Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 8 dicembre 2015

Anglo-American: Il quinto miner al mondo vende il 60% del suo portafoglio, licenzia a livelli biblici e sospende i dividendi


Continua il massacro nelle commodities col petrolio WTI che oggi arriva a quotare 36 dollari al barile e rotti. 

Fortuna che siamo nella magggica ripresa, negli States (pubblicita' by Obba' e Yellen), in Europa e in Italia (marketing by Renzie, Padoan & soci). 

E fortuna che in questo 2015 ormai alla fine si saranno aggiunti 80 milioni di persone alla popolazione mondiale (che, si suppone, vogliono tutti acqua, cibo, case, trasporti, energia ..). Gia', ogni 365 giorni che passano e' come se al mondo ci fosse una Germania in piu'. Solo rispetto al 2000 siamo ora 1 miliardo e 200 milioni di persone in piu' (non ci avevi fatto caso? beh, e' cosi'. Ed io, guarda un po', penso che la cosa un piiiicolo impatto sulla domanda di risorse la dovrebbe avere... cazzo, c'e una Cina in piu' di gente dal 2000 ad oggi!). 

Quindi i casi sono due: O il pianeta si e' allargato e si produce piu' di ogni risorsa di base, piu' cibo, piu' rame, piu' acciajo, piu' argento .. un di piu' che supera il di  piu' della crescita della popolazione .. O siamo in una sostanziale recessione globale, che ormai pare essere una cosa grossomodo strutturale .. tipo un picco?

Oppure la gente e' diventata eterea, trasparente, e non mangia, non beve, non consuma risorse .. 

Fatto sta che i miners, le compagnie minerarie, per esempio, sondano nuovi minimi (tipo "credevo di aver raggiunto il fondo .. poi ho preso a scavare"):

(...) In the latest example of just how bad things have gotten, Anglo American - the world’s fifth largest miner - just kitchen sink-ed it, announcing a sweeping restructuring, a massive round of layoffs, and a dividend cut. 
The company will reduce its assets by some 60% while headcount will be cut by a whopping 85,000 or, nearly two thirds.

Anglo-American, la quinta compagnia mineraria (generalista) al mondo ha appena annunciato una nuova ristrutturazione, bordate di licenziamenti e un taglio dei dividendi per gli azionisti. .. e siamo a robe da chiodi:





Questi sono i numeri dei dipendenti e contractors (tipo i precari italiani) della Anglo-American negli ultimi 2 anni e previsti per il 2017: da 162.000 dipendenti a circa 100.000 scarsi fra un un annetto o due e solo 50.000 in futuro (!!!)


 Le "operations" sono grosso modo le miniere


Il titolo in borsa: tagliato dei 2\3 in pochi mesi (!!!)


Il Capex, le spese in ricerca e sviluppo, il futuro di ogni compagnia e particolarmente dei miners (esaurite le miniere attuali - cosa che prende anni se non una decade o due nel caso delle miniere d'oro, tipicamente - che faranno se non spendono ora per cercare nuove risorse da sfruttare in futuro?)


Diverse strategie e quotazioni di alcuni dei piu' grossi miners al mondo (dei meno 40% sino a dei meno 70 e rotti % in solo 2 anni! .. ho azioni BHP e Vale: da paura! le BHP che presi mesi fa ora sono a quasi il 40% sotto - ed erano gia' a sconto quando le ho prese) e Vale oggi ha fatto capolino sotto i 3 dollari ad azione (stava a 30 pochi anni fa!). Un macello. 

E senti che riporta Barrai ora (era un po' che non lo sfogliavo.. ci sono arrivato da ML News):


L'attuale livello del prezzo del petrolio "non é piú un'anomalia", siamo entrati "in una fase strutturale di prezzi bassi", che si dovrebbe protrarre anche il prossimo anno e "probabilmente per un altro anno" cui le aziende si devono adattare, non solo tagliando investimenti e costi. 
Lo ha dichiarato l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, parlando a margine della Conferenza Onu sul Clima.

Barrai da ENI a 10 euro ... ma la cosa che pare sempre piu' probabile e' che questa situazione non si risolvera' nel giro di pochi mesi, ci vorranno anni (!! mannaggia a me, sono entrato troppo presto, anche se gia' gli sconti rispetto ai massimi erano notevolissimi quando sono entrato io .. se sui miners in preziosi me la gestisco ancora bene, sui miners generalisti mi sa che mi terro' dei rossi per parecchio. E speriamo che non taglino troppo, nel frattempo, i dividendi .. ora BHP da un 10% solo di dividendi! .. taglieranno)

---

Al di la delle mie contingenze c'e una questione colossale che mi da pensare: se la gente non ha soldi da spendere, se ormai anche i livelli di debito, dopo decenni di espansione, non riescono piu' a pompare una benemerita cippa nell'economia, dove siamo diretti? 


Mi spiego: la gente non ha soldi e quindi i prezzi al consumo calano. Calano i prezzi al consumo e quindi devono essere portati giu' anche quelli delle risorse di base con cui i beni di consumi vengono fatti ... ma quando si arriva a tirar giu' i prezzi delle risorse sino al livello di sopravvivenza stessa di chi le produce, miners, agricoltori .. ed oltre (nel senso che i miners falliscono, gli agricoltori falliscono) ... che cazzo succede poi? 

Quando la spina dorsale stessa delle nostre societa' arriva a spezzarsi (i miners e le produzioni alimentari) cosa possiamo immaginare che succedera' dopo? Che il petrolio potra' stare a 20 dollari al barile per decenni, che gia' nei soli states si parla di quarti di milione di occupati lasciati a spasso nello shale? Quando stati interi con costi di produzione superiori sono al fallimento? Se le quotazioni per le risorse che la nostra societa' fallita necessita sono inferiori ai costi di produzione dove cazzo andiamo? 

Non parlo ovviamente solo di metalli preziosi, anche se pure per loro vale lo stesso ragionamento. 

Io immagino che una fetta della popolazione mondiale dovra' restarci, non vedo altre opzioni. Dura lex sed lex. La natura non e' madre, come tanti anni fa diceva un mio amico fisico, e' matrigna. Se no non dovremmo aver paura dell'inverno, del freddo e della pioggia ... della fame, non dovremmo essere costretti a costruirci case, raccogliere legna per scaldarci, cercare cibo, ecc.

Potranno i produttori di risorse continuare per sempre a produrre in perdita? Non credo proprio. E quindi? quindi credo che ci dovra' essere un qualche tipo di selezione naturale: Una percentuale della popolazione mondiale non ce la potra' fare. Morira' di fame? No, non e' proprio questo che penso ... gia' oggi muore credo ogni minuto qualcuno di fame. Per loro la scarsezza di risorse e' un fatto ben noto (magari rubate per darle a chi sta meglio) .. no, penso piuttosto che ci dovra' essere uno slittamento verso la poverta' di larghe fette delle "calssi medie" mondiali: niente piu' viaggi in giro per il mondo, niente iPhone, niente macchinoni tedeschi ... qualcosa del genere. 

Penso che stiamo vedendo la punta speculativa - in negativo - sulle commodities, sui miners, ecc (anche i prezzi di molte risorse alimentari sono state martellate parecchio negli ultimi 2 anni) .. punta che potra' durare magari anche un anno, due o tre. Ma non potra' durare per sempre. 

Se i costi di produzione non possono essere compressi non vedo altre possibilita': i prezzi dei prodotti di consumo dovranno tornare a salire. E poi la solita legge di domanda ed offerta: troppa gente che vuole la risorsa o il prodotto X? Il prezzo sale e la risorsa o il prodotto X se lo prendono solo quelli che possono pagare di piu'. Gli altri ciccia. 

io la vedo cosi. E ovviamente sto ragionando in termini di anni e decenni, non di domani mattina o a primavera prossima. Ormai spero che si sia capito che qui si ragiona fondamentalmente di trend di lungo periodo (infatti come trader ho meno di un anno di esperienza e quanto a timing.. ho parecchio da imparare evidentemente)

7 commenti:

  1. io ti seguo da alcuni anni ormai, hai cannato alla grande sull'argento, hai cannato di infilata sui miners.....ormai sulla tempistica e sul contenuto delle tue #analisi# non ho piu dubbi.... sei la versione #analcolica# di rischiocalcolato (che titola ogni post come "disastro", "cataclisma"...."sfracellamento epocale"...)...Perche' non lo intitoli "Statesereni" il blog?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco un'altro (o e' sempre lo stesso?) che ha capito cosa vuol dire medio-lungo periodo :D

      Elimina
  2. Rio Tinto axes spending forecast by $1.5 billion

    http://www.mining.com/rio-tinto-axes-spending-forecast-by-1-5-billion/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anglo American to cut 85,000 jobs, dividend and assets in sweeping restructuring

      http://www.mining.com/anglo-american-to-cut-85000-jobs-dividend-and-assets-in-sweeping-restructuring/

      Elimina
    2. Glencore CDS Are Soaring Again As Default Risk Rises Above 50%

      http://www.zerohedge.com/news/2015-12-09/glencore-cds-are-soaring-again-default-risk-rises-above-50

      Elimina
    3. ConocoPhillips Cuts Capex Amid Intractable Oil Rout

      http://www.zerohedge.com/news/2015-12-10/conocophillips-cuts-capex-amid-intractable-oil-rout

      Elimina
    4. Some eager to write Anglo-American obituary

      http://www.mining.com/some-eager-to-write-anglo-american-obituary/

      Elimina