Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 15 ottobre 2015

Durden: L'Inflazione argentina forza il governo a stampare banconote a denominazione maggiore


Mi sa che qualche Argentino avrebbe gradito aver messo in Oro .. o Argento, visto il nome del paese :) .. un po' di risparmi in questi ultimi decenni:



Tassi d'inflazione ufficiali e calcolati dal MIT (un branco di deficienti laureati con gli occhiali da sterminare ... firmato PolPot) 

Adesso finalmente si parla di stampare una nuova banconota, un taglio da 200 Pesos che non esisteva, finalmente ... si vede che si sperava di far finta di niente .. fischiettando, firuli' firula'  ... inflazione? what? 

Il tutto per risparmiare sui costi di inchiostro e carta. E mi pare gggggiuuuusto! :) 


PS: Veramente i Tylers la chiamano Iperinflazione, ma per ora mi pare ancora esagerata la definizione... per quanto in effetti.. un 600% in 7 anni non scherza un cazzo ... 

PPS: svegliatemi quando stampano banconote su un solo lato e denominate in miliardi di Pesos, come in Germania nel 1923

PPPS: Ma quante centinaja di milioni, miliardi di persone ci sono al mondo che vivono usando valute dimmerda che dalla sera alla mattina perdono valore? Anche solo per loro l'oro dovrebbero essere QUANTOMENO parecchie volte sopra i costi estrazione. Vi pare? 

4 commenti:

  1. Fitch Downgrades Brazil From BBB To BBB-, Outlook Negative

    http://www.zerohedge.com/news/2015-10-15/fitch-downgrades-brazil-bbb-bbb-outlook-negative-full-text

    RispondiElimina
  2. Lo stato e Keynes non cessano di regalare gioie in tutto il mondo.
    Non si capisce perchè tu voglia tenere i piedi in due scarpe a tutti i costi quando tra oro e respeonsabilità individuale / stato padrone e carta straccia il confronto è tanto imbarazzante.

    RispondiElimina
  3. dal sito della BCE

    https://www.ecb.europa.eu/euro/intro/html/index.it.html

    Come mezzo di pagamento il contante presenta caratteristiche uniche:

    per i pagamenti al dettaglio è lo strumento maggiormente utilizzabile e il più rapido ed è anche il più importante nelle situazioni di emergenza;
    è ritenuto il mezzo più economico per effettuare pagamenti al dettaglio di ammontare limitato: in media, il costo complessivo per operazione risulta, per i piccoli importi, inferiore rispetto agli strumenti di pagamento elettronici comparabili;
    ha carattere “inclusivo”, poiché consente di eseguire pagamenti anche a coloro che non dispongono di conti bancari o vi hanno accesso limitato oppure che non possono ricorrere a strumenti di pagamento elettronici;
    permette di controllare attentamente le proprie spese;
    oltre a essere un mezzo di pagamento, funge da riserva di valore;
    si è dimostrato uno strumento sicuro dai tentativi di frode/falsificazione.

    Queste caratteristiche rendono il contante un mezzo di pagamento indispensabile di cui la società non può e non potrà fare a meno per molti anni a venire.

    ...

    Ai sensi del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, uno dei compiti fondamentali dell’Eurosistema consiste nel promuovere il regolare funzionamento del sistema dei pagamenti. La posizione dell’Eurosistema in merito ai diversi mezzi di pagamento è neutrale, ossia non incoraggia l’uso di uno strumento rispetto a un altro. Tuttavia, le banche centrali dell’Eurosistema hanno precise competenze riguardo al contante, in quanto sono emittenti ufficiali delle banconote in euro. La maggior parte di esse inoltre pone in circolazione le monete in euro, che sono emesse dagli Stati membri. L’Eurosistema si impegna quindi a far sì che il contante continui a essere un mezzo per i pagamenti al dettaglio ampiamente disponibile, facile da usare, affidabile ed efficiente. Nell’ambito delle proprie competenze l’Eurosistema segue e promuove costantemente la sicurezza, la tenuta e l’efficienza del ciclo del contante nell’area dell’euro.


    Monti e Gabbanelli BOCCIATI

    RispondiElimina
  4. https://www.ecb.europa.eu/euro/banknotes/europa/html/index.it.html


    25 novembre 2015: la nuova banconota da €20 entra in circolazione in tutta l’area dell’euro.


    Circolazione simultanea della prima e della seconda serie di banconote

    I biglietti in euro della prima serie continueranno a essere immessi in circolazione insieme alle banconote della serie “Europa”, fino a esaurimento delle scorte. In seguito verranno gradualmente ritirati.


    Valore delle banconote della prima serie

    La data in cui la prima serie cesserà di avere corso legale sarà comunicata con largo anticipo. Tuttavia, le banconote della prima serie manterranno sempre il proprio valore e potranno essere cambiate per un periodo di tempo indeterminato presso le BCN dell’Eurosistema.

    RispondiElimina