Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 25 gennaio 2016

CitiBank sulle sofferenze bancarie in Italia


Zero Hedge - Which Italian Banks Are Most Exposed To Soaring NPLs: Citi Crunches The Numbers 
What Citi concludes is the following: ISP and MDBI are the less affected Italian banks, while BP/BPER and UCI have the most at risk.


6 commenti:

  1. Il valore assoluto delle sofferenze
    Le statistiche mostrano che la quota di prestiti deteriorati (la somma di sofferenze e inadempienze probabili) per le banche italiane è il più elevato in Europa e si avvicina al 20% dei prestiti in essere. Di per sé un fatto inconfutabile che penalizza le banche italiane rispetto ad altri sistemi europei.

    Il valore netto delle sofferenze
    Sottraendo al valore nominale le rettifiche accumulate negli anni il valore è più basso ma ancora elevato perché le banche italiane hanno messo a rettifica cifre tra il 45% e il 65% e quindi hanno in carico le sofferenze a valori tra 55% e 35%. A questi valori medi (ci sono molte tipologie di prestiti deteriorati) ogni cessione a terzi a prezzi inferiori implica svalutazioni, minusvalenze, perdite che vanno a erodere il patrimonio. Questo spiega perché le operazioni di cessione di sofferenze a prezzo di mercato sono state notevolmente inferiori al valore totale (200 miliardi) e quasi sempre senza indicazione del prezzo di cessione. La maggior parte delle sofferenze sono congelate per il rischio di forti minusvalenze: rimangono in carico alle banche, non rendono nulla e costano per la loro gestione legale.

    Il valore delle garanzie
    Capitolo poco trattato. Le banche italiane reclamano (lo ha detto il CEO di Intesa) sul tasso effettivo di copertura delle sofferenze, evidenziando garanzie sui crediti (normalmente si tratta di ipoteche immobiliari e garanzie personali) molto elevato ......

    http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/2016/01/il-sistema-bancario-italiano-tornato.html

    RispondiElimina
  2. Italian officials warn that the system is about to erupt

    https://www.sovereignman.com/trends/italian-officials-warn-that-the-system-is-about-to-erupt-18588/

    RispondiElimina
  3. che pompa ste cazzo di banche

    OGNI impresa in italia ha crediti non pagati
    le imprese chiudono falliscono si suicidano

    sti cazzo di banchieri invece piagnucolano
    ricattano corrompono infiltrano parassitano
    espropriano privatizzano gli utili
    socializzano le perdite


    e alla fine pontificano pure


    cittadini, SVEGLIAAAAAAAAAAAAAÀAA.!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema e' che e' tutto un amalgama fra banche e politica. I banchieri col fatto che controllano la moneta, il credito, controllano l'economia reale e tengono i paesi PER LE PALLE. I politici lo sanno, da sempre, e non stupisce che lecchino il culo ai banchieri. E se non lo fanno o non lo fanno abbastanza bene ecco che le banche ti mandano direttamente i loro emissari: Geitner, Paulson .. Prodi, Monti, Draghi ... e' tutto un revolving doors, un intreccio che pare indissolubile fra banchieri e politica.

      Soluzioni? Non so, non ne ho .. coi metalli gli mostri un bel dito medio ma appunto, se TROPPI dovessero scappare dalle loro grinfie vedi come ti colpiscono col maglio d'acciajo in un nanosecondo. Meglio essere pochi, noi metallari. E prepararsi vie di fuga per quando si sveglieranno le masse all'importanza di avere oro e argento

      Elimina
    2. I banchieri col fatto che controllano la moneta, il credito, controllano l'economia reale e tengono i paesi PER LE PALLE.


      E controllano la moneta in quanto lo stato la impone con la violenza pubblica per legge, questo controllo non nasce dal nulla o dalla necessità, finchè si insite a travisare questo punto non se ne viene a capo.
      Se le banche dovessero stipendiare di tasca loro la forza pubblica per vessare la popolazione anzichè questa esser messa a carico della stessa fallirebbero istantaneamente in quanto di gran lunga operazione non profittevole.

      Insistere ad ingannarsi che strutturare la società come un allevamento di bestiame e poi predicare che tutti i mali vengono dal CdA, se solo si eleggesse quello GIUSTO! e che operai e cani da guardia teoricamente parlando dovrebbero lavorare per il bene del bestiame è folle.
      Certo che proteggono il bestiame, ma solo in funzione di tutelare la proprietà del padrone, per quello sono pagati!

      Elimina
    3. Bello, perfetto, condivisibile .. e mo? cheffamo? abbattiamo lo stato? e con che cosa lo sostitujamo, col rispetto reciproco e felicita' e produttivita' e liberta' e unicorni che scoreggiano arcobaleni?

      E' tutto qua il problema con le tue idee. Bellissimo, perfetto .. e quindi?

      Mi scoccia dare ragione a Chirchill (mi pare fosse lui) che diceva "le repubbliche parlamentari sono il peggior sistema di governo al mondo ... a parte tutti gli altri" ma e' cosi'. Merca per merda che preferisci? un'anarchia stile somalia in cui inevitabilmente vengon su dei signori della guerra? perche' anarchia questo vuol dire, che la gente ha paura ben piu' di ora del suo prossimo se sa che non esiste stato e quindi non esiste legge ne polizia: si affida al protettori di turno, stile mafia. E siamo daccapo.

      O preferisci una bella dittatura in stile sudamericano, con welfare state a zero o quasi e solo polizia ed esercito a proteggere le proprieta' dei ricchi? (che poi nel mondo globalizzato i "ricchi" con qualche milione sono pezzenti quasi alla pari coi pezzenti veri per i VERI ricchi e potenti)

      Elimina