Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 27 ottobre 2015

Faber: Nessun atterraggio "soft" per la Cina



Faber (anche lui .. e se lo dice lui che abita e investe in Asia da lustri..) non crede ai numeri ufficiali cinesi sulla crescita al 6-7% e prevede un atterraggio brusco per la Cina, dopo anni di "miracolo economico". 

Il problema che addita Marc e' come anche in Cina si e' assistito negli ultimi anni ad una esplosione senza precedenti del credito (e sull'altra faccia della moneta c'e' scritto debito): "Una bolla del credito di proporzioni EPICHE" dice Marc, e finisce dicendo che ha scorso un po' di dati storici e non ha trovato un'espansione del credito di queste proporzioni (!)

Una trascrizione di alcuni punti salienti dai Tylers


PS: Anche Marc ricorda quello che qualche volta ho provato a ricordare anch'io: che la Cina ha una popolazione che Europa e USA insieme non ne fanno le meta' .. giusto per inquadrare il problema

Nessun commento:

Posta un commento