Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 11 novembre 2015

SA: BHP Billiton ai minimi da 7 anni su timori di un taglio dei dividendi


Seeking Alpha: BHP Billiton plunges to seven-year low on dividend cut fears

Da piu' di 100 dollari per azione l'australiana (mondiale) BHP Billiton e' arrivata a 29 oggi. Minimo da 7 anni, dicono, ma per un soffio, per via dei crolli rapidi e repentine riprese nel 2008-09, se no ai minimi da piu' di 10 anni, ai minimi del secolo e oltre. 

Stessa cosa anche per un altro grosso miner generalista, la brasiliana Vale, nuovi minimi da sempre, da 35 a 4 e meno oggi, un crollo del 90% rispetto a 5 anni fa e del 58% da inizio 2015 oad oggi.

Rio Tinto invece in gran spolvero, giu' solo' del 50% rispetto a 5 anni fa e del 28% da inizio anno. 

Glencore, che pareva spacciata settimane fa, si ostina a tenere i 100 pence a Londra (giu' solo del 68% da inizio anno e dell'80% rispetto a 5 anni fa)

All'umanita' non servono metalli, solo iPhone e sogni! .. come dici? ci sono metalli anche negli iPhone? ... 


PS: Tutto un sorridersi d'eventi comunque rispetto ad uno dei piu' grossi miner mondiali in Platino, la londinese-sudafricana Lonmin: Meno 99,6% rispetto a 5 anni fa (!!!) e meno 75% negli ultimi 10 mesi. Praticamente in coma irreversibile .. comunque ho reinvestito i miei 180 pound che avevo tirato fuori qualche gg fa con un +30/40% di ritorno lordo a 9,70 pence/azione ... mi sa che li perdo tutti nel giro di qualche mese, quando portewranno i libri in tribunale (?!) ... 

Nessun commento:

Posta un commento