Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 12 dicembre 2015

Lugano: Renzie si sta facendo una politica estera?


Scenari Economici - MATTEO RENZI STA CREANDOSI UNA POLITICA ESTERA ? FORSE, E SE FOSSE COSI’ SAREBBE UN GRANDE CAMBIAMENTO
Di Fabio Lugano

Devo dire che in effetti il Renzie-Fonzie sull'ultima ondata di " 'nnamo a bombarda' " si e' mostrato meno appecorato del solito .. non credo che sara' una grossa resistenza la sua ma meglio di niente. Niente total appecorament stavolta. Dovevo ammetterlo.


1 commento:

  1. (...) Ma perche’ oggi i media del Grande Capitale, primi tra tutti Repubblica e il Corriere della Sera, stanno crocifiggendo Renzi sbattendo in prima pagina lo “scandalo delle banche salvate e dei risparmiatori rovinati”? (robetta, in confronto a scandali come, ad esempio Monte Paschi di Siena) Verosimilmente per il rifiuto dell’Italia ad unirsi ai bombardamenti NATO sulla Siria e – come ha fatto notare per primo l’ottimo Marcello Foa – perché Renzi non ha rinnovato automaticamente le sanzioni alla Russia. Del resto con Famiglia Cristiana che sembra la Pravda dei bei tempi e un PD oramai liquefatto, qualcosa dovrà pur fare Renzi per raccattare qualche voto alle prossime elezioni.

    E arriva inevitabile, l’ordine di scuderia. Troppo pericoloso intimargli chiaramente di mettersi subito in riga con la NATO. Meglio fargli capire chi tiene i fili dei burattini. Meglio fargli capire che possono farlo scomparire da un momento all’altro. Come con Letta. (Santoianni)


    E siccome la missione è di quelle importanti, il Grande Capitale che controlla quei giornali ha scelto di mettere in campo le sue armi più pesanti, in particolare Roberto Saviano, non nuovo ad un perfetto timing per “prendere posizione” in linea spesso con quegli interessi.

    http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=13724

    RispondiElimina