Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 13 novembre 2015

Il Fascismo

Cos'e' stato il fascismo in Italia? Perche' il Re, quel nanetto (e grande collezionista numismatico, fra l'altro) di Vittorio Emanuele III, non fece intervenire l'esercito contro i fascisti che marciavano su Roma? Eppure gliel'avevano anche detto che l'avrebbero fatto. Forse e' utile vedere un pezzettino di 900 di Bernando Bertolucci. 




la prima parte completa del film QUI


Cent'anni fa l'Italia essere un mezzadro o anche meno, solo un bracciante, essere un operajo era essere sostanzialmente una bestia da soma, uno schiavo, ne piu' ne meno. Fu allora che nacquero i movimenti socialisti e poi il partito comunista. Ricordate la rivoluzione d'ottobre? Fu alla fine della Prima Guerra Mondiale e costrinse la Russia imperiale a ritirarsi dal conflitto, era il 1917. Il partito comunista italiani fu fondato poco dopo ... e fu allora che l'ex direttore dell'Avanti, tal Muscolini come lo chiamo io, da socialista comincio' a prendere un'altra piega. 

Il Fascismo era un socialismo agli ordini delle elite italiane, la nobilita' e la borghesia, i banchieri, i grandi proprietari terrieri e i nuovi industriali che stavano emergendo. Il fascismo era una forma di socialismo, di tenere a bada le masse dandogli effettivamente qualcosa MA obbedendo sostanzialmente alle elite. I fascisti, le divise nere, arrivavano a bastonare ed ammazzare chi alzava troppo la testa contri i padroni. 

Fra l'altro i fascismi fanno da sempre comunella anche con un altra grande organizzazione di controllo delle masse (sarai ripagato in cielo per esserti appecorato a vita in terra! Porgi l'altra guancia! ...): la chiesa (l'aveva capito gia' Costantino I nel III secolo, quando designo' la chiesa cristiana a religione dell'impero, ponendosene a capo). 

Per questo il Re non fece nulla quando le divise nere marciarono su Roma: perche' ad una democrazia, per quanto zoppissima, era preferibile una bella dittatura per padroni di fabbriche e di terre. Una dittatura che sicuramente nelle teste di nobili e grandi borghesi sarebbe stata rovesciata quando ne avessero avuto desiderio. Quando le cose buttarono male infatti il Re fuggi' al Sud e rinnego' i fascisti. Tutto deve cambiare perche' tutto resti uguale. Gli ando' maluccio pero' visto che gli americani, pare, decisero di far vincere la Repubblica al Referendum del 1946. 


Com'e' che nelle monete del Ventennio c'e sempre e solo raffigurato il Re?

Dove ci troviamo ora in questa narrazione? Chi sono i grandi proprietari terrieri, i grandi industriali, le grandi banche oggi? Chi serve i loro interessi al meglio, anche fregandosene allegramente di cosa sarebbe meglio per il paese (cazzo, mi tocca ammettere davvero che il Banana, con le sue amicizie con Putin e Gheddafi, e' stato davvero il piu' grande statista degli ultimi decenni .. o almeno il meno peggio. Forse l'unico, per ridicolo e alla fine vigliacco anche lui che fosse.)




Mussolini MAI



La differenza e' che oggi siamo in democrazia no? 

Beh, a parte che uscire dagli schemi politici, dai partiti dei politici di professione e' quasi impossibile, a parte il fatto con i media al proprio servizio la "battaglia per i cuori e le menti" si vince sempre facilmente a meno che uno non abbia lo stomaco contratto dalla fame, il fatto e' che finora ci sono state abbastanza risorse per tutti, anzi, anche per altri che vogliano arrivare, finora non e' venuto a mancare il pane. 

La mia idea e' che la volta che le cose dovessero peggiorare ulteriormente, e sul serio - per molti, non solo per una minoranza - allora la maschera sara' gettata e torneranno anche le divise, i manganelli e magari anche una bella dittatura in vecchio stile. E stavolta potrebbe essere anche molto piu' pervasiva questa dittatura, visto come siamo tutti sempre piu' legati mani e piedi a bit, chip, conti correnti congelabili e confiscabili con un click, telecamere, GPS, schedature e database vari.

E guardate che anche avere 1 o 2 milioncini di euro, magari, non so quanto vi ponga automaticamente dalla parte dei padroni visto che oggi non sono padroni di una fabbrichetta di provincia in un mondo dominato della tarifs doganali, non sono nobiletti di seconda nomina e non sono piu' legati a nessuna particolare nazione .. quindi fate bene i vostri conti su cosa vi conviene (per non parlare del senso morale, supponendo che uno ne abbia)


PS: qualcuno mi dira' "Ma non e' vero, io l'ho vista una moneta con su raffigurato Mussolini!"



No, e' una patacca raga, non fa parte delle coniazioni del Regno ne della Repubblica di Salo' (che se non ricordo male non conio' proprio niente, forse stampo' banconote ma dovrei controllare). Se per caso non ci credete compratevi un catalogo Gigante, le ultime edizioni, con foto a colori, sono veramente un gran bel lavoro. 

2 commenti:

  1. "Il fascismo era un socialismo agli ordini delle elites.."può essere,ma visto che hai accennato alla rivoluzione bolscevica;sai da chi fu organizzata e finanziata?
    Saluti da "un vecchio lettore".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimmelo tu da chi fu organizzata ... lo dico io se non hai il coraggio tu: dai sionisti? Se ne leggono di tutte in rete e a voler cercare di analizzare obiettivamente i fatti e senza partire da pregiudizi tutte le versioni dovrebbero essere prese in considerazione... si legge anche che Hitler fu finanziato dai grossi industriali USA (oltre che tedeschi .. proprio come i fascisti da noi), son cose che le maestrine a scuola non sanno neanche, va da se che ne parlino..

      Comunque non mi pare che questo centri col punto del post: Il fascismo e' stato una forma di DITTATURA SOCIALISTA (mi vengono in mente ora le colonie marittime, tutti in fila a fare le mosse all'unisono, ecc...) AGLI ORDINI DELLE ELITE.

      .. pero' se ci pensi, a parte l'olio di ricino e le divise nere, le persecuzioni razziali (almeno quelle contro gli ebrei, uno potrebbe vedere quelle attuali contro gli arabi magari) e il NON diritto al voto e di parola (ma pure oggi in effetti certi cose e' legge non scritta che non si possono dire) il mondo di oggi ha piu' i tratti del fascismo che del comunismo.

      IL FATTO CHE I RICCHI SONO SEMPRE PIU' RICCHI E UN 1% DELLA POPOLAZIONE ( se non uno 0,01%!) CONTROLLA IL 70% DELLE RICCHEZZE DEL MONDO DOVREBBE SUGGERIRE QUALCOSA .. specie a chi sa solo parlare di trionfo del socialismo e del comunismo... si, SOCIALISMO ... MA FRA BANCHIERI !

      Elimina