Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 27 gennaio 2016

Barnard: Gli ebrei han rotto il cazzo

Premetto che ho una grande stima per il popolo ebreo, basta guardare la storia della filosofia, della scienza, della letteratura, del cinema ... niente da dire, hanno una marcia in piu', pur essendo una minoranza assoluta hanno dato alla cultura occidentale e al mondo contributi incredibilmente piu' densi e numerosi di quanto sarebbe statisticamente pensabile. Qualche ebreo/a l'ho conosciuto e devo dire che mi son parsi tutti piu' intelligenti e colti dell'italiano medio. Fra l'altro mi fa anche ridere che qualcuno possa pensare che esista una "razza" ebrea, loro che per millenni di vagare per mezzo mondo si sono mischiati con quasi tutte i caratteri genetici del mondo (pure noi italiani non scherziamo fra germanici, mongoli, slavi, arabi e quant'altro). Pensi a Woody Allen, ai Fratelli Cohen, a Mel Brooks, a Charlot ... un'ironia impagabile. Stanley Kubrick, Roman Polansky ... pensi a Eric Fromm, a Sigmund Freud, Philip Roth, Allen Ginsberg, Ayn Rand, Marc Chagall, Modigliani .. Bob Dylan, George Gershwin, Stan Getz .. ad Albert Einstein, a Nils Bohr ... Claude Levi Strauss, Henry Bergson ..

Pero' devo dire che quando lessi questo post di Paolo Barnard non potei che sottoscrivere ogni parola (le ennesime celebrazioni di oggi me l'hanno fatto tornare in mente e ve lo linko):

(...) Con sta storia dell’Olocausto, gli ebrei stanno ricattando tutto il mondo Occidentale, e mettono a tacere l’abominio genocida di Israele sui palestinesi. 
Hanno rotto il cazzo. Sono una razza poco simpatica, che ha certamente il diritto di vivere, ma non di falsificare tutto e di compiere qualsiasi atrocità nel nome del loro vittimismo. 
Mi dispiace scriverlo, ma quando l’ebreo – e solo un ebreo poteva dirlo – Lloyd Blankfein, presidente della più criminale banca del mondo, Goldman Sachs, dopo aver rovinato la vita a 2 generazioni di americani ed europei con truffe da Norimberga, ebbe la faccia da vomito di dire: “Io faccio il lavoro di Dio”, Dio stesso si è finalmente incazzato e gli ha mandato un linfoma. 
Gli ebrei hanno subito persecuzioni e uno sterminio. Certo. Ma anche milioni di indonesiani grazie a Kissinger [ebreo. Er], e cambogiani e sovietici, 11 milioni di congolesi grazie ai belgi, e 200 milioni di sudamericani sterminati dagli spagnoli/portoghesi, e nel XX secolo altri milioni soggetti alle camere di tortura sotto giurisdizione USA con campi di concentramento e sparizioni. Anche un milione e mezzo di armeni, e la stessa somma di afghani sotto i russi, anche innumerevoli milioni di africani (Fondo Monetario), cioè 200 volte l’Olocausto di certo messi assieme. Ma nessuno di questi rompe il cazzo come gli ebrei oggi.

(...) Ma di chi è la colpa se sti ebrei, oggi complici loro stessi del Genocidio palestinese (si legga “Perché Ci Odiano” Rizzoli BUR, Paolo Barnard, 2006, con oltre 250 note), rompono il cazzo a tutti e ricattano tutti? Indovinate? Degli USA.
 
Pochi sanno che fino alla crisi petrolifera del 1973, le Amministrazioni americane non solo non consideravano Israele, ma neppure se ne fottevano dell’Olocausto. Infatti gli ebrei fino a quegli anni non avevano un cavolo di potere quasi da nessuna parte. Dopo la scioccante crisi petrolifera del 1973, quando i Sauditi misero in ginocchio l’America chiudendo i rubinetti del petrolio, Israele divenne la più importante base militare americana del mondo. Solo per quello, e Washington da allora dà un assegno in bianco a sti Sionisti ebrei assassini di sterminare i palestinesi pur di controllare il Golfo. E non solo: gli dà un assegno in bianco di essere le vittime delle vittime di tutto l’universo, intoccabili, feroci. 
Io sono l’autore di documentari RAI sull’orrore dell’Olocausto. Io confermo che l’Olocausto è stato una discesa degli inferi sulla terra. Ma ci sono stati tanti Olocausti, e rileggeteli citati sopra. Perché ricordiamo solo quello degli ebrei? Hanno rotto il cazzo sti ebrei, vittime del mondo. Lo disse per primo a fine XIX secolo il loro padre spirituale e maggior umanista, Ahad Ha'am. L’ha detto il Prof. Solo Baron, eminente storico ebreo, che accusa gli ebrei di avere una “Concezione lacrimosa della storia ebraica ben prima dell’Olocausto”. (...) 

tutto QUI

Fra l'altro si puo' far notare che il genio ebraico si e' espresso anche nel settore bancario e finanziario e che e' curioso come da decenni a capo della Fed siedano persone di religione ebraica, Grunespan, Bernanke ed ora Yellen senza essere accusati di essere dei nazisti?

Non si puo' dire. E' una specie di legge non scritta. Vietato.

Son fatti gente, solo fatti, su cui si vorrebbe magari ragionare un attimo insieme. E' un problema? Non lo e'? E accettabile? E' quantomeno strano? Ma se non si possono neanche tirar fuori dei fatti, se bisogna nasconderli o bisbigliarli, allora siamo messi male, ma male davvero, altro che liberta' di parola e democrazia e rispetto delle opinioni altrui e superiorita' della nostra cultura e delle nostre societa' e tutte quelle cosuccie di sui delirano sempre proprio i "benpensanti" democratici e "progressiti".

Si badi che nessuno pensa di sterminare gli ebrei o chissa' che, Manitu' ce ne scampi, si vorrebbe solo che la cosa potesse essere discussa e non caparbiamente nascosta, che se solo ne accenni eccoli pronti ad urlarti contro come i "bacelloni" de L'invasione Degli Ultracorpi quando scovavano un umano superstite.



Uno potrebbe pensare che certe elite non hanno piacere che se ne discuta, e magari avrebbe anche ragione .. si capisce che i media glissino, facciano finta di niente, tengano nell'ignoranza la massa... ma la cosa che mi sconvolge e' come siano infojate certe persone, che non sanno ma che sono pronte a saltarti alla gola all'istante, come un riflesso pavloviano, senza neanche darti il tempo di dire una parola di piu' appena la cosa esce.

Questa cosa si che mi spaventa, davvero.

Piu' dei film, terribili, sacrosanti ma anche sospettamente numerosissimi, sull'olocausto.

6 commenti:

  1. Aldo - Il mitico Sanantonio li chiamava gli eterni angariati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu vivi nei mari del sud, che ne sai .. ma qui in italia e' UN BOMBARDAMENTO: fra il Papa in tv a fare messa su tutti i canali ogni santo gg, in questi giorni la celebrazione del giorno della memoria della Shoah .. per carita' sacrosanta, pero girano un tantinello i coglioni a vedere come sempre, LORO son vittime, e mai piu' che orrore (sacrosanto), ma .. e di tutti gli altri? dei massacri di tutti gli altri popoli? Un calmoroso CHISSENFREGA.

      Ok, lo sterminio degli ebrei e' stato SICURAMENTE un buco nero di orrore e silnzio della ragione ed e' stato IN EUROPA, A CASA NOSTRA, ma ormai e' stato un secolo fa fra un po. Mentre il milione di iraqeni morti nella guerra civile DA NOI PROVOCATA (dietro a Bush e Cheney)? SILENZIO. UN ASSORDANTE SILENZIO. E la Libia, da noi (loro poi, e noi zitti) destabilizzata? E la Siria, ISIS, e tutto il resto? Non sarebbe OGGI il caso di meditare un pochino su questi fatto e su queste nostre colpe (tutti quelli che hanno supportato queste guerre negli ultimi 30 anni) piuttosto che o almeno insieme all'orrore della shoah?

      Avessi sentito UNO dire in tv, tutte le tv, che fooooorse le crisi di immigrati in arrivo in europa sono anche dovute alle nostro belle politiche imperiali (quella USA poi, e noi dietro) degli ultimi decenni. Ce ne fosse UNO.

      Elimina
    2. gia', per non parlare del bellissimo epiteto "self-hating Jew" che hanno coniato per i pochi ebrei che ammettono che massacrare Palestinesi non e' esattamente una bella cosa.

      Elimina
    3. Articolo nel quale ritrovo molti miei pensieri...
      nella speranza di non venir tacciati di antisemitismo...
      saluti

      Elimina
    4. Fulvio Grimaldi, grande vecchio del vero giornalismo, parla qui delle sue esperienze in Israele e dintorni negli anni '70: "Il solo arabo buono e' quello morto", "gli arabi sono cani, vipere da schiacciare" ... non vi pajono le stesse identiche parole dei nazisti contro gli ebrei?

      https://www.youtube.com/watch?v=tYGVzc3wFYs&feature=youtu.be

      Elimina
  2. Anche ques'altro pezzo lo trovo molto pertinente.

    http://www.rischiocalcolato.it/2016/01/shoah-e-democrazie.html

    RispondiElimina