Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 11 novembre 2015

Il piu' grosso miner in zinco taglia le produzioni e rischia anche lui il fallimento. Effetto? I prezzi dello zinco a nuovi record minimi


Paiono tutti una colossale barzelletta i mercati moderni, macche' legge della domanda e dell'offerta!  Tutti a scommettere sulle chiacchere di una banca centrale piuttosto che l'altra .. il mondo reale? La logica? E chissenefrega! 


Debt-laden European zinc producer Nyrstar (EBR:NYR) said Monday it plans to raise up to $296 million (€275m) through a share offering to pay down debt and has appointed bankers to explore a total exit from mining. 
The Belgian company, which is the world's No.1 zinc producer, laid out a package of measures it is putting in place to try repaying a $447 million bond that matures in 2016 and also address ongoing problems with it mining division.

Nystar e' il primo produttore mondiale di Zinco, Il primo al mondo. Se ne esce che quasi quasi esce direttamente dal settore minerario tout court (!!!) per via della non profittevolezza del business ... 


Nyrstar has been hit quite hard by the rout in commodities, with zinc down 24% this year on declining demand from top consumer China. 
The company said it’s mulling reducing zinc production from its mines by as much as 400,000 metric tons if prices stay depressed. 
That would almost match the 500,000 tonnes that Glencore, another leading zinc producer, recently cut.

Con lo Zinco giu' del 24% solo quest'anno (e manca il calo ulteriore di oggi in questo articolo) sta pensando quantomeno di tagliare 400.000 tonnelate di produzione. Che si aggiungono alle 500.000 tonnellate gia' tagliate da Glencore, il megacolosso piu' colpito da questo macello ulteriore delle commodities di quest'anno. 

E a questa news che succede? Lo Zinco raggiunge oggi nuovi minimi dal 2009 (in Dollari, in Euro no visto il crollo dell'Euro delle ultime settimane sulle chiacchere della Yellen sul sempre piu' mitico rialzo dei tassi fooooorse a diecembre, ora): 

da InfoMine

guarda che roba, era valutato di piu' 26 anni fa! (e abbiamo visto come, per esempio, un fumetto nei soli ultimi 14 anni, dal 2002 ad oggi, e' salito di prezzo del 75% per l'inflazione dei prezzi al consumo) ... questo mentre dal 1989 ad oggi la popolazione mondiale e' salita da 5,2 miliardi a 7,3 miliardi di anime (piu' di 2 miliardi di persone in piu', 33 Italie in piu', che vogliono acqua, cibo e risorse) e le banche centrali hanno creato dal nulla non so quante volte il denaro che esisteva 26 anni fa. Hai voglia a dire che i prezzi calano perche' le produzioni sono cresciute!

Guardate che e' bestiale se ci pensate, il prezzo di oggi dovrebbe essere almeno il doppio anche solo per l'aumento della popolazione, l'esaurimento di vene piu' facili da sfruttare, il denaro esistente. Vuol dire, per me, che i prezzi bassi di oggi sono in realta' BEN piu' bassi di quanto non sembri.

Qua' vogliono davvero far fallire dei miners, il gioco non sta in piedi ancora per molto (penso a semestri/anni)

E tutto sto maciullare le commodities perche' la Fed, forse, ... ? E poi no, non c'e' mica una recessione globale, nono. Mi pare ovvio che c'e' qualcosa che non torna in quello che ci raccontano. 

1 commento:

  1. Anche il rame a nuovi record minimi, anche se non pare proprio voler andare ai picchi momentanei minimi del 2008-09, anzi pare ostinarsi a non voler arrivare neanche a solo 2 dollari al pound

    http://www.zerohedge.com/news/2015-11-10/global-stocks-fall-fifth-day-disturbingly-weak-chinese-inflation-data-renewed-rate-h

    RispondiElimina