Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 14 ottobre 2015

Malmström: Il mio mandato non viene dal popolo europeo


Gente che di dice in faccia, a sfregio, che le cose vanno decise "al riparo dal processo elettorale", che si vantano con la CNN (mi pare) "abbiamo praticamente distrutto la domanda interna in Italia" (Monti) ... quest'altra che dice candidamente che sostanzialmente se ne fotte dei cittadini europei che "non rispondo mica a loro .. ed e la commissaria che sta decidendo (insieme alle lobby multinazionali) il futuro di mezzo miliardi di cittadini europei con il famigerato TTIP ... robe da non crederci, davvero. Ti dici: "No, non e' possibile, sto sognando, non sta succedendo davvero, e' troppo grossa, troppo smaccata ..."

Curioso davvero questo neofascismo dal volto soft che si sta sviluppando in Italia ed in Europa


Grandi a VdE, avevo visto l'articolo sull'Indipendent (segnalato da Jesse) e volevo segnalarvelo.. ma a VdE l'hanno già addirittura tradotto! (questi si che meritano una donazione, insieme a Messora, Come Don Chisciotte, ecc.. io ne ho appena rifatta ancora una volta una a wikipedia) 
The Indipendent (Voci dall'Estero) - Non pensavo di poter essere ancora più spaventato dal TTIP, ma poi ho parlato con il funzionario UE che se ne occupa
L’Independent riporta le inquietanti parole del Commissario Europeo (C. Malmström) che decide il nostro destino in materia di trattati commerciali. 
La Malmström ammette tranquillamente che il popolo europeo non vuole la firma del TTIP, ma questo non importa perché lei (come tutti gli altri membri della Commissione) non deve rispondere delle sue azioni al popolo. 
Pertanto il Commissario proseguirà nella firma del trattato, perché così le viene richiesto dai suoi veri mandanti, ossia le élite, i lobbisti delle grandi multinazionali che impongono al popolo di fare ciò che ritengono sia giusto. 
Il buon vecchio metodo paternalistico europeo, già da tempo denunciato da Bagnai, viene ormai ammesso apertamente senza che l’informazione mainstream dia il giusto risalto alla sua gravità.
leggi tutto su Voci dall'Estero

3 commenti:

  1. Mica come quando la gente votava Andreotti o Berlusconi.
    Che tempi quelli!

    RispondiElimina
  2. perche io so io,
    e voi nun siete un cazzo

    RispondiElimina
  3. ZEROHEDGE: L’EUROPA HA INIZIATO A IMPORRE SEGRETAMENTE IL TTIP, A DISPETTO DELLA MASSICCIA CONTRARIETÀ DELL’OPINIONE PUBBLICA

    Un articolo dello storico Eric Zuesse, pubblicato da Zero Hedge, illustra alcuni sviluppi inquietanti del TTIP. Anche se molto viene tenuto segreto —con modalità che non hanno nulla a che fare con la democrazia— ciò che trapela indica che alcune condizioni del TTIP entreranno in vigore ancora prima che l’accordo sia formalmente (e comunque segretamente) concluso. Zuesse definisce tutto ciò nel modo opportuno: fascismo internazionale.

    http://vocidallestero.it/2015/10/22/zerohedge-leuropa-ha-iniziato-a-imporre-segretamente-il-ttip-a-dispetto-della-massiccia-contrarieta-dellopinione-pubblica/

    RispondiElimina