Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 3 dicembre 2015

Questo periodo storico in cui viviamo

Siamo i figli della civita' dei consumi. Da quando siamo nati siamo incessantemente bombardati da pubblicita' che ci vendono un sogno, che ci portano a comprare cose che le multinazionali producono, anche se non ci servono. 

Per fare piu' profitto queste multinazionali (banche in primis) si sono comprate i politici per portare la dove non si era mai arrivati prima i loro dogmi di liberismo commerciale e globalizzazione. 

Questo e' il mondo in cui viviamo, chi lo ignora o anche solo lo sottovaluta non ha capito niente. Non viviamo nell'era del socialismo imperante, son cazzate, effetti collaterali, distrazioni. Il vero marchio del mondo post muro di Berlino e' questo: globalizzazione, liberismo commerciale, multinazionali. E in cima a tutto le iperbanche, per lo piu' anglosassoni, e il controllo - tramite banche centrali - su una moneta sostanzialmente virtuale e le montagne di debito con essa costruite.

Ricchi sempre piu' ricchi. Forse mai nella storia dell'umanita' si era arrivati a simili distanze fra i veramente ricchi (non parlo di te che hai qualche milioncino, poraccio) e il resto della gente. 



Compriamo cose che non ci servono 
con soldi che non abbiamo 
per impressionare gente che non ci piace



Siamo consumatori, Siamo il sottoprodotto di un'ossessione di stile di vita. 
Omicidi, crimine, poverta', queste cose non mi spaventano. 
Quello che mi spaventa sono le riviste sulle celebrita', le tv con 500 canali, 
il nome di qualcun'altro sulle mie mutande, rogaine, viagra, olestra


MarketWatch (Wall Street Journal) - Le 20 famiglie piu' ricche d'America hanno piu' soldi di 152 milioni di americani (piu' della meta' della popolazione degli States)

5 commenti:

  1. Vviamo infatti nell'era dello statalismo imperante, dove i ricchi sono sempre più ricchi in quanto lo stato li deruba di oltre meta dei loro guadagni per redistribuirli nelle tasche dei ricchi e pagare le schiere di "forze dell'ordine" che proteggono questi ultimi da chi tentasse di difendersi, loro, le loro corporation e i loro parassiti politici.

    E quelli che hanno capito tutto li affrontano al grido "PIU' STATO! PIU' STATO! PIU' STATO!".
    (in molti probabilmente ambendo al ruolo per se stessi di parassiti, se non puoi vincerli...)

    Un maniconomio a cielo aperto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio troll non ce la puo' fare a non rompere le palle sempre ... ciccio, dimmi, chi sono i veri iper-ricchi del pianeta, quelli che le prime 20 famiglie possiedono quanto altri 150 MILIONI di americani? Politici? Non credo proprio (neanche Bush e Clinton) ... sono BANCHIERI e PADRONI DI MULTINAZIONALI.

      FINE DELLA DISCUSSIONE

      Che poi lo stato sia quasi sempre solo MERDA e' un altro discorso ... ma voi "austriaci" (che poi i veri austriaci forse avrebbero da ridire sulla vostra visione) che sapete sempre e solo prendervela (velleitairiamete poi) con LO STATO o siete un po' scemi o siete in malafede (prossimamente nelle fila di Sciolta Civica?)

      Elimina
  2. forse piu che "spaventa" o preoccupa, "concerns" qua e' traducibile con "interessa" o "coinvolge".....
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che nella traduzione italiana di Fight Club era .. cerchiamo...

      no, non lo trovo ora. Beccateve questi pezzi che siamo li

      https://www.youtube.com/watch?v=smLexw_wOS4

      si, trovato, versione rifatta da uno sfigato :D : dice spaventa

      https://www.youtube.com/watch?v=SCx85iJ2Bco

      Elimina