Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 18 novembre 2015

L'unica cosa che secondo me dovrebbe veramente spaventare i possessori di metalli preziosi


Questa e' l'unica cosa che temo come possessore di metalli preziosi.

Non come uomo perche' sarebbe un vero game changer, assolutamente in positivo, che potrebbe cambiare il futuro dell'umanita' da cosi' (palmo) a cosi' (dorso della mano). 


Parlo di energia infinita e a bassissimo costo. 

Sono due le cose che potrebbero rivoluzionare davvero, e per sempre i destini dell'umanita: questa e trovare il modo di oltrepassare i vuoti cosmici che ci separano dagli altri pianeti e gli altri sistemi solari. 

Per ora son due chimere, soprattutto la seconda. Per la prima invece qualche speranza c'e'.

Perche' sarebbe un disastro per i possessori di metalli preziosi? Perche' con energia infinita e a bassissimo costo sarebbe possibile, economicamente possibile, estrarre oro, uranio, un po' tutti gli elementi che vuoi anche solo, per esempio, dall'acqua del mare

L'oro cala? sinceramente, chissenefrega! si, ok, se salisse nella sua quotazione in dollari ed euro non mi farebbe skifo, anzi, ma sostanzialmente chissenefrega. Cala, bene. ne compri di piu' con gli stessi soldi. Sale, bene. Ma cosa succederebbe se diventasse possibile davvero estrarre idealmente tutto il metallo che vuoi a costi limitati? Quello che si che sarebbe un disastro. 

Se/quando vedro' questa rivoluzione (che sarebbe ben piu' importante di quella del motore a scoppio perche' destinata a restare per sempre, anche per l'umanita' del futuro) avvicinarsi o realizzarsi davvero allora vendero' tutto quello che non e' numismatica. 

Mi ha risvegliato questo ragionamento questo post di Martin Armstrong in cui dice (son tutti - necessariamente - neopositivisti questi destroidi che "i picchi son teorie", Petrolio? No problem, Risorse? Beh? Popolazione a 10 miliardi? E allora?):

Before we see fusion technology in use, we are probably looking at the next wave in 2024-2028. 
Keep in mind that if this technology is accomplished, it would profoundly change everything.


Secondo lui a' probabile che la fusione nucleare da comodino sara' disponibile e usata fra una decina d'anni


Mah. Vedremo. Speriamo. Sarebbe veramente provvidenziale visto che siamo ora in zona picchi e nelle prossime decadi se non si tira fuori dal cilindro questo coniglio magico saranno super cazzi amarissimi per tutti. 


6 commenti:

  1. Un mio collega lavora per Tri Alpha Energy, la segretissima ditta che sta cercando di ottenre la fusione con una FRC (configurazione a campo riversato). Quando lo vedro` in Lamborghini, ci credero`! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D avvertici! ,, anche PRIMA di vederlo in Lambo, magari :D

      Elimina
  2. Una volta pensavo che se avessimo avuto energia a bassissimi prezzi (quasi infinita) avremmo risolto buona parte dei problemi dell'umanità; questo è ancora valido, ma quello che trascuravo era il fatto che: ne avrebbe creati molti altri!
    Se il mondo fosse gestito con il criterio del "buon padre di famiglia", energia quasi infinita sarebbe una manna dal cielo;
    se invece viene usata da persone/multinazionali/governi che di avidità infinita,
    potrebbe accelerare la distruzione dell'ambiente.
    Da un'energia infinita (grande potere), derivano grandi responsabilità.

    Dotiamoci delle organizzazioni internazionali giuste prima che arrivi questa energia infinita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta pensavo che le organizzazioni internazionali fossero giuste ed il futuro luminoso dell'umanita' ... ora uguale senza il giuste ed il luminoso. C'e' vo' un miracolo per l'umanita', per diventare quello che sognavamo da ragazzi

      PS: e poi energia infinita e gratis (o quasi) non mi risolve cosi' automaticamente il problema del cibo .. ci vorrebbe una moltiplicazione delle terre coltivabili .. ma con energia infinita si potrebbe anche pensare di scavare sottoterra, per dire, e coltivare li con luce artificiale (come fanno gia' nei sotterranei di Londra e NYC)

      Elimina
  3. Beh, se può interessare, la Madonna di Anguera in uno dei suoi numerosissimi messaggi parla proprio di una grande scoperta che avverrà a breve (questione di anni, non di decenni o secoli....) e che rivoluzionerà tutto il mondo, e riguarderà proprio la produzione di energia infinita dall'universo....
    detto questo mi rimane oscuro come possa essere possibile trarre oro dall'acqua di mare, come scritto in qst articolo....
    Felix.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, beh, se lo dice la Madonna di Anguera .. (ma esiste?)

      Nell'acqua del mare e' disciolto di tutto. Gli oceani sono la discarica del mondo, ci finisce tutto dai fertilizzanti dilavati dai campi, agli inquinanti ... sino all'oro. Il problema e', come dire, "raccogliere" tutto quello che c'e'. In particolare, oro e uranio sono direi al livello delle parti per milione. Quindi la cosa ha senso solo se hai energia infinita e pressoche' a costo zero.

      Ero in Birmania ed un gigante gigione con cui visitavo Mount Popa, insieme ad altri, viene fuori che e' un Ing. nucleare (era francese)... si chiacchera e gli dico della limitatezza delle risorse (non avevo fra l'altro letto ancora i libri di Bardi e di Martenson che danno entrambi un futuro a fusione nucleare per l'umanita' per impossibile proprio per la mancanza del combusitile, Uranio (o Plutonio) ... e lui mi diceva, tutto balzanzoso: "beh, basta cavarlo dall'acqua del mare, si stima che n'e tanto, li disciolto, da far andare tutte le centrali nucleari del mondo per millenni. .. Bello, faccio io, il problema magari pero' e se conviene, quanto costa in energia cavarlo dal mare?




      Elimina