Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 8 novembre 2015

Oro giu' su chiacchere, ipotesi e dati sull'occupazione USA quantomeno discutibili (se non risibili)

Ok, allora hanno sbattuto giu' i metalli. Vediamo di fare un riassuntino delle "ragioni:


Sto parlando delle ultime 2-3 settimane. La puntina verde della parte finale del grafico e' la speculazione prima del FOMC, lo stesso in cui l'oro e' crollato appena e' uscito che la Fed pensa di alzare i tassi (che news eh? e' solo un anno che lo dicono ... magari a dicembre ...). 

Poi qualche giorno dopo ancora la Yellen se n'e' uscita con discorsi, sempre vaghi, ma da cui in generale pareva poter dedurre che uno 0.25% di tassi in piu' era meno utopia e piu' probabile (dato ora a dicembre per con un 50% di probabilita'. wow! 50% di probabilita'!) 

Poi il candelottone rosso finale che ci ha riportato ai minimi degli ultimi 5 anni (in Dollari, in Euro siamo ancora almeno 100 sopra) invece e' stato il NFP in cui boooom, un botto di occupati in piu negli USA, rate hike sempre piu' probabile! (Dollaro che si rafforza e sua nemesi, l'oro, che scende)

Ma, ancora una volta, negli USA economia reale che tira alla grande? Mi pare che si sia parlato di 350.000 nuovi occupati (QUI Cardena' in italiano dice 270.000). A parte che i numeri vengono poi sempre ricalcolati e spesso e volentieri sono meno positivi di quando sono stati annunciati, chi sono questo botto di nuovi occupati? VECCHI (dai Tylers):



- Workers aged 55 and over: +378,000- Workers aged 25-54: -35,000



Non solo part time per immigrati dal Sud America quindi, come abbiamo visto in passato, ma anche gente dai 55 anni in su (mentre giovani e persone di mezzeta' sono ancora ben lungi dall'essere occupate come prima della "crisi Lehman". 

Riassumendo: L'oro (e gli altripreziosi) sono stati sbattuti giu' da delle CHIACCHERE (fumose e interpretate peraltro) e IPOTESI che si avra' finalmente, dopo piu' di un anno sto benedetto 0.25% di tassi Fed in piu' (niente di piu' che una manovra simbolica e di maquillage ... 0,25%!) ... e e dal fatto che l'economia reale USA ruggisce (colpo di tosse, colpo di tosse) ... ruggisce di VECCHI e IMMIGRATI che lavorano PART TIME.


PS: Secondo Jim Quinn di La Piattaforma in Fiamme:
A 1% increase in interest rates would increase the interest on the National Debt from $400 billion per year to $600 billion per year, a 50% increase.

(...) Interest rates back at NORMAL historical rates that we had as recently as 2007 would increase the interest on the National Debt to $1 trillion per year, a 150% increase. 
Plus, the National Debt increases by $1.5 billion per day, so our interest bill goes up by $35 million per day already. 
Do you really think Yellen is going to be increasing interest rates?

PPS: I miners venerdi' hanno toccato persino nuovi minimi ultradecennali, Goldcorp, che e' pure relativamente con pochi debiti, ottime produzioni e AISC bassi e' arrivata a quotare meno di 11,50 (meno di un anno fa era ancora a quasi 25 e ai massimi del 2011 oltre i 55 dollari) ... magari scenderanno ancora a nuovi minimi super minimi ultradecennali, ma .. a buon intenditor poche parole.

PPPS: Meraviglioso poi come non solo i miners in metalli preziosi ma anche i miners generalisti sono crollati tutti di un 5% circa venerdi, sulle buone notizie USA sull'occupazione e sull'economia reale ... ma se l'economia reale e' in ripresa come cazzo e' che BHP Billiton, Vale, Rio Tinto, Glencore (carbone, acciajo, rame, petrolio, ecc.) sono crollate tutte ai minimi da una decade e piu'? Curioso non vi pare? Stravagante direi. 

Nessun commento:

Posta un commento