura o sopravvalutati;

- e, come già detto, a non dichiarare in bilancio tutte le perdite sui crediti.



Tutte queste cose, al contrario, le sa la Banca Centrale Europea, che a giorni manderà i suoi ispettori nelle banche italiane, e si sa già che cosa quindi questi signori troveranno. Ecco il perché delle turbo-vendite massicce anche allo scoperto dei titoli delle banche italiane. Si sa che l’ispezione, se non solo minacciata ma anche rigidamente eseguita (e qui c’è spazio per mediazione politica e il buon senso, ovviamente) potrà portare a un disastro di tutto il sistema bancario e a conseguenze radicali per l’intero Paese. Più dell’arrivo della Troika, di nuove tasse di emergenza per finanziare la bad bank, di un bail in generalizzato, di una legge che ipotechi forzatamente i beni immobili degli italiani a garanzia di qualche prestito di salvataggio da parte del FMI.

E siccome una qualche situazione esplosiva molto probabilmente si realizzerà prima che sia stato instaurato il nuovo, schiacciante sistema di dominio autocratico del premier, cioè la riforma costituzionale ed elettorale del governo Renzi, è abbastanza possibile che il Paese si ribelli. Soprattutto se verrà divulgata la notizia (vedi il sottostante articolo dr Govoni) che gli stessi fondi di investimento e altri investitori istituzionali che stanno conducendo la campagna di svendita dei titoli delle banche italiane, sono quelli che partecipano la Banca d’Italia, le agenzie di rating, e la stessa BCE, la quale adesso manda le ispezioni.

È molto pericoloso che la gente apprenda chi e come le sta portando via il risparmio e la casa e il posto di lavoro e, al contempo, la libertà.


15 commenti:

  1. THE BIG SHORT - IL CROLLO DI MPS DECISO A TAVOLINO DA TRE FONDI SPECULATIVI AMERICANI: PUNTAVANO SUL DISSESTO DELLA BANCA PER PRENDERSI A POCHI SPICCIOLI I CREDITI IN SOFFERENZA PER 24 MILIARDI - MA IL GOVERNO HA AUMENTATO LA GARANZIA E LA SCOMMESSA È SALTATA: IERI +43%, ANCHE OGGI PARTE COL BOTTO (+17%)

    http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/the-big-short-crollo-mps-deciso-tavolino-tre-fondi-speculativi-117104.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti le banche italiane sono onestissime e solidissime, ci sta il gomblottone degli speculatori cattivi e dei gufi maledetti se no je famo er culo pure alla Merkel!

      Elimina
    2. Ecco il genio che non ce la fa proprio a non vedere le cose o bianco o nero.

      - Le banche italiane sono piccole ed un colabrodo di sofferenze

      - La speculazione puo' essere politica come semplicemente speculazione

      - finira' che se la prende il culo il cittadino medio, o via tasse o via bail in e/o altro.

      Risultato finale: schiavi sempre piu'.

      Cosa c'e che non si arriva a capire nel fatto che la speculazione esiste, che le ragioni geopolitiche esistono, che la Germania ha fatto affari d'oro con l'Euro mentre noi legnate nei denti? Ecco il solito pirla con approccio ideologico.

      Pure Bassi, che tanto la mena che e' pragmatico, ecc.. tira sempre fuori sta storia del gomblottone, a vcattfa cermania .. raga, mettetevi il cuore in pace. E' storia, con l'euro la Germania ci ha profittato, alla grande, e noi ce la siamo presa in saccoccia. E'storia. Punto. SMETTETELA CON QUESTO APPROCCIO IDEOLOGICO, please

      Elimina
  2. Bancario non e' banchiere


    Banche: Fabi, fino a 23 mila esuberi entro 2018
    Senza contare fusioni. Negli ultimi 15 anni fuori in 48 mila

    http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2016/01/23/banche-fabi-fino-a-23-mila-esuberi-entro-2018_690778b7-892d-44e1-974c-bac23ce0cfa1.html

    RispondiElimina
  3. Fineco mi manda questo video promozionale in cui spiga come muoversi in questi tempi. Fateveli voi le vostri commenti

    "Mercati Turbolenti: Istruzioni per l'uso".
    https://www.youtube.com/watch?v=IfllViZUUP0&feature=youtu.be

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, poteva essere molto peggio.

      Elimina
    2. L'ho visto l'altro gg. Come'e che dice? Che bisogna accumulare sui ribassi, mi pare

      Curioso che Zero Hedge, dopo aver parlato per anni di BTFD (compra sto cazzo di ribasso) dica proprio ora che BTFD E' MORTO :o

      Elimina
  4. Vale la pena ricordare alcune cose: il risultato della situazione lo dobbiamo alle politiche keynesiane di intervento statalista nell'economia volto a distorcere le normali dinamiche di mercato, il monopolio della BCE e delle banche centrali viene imposto per legge ergo anche tali interventi sono imposti per via legale dalle istituzioni, altrettanto vale per bad bank e bail-in.

    Precisamente come la troika, l'EU sono tutte istituzioni pubbliche, inoltre quando si parla di fondi di investimeno bisognerebbe specificare quanti di essi sono fondi sovrani rammentiamo il Qatar per esser chiari, non ultima sottolineatura quando si grida al "complotto" nel caso una istituzione pubblica mandi gli ispettori a delle banche private (ora, del controllo politico sulle banche tramite le fondazioni non vogliamo aprire un ulteriore capitolo), probabilmente si suona come "porci liberisti"...forse? Opinioni?

    Grazie dell'eventuale altresì improbabile pubblicazione di queste annotazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. normali dinamiche di mercato STA FAVA , tesoro, le grandi banche, gli hedge, tutti quanti e pure la Fed, certo (robba loro) i mercati li manipolano da sempre (indovina perche'? Profitto?)

      Dai, ti prego, non ricominciare a far perdere tempo tutti i santi gg a ribattere alle tue idee. Fatti un sito e ce le scrivi. Sta tranquillo che le hanno lette tutte, tutti sono edotti di come sono un leccaculo dei poteri forti (Hahaha), un kenynesiano (haha) e uno statalista convinto (hahaha).

      Bona

      Elimina
  5. Menzione a parte: un centinaio di morti nel sudest asiatico per ondata recod di gelo, dopo le nevicate recenti in medio oriente:

    http://www.theguardian.com/world/2016/jan/25/deaths-japan-taiwan-snow-ice-chaos-asia

    Come dovrei dire vediamo..."purtroppo si erano preparati a resistere al surriscaldamento globale! /sarc"...pare corretta la formulazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Taiwan per' e' all'altezza del Giappone, mi pare. Non sto neanche a leggere il link

      Ti ho gia' detto di metterli in un post sul clima questi commenti, grazie. Fai almeno la fatica di metterli nei posti giusti (lo dico anche per te: se uno si legge il post li vede, se no..). Ultimo avviso, se non li metti li li cesso.

      Elimina
    2. Taiwan si trova esattamente a cavallo del tropico del Cancro, ricontriamo lacune anche in geografia, vedo.

      Elimina
    3. hehe .. lo sapevo, l'ho buttata li per darti il tuo momento di gloria :D paganello!

      dai, voglio farti contento per una volta: la mia cinese take away cinese preferita l'altro gg diceva "brrrr, che freddo!" Ma di dove sei, le chiedo, di Shanhai mi dice. Sta abbastanza anord Shanhai, noh? lei e' sorpresa che un italiano lo sappia e fa: "si, e' a nord, ma laggiu' un freddo cosi non l'ho mai avuto"

      contento?

      comunque secondo me era la vecchiaja che avanzava, lei sta qui da mooolti anni e le nevicate da 1-2 metri come quella mitica del, mi pare 1986, ce le sognamo da anni ormai. Ripeto, qua di neve quasi manco l'ombra. Per la prima volta nella mia vita ho visto girare ragazzi IN MAGLIETTA a gennajo, e non facevano gli sboroni (oddio, sono un po).

      Ricordo benissimo quel giorno meraviglioso in cui, da ragazzo, uscivi da scuola e scoprivi che il giubbottone era troppo pesante e te lo toglievi. Era un momento fantastico, la primavera, il caldo, stava arrivando, l'estate, le signorine ... bellissimo. Di solito succedeva intorno ad aprile. Ora a gennajo vedi ste scene (pure meglio, non gente senza giubbotto ma proprio in maglietta, t shirt, come d'estate piena.

      comunque, chissenfrega, era glaciale in arrivo, e' evidente. bona

      Elimina
    4. TG regionale dell'Emilia Romagna di questa sera: i bacini idrici sono mezzi vuoi, negli ultimi mesi non ha quasi piovuto. Se poi non nevica in collina si prospetta un'annata di eccezionale siccita' per l'agricoltura.

      saran balle della propaganda globalista, noh, che dici.

      o l'era glaciale che avanza.

      Elimina
  6. Baraldi - Biancaneve Boschi

    https://www.flickr.com/photos/edoardobaraldi/24801447951/in/photostream/

    RispondiElimina