Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 22 novembre 2015

Una novita': Salvataggio di banche in salsa italiana (salvataggio al ragu'?)

Paghera' ancora una volta in contribuente per le gestioni allegre delle banche?

Sole 24 Ore - Piano salvabanche da 3,5-4 miliardi: arriva il decreto del Governo



Sole 24 Ore - Quattro banche «buone» e una «cattiva». Così funziona il salvataggio (e chi paga) 
Quello deciso dal Consiglio dei ministri è il primo salvataggio bancario con le nuove regole europee ma senza l'adozione del bail in (le disposizioni in questo campo in Italia entrano in vigore solo il primo gennaio prossimo). 

ma va? che chiulo! (per le banche, ovviamente)

«La soluzione adottata assicura la continuità operativa delle banche e il loro risanamento, nell'interesse dei territori in cui esse sono insediate; tutela i risparmi di famiglie e imprese investiti nella forma di depositi, conti correnti e obbligazioni ordinarie, preserva tutti i rapporti di lavoro in essere; non utilizza denaro pubblico». 
Si tratta, come si sa, di Banca Marche, Banca popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di risparmio di Ferrara e Carichieti, aziende che nel complesso hanno una quota di mercato pari all'uno per cento dei depositi.

Beh, certo, fanno sempre tutto per noi, per i corentisti, per i territori ... non utilizza denaro pubblico? Si costituiranno "banche-ponte" (con dentro la robina buona) e pare che a pagare per la "bad bank" (termine sempre piu' mitico e comico, la scatola in cui butteranno tutta la spazzatura) saranno gli azionisti e soprattutto le altre banche italiane ... sara' vero? 



2 commenti:

  1. Non sei contento?
    Lo stato interviene nell'economia ancora una volta e son sempre grandi successi, applaudi felice!

    RispondiElimina
  2. Oh, stavano cercando in tutti i modi di tirare fino a gennaio ma non ce l'hanno fatta.

    RispondiElimina