Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 15 ottobre 2015

Fotovoltaico senza metalli preziosi?


Un pajo di articoli su Chemistry World parlano di nuove generazioni di celle PV che non usino metalli preziosi. Niente argento quindi nel fotovoltaico del futuro? In realta' si parla qui ..

Displacing precious metals in solar cells

di eliminare il Rutenio e sostituirlo con del Ferro, e qui ..

Metal-free resins can drive down cost of solar energy

.. di eliminare il Titanio o almeno ottimizzarne l'uso con delle resine (!?) in un certo tipo di prodotto PV. 

Il fatto e' che quando si dice FotoVoltaico si parla in realta' di un mondo intero di soluzioni differenti, dalle tradizionali celle al Silicio a decine e decine di soluzioni alternative, rigide, a foglio sottile, a spray addirittura, organiche (!) ... comunque se dovessi scegliere fra avere energia elettrica a costi stracciati e l'argento sceglierei l'energia a costi stracciati, più passeranno i lustri e i decenni e più diventera' una questione di vita o di morte per l'umanità avere energia disponibile.

1 commento:

  1. L'argento nelle celle fotovoltaiche è riciclabile soltanto al 30%; questo significa che ad ogni generazione di pannelli, il 70% dell'argento utilizzato è irrecuperabile, così come tutti gli altri elementi rari/poco comuni. :-)

    Dalle molecole che vedo, buona parte sono organiche.
    Il problema delle molecole organiche è che hanno una vita media abbastanza corta (introno a 5 anni).
    Lasciarli cuocere al sole non gli fa bene! :-)

    RispondiElimina