Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 7 settembre 2015

Armstrong: Moneta. Cos'e'? Cosa sono gli interessi? E cos'e' la ricchezza delle nazioni?


Martin Armstrong pare essere dell'idea che l'oro sia destinato a cadere insieme alle altre commodities se il Dollaro continuerà a salire (cosa di cui e' convinto) ... e fa ragionamenti interessanti e sicuramente poco ortodossi ed inquadrabili sul concetto di moneta:
This entire idea of austerity is the crazy notion that money somehow should be a store of value.
L'idea stessa che la moneta debba essere un qualcosa che "conserva, inscatola valore" e' pura follia. 

Money is the OPPOSITE of assets and has always been historically. This is incredible important to understand far more than you may realize. 
If you want money to retain its purchasing power/value, you are creating a false image of how the economy functions. 
For Germany to be politically obsessed with the days of hyperinflation and constantly attempt to impose austerity, they are adopting the anti-asset position and that is the source of deflation.
La moneta e' L'OPPOSTO degli asset. E lo e' sempre stato, storicamente. E' un concetto di incredibile importanza da capire. 

Se immagini che il denaro sia fatto per questo,per immagazzinare valore, ti crei una falsa immagine docile funziona l'economia. 

Il fatto stesso che i tedeschi, ossessionati dall'iperinflazione (si dai tempi della Repubblica di Weimar, 1923-1924), si ostinano ad imporre austerita' significa che adottano una posizione dal lato dell'anti asset e questa e' la causa della deflazione (quindi ora che Draghi stampa, anzi di più, l'inflazione a palla?) 

(...) When the purchasing power of money declines and assets rise, we call this a BULL MARKET. When the purchasing power of money falls, we call this a BEAR MARKET.
Quando il potere d'acquisto della moneta cala e gli asset salgono diciamo che siamo in un mercato rialzista. Quando il potere d'acquisto cala lo chiamiamo mercato ribassista. 
(...) Both China and Japan rose from the ashes without gold, proving that the wealth of a nation is not its gold reserves, but the total productive capacity of its people. 
Returning to a gold standard will not provide some magical check and balance where assets still rise in value yet gold/money would retain its purchasing power.  
They are totally lost in the rambling of their own mind.  
When gold was used as money, it rose and fell just as anything else that has ever been money proving it does not matter what you use for money, the same result will always emerge – money is on the opposite side of money. 
If you cannot grasp this fundamental realization, then you are doomed to screwing up the economy and society big time.
Sia la Cina che il Giappone (e la Germania dopo la II Guerra Mondiale) sono risorti dalle ceneri senza oro, il che dimostra che la ricchezza delle nazioni non e' l'oro ma la capacita' produttiva totale di una nazione. 

Ritornare ad un gold standard non sara' il toccasana che fara' si che gli asset salgano e insieme l'oro manterrà il suo potere d'acquisto. 

Chi pensa una cosa del genere e' fuori di testa. 

Quando l'oro era usato come moneta saliva e scendeva come tutto il resto che e' stato moneta, il che prova che non importa cosa usi come moneta .. e verra' sempre fuori lo stesso risultato: la moneta e' l'opposto, il contrario della moneta (refuso?!) 

Se non si capisce questa cosa si finisce col fottere alla grande l'economia e la società.


.. e continua QUI, parlando di Giulio Cesare, l'unico politico a suo avviso che abbia mai capito questo concetto, ecc..

5 commenti:

  1. "L'idea stessa che la moneta debba essere un qualcosa che "conserva, inscatola valore" e' pura follia."

    Eggia', il valore mica si crea dal nulla premendo un tasto, follia che la moneta lo conservi: i bankster non potrebbero fotterti anche le mutande col monopolio della carta straccia se ci dovessero mettere dentro un valore, il trucco e' proprio prendersi tutto in cambio di qualcosa che non ha nessun valore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure non sono in pieno disaccordo con lui, anzi, mi intriga parecchio ... in effetti l'idea stessa di moneta non implica che di essere fondamentalmente un mezzo di scambio. .. l'altra caratteristica, "che conserva il valore", e' ripetuta da austriaci e venditori di bullion ma in effetti la vera caratteristica della moneta, quella fondamentale, e' di essere mezzo di scambio e frazionabile a piacere ... questo non vuol dire che l'oro mi faccia schifo ovviamente :) .. semplicemente e' un elemento che storicamente e ancor oggi e' fondamentalmente riconosciuto come qualcosa a cui ambire in sostanzialmente tutoli mondo. Ma non e' che IN SE abbia un valore in effetti ... ha un valore se lo metti nei circuiti di un cellulare o computer ma IN SE e' solo bello (veramente per decenni io l'ho sempre considerato pacchiano, soprattutto in gioielleria) ...

      Wampum, conchiglie, bit, bitcoin, oro, carta ... dipende tutto dalla percezione della gente cos'e' valore.

      Alla base di tutto, come ripeto da sempre, ci sono le cose vere della vita, il benessere che vi posso dare: il cibo, una buona casa, la salute, una bella macchina per chi la vuole, la possibilita' di prendere un volo aereo .. solo queste cose qui sono VERA RICCHEZZA (oltre ovviamente ai sentimenti, la famiglia, gli amori).

      Solo i beni primari (agricoltura, miniere) e secondari (le loro trasformazioni) sono vera ricchezza, tutto il resto e' solo una RAPPRESENTAZIONE della ricchezza, e l'essere accettata come rappresentazione dipende solo dalle consuetudini, dalle percezioni della gente.

      Semmai e' o puo' essere ricchezza LA CONOSCENZA E LA TECNICA. O la tua forza lavoro, fisica o intellettuale. Ma sono le cose che veramente FANNO LE NOSTRE VITE la VERA RICCHEZZA, la moneta, appunto e' "solo" un mezzo di scambio. Che e'/ sarebbe fondamentale conoscere bene pero' visto che ti possono fottere la vera ricchezza di cui sopra con barbatrucchi monetari vari :)

      Elimina
    2. Per quanto il discorso sia in parte sensato, la differenza tra oro e carta straccia e' comunque nel primo caso la percezione del valore e' data da chi scambia e detiene, nel secondo caso invece e' stabilito a tavolino da un oligarchia di gangster.

      Se la differenza tra liberta' e schiavitu' e' cosi' di secondo piano poi, niente da dire...

      Elimina
    3. Certamente, ovvio, lo dici a me? ;)

      cercando un po' in giro per il sito di Armstrong ho trovato un pezzo infatti in cui spiega la sua visione sull'oro (in realtà' più pezzi ma uno in particolare che poi magari link come post): L'oro non e' un hedge, una protezione contro l'inflazione, E' UN HEDGE CONTRO I GOVERNI E I LORO SOPPRUSI.

      Armstrong s'e' fatto della galera e ODIA gli stati, tutti e il socialismo.... dev'essere anche un collezionista notevole di monete storiche, anche antiche, un vero e proprio numismatico, il suo sito e' pieno post al riguardo, anche molto interessanti ... approfondiro' certamente nei prossimi gg, il tipo e' molto interessante

      Elimina
  2. più chiaro di così .....

    https://www.youtube.com/watch?v=LdTBkI8gQRc

    ps: tralasciare commenti signoraggisti



    Danilo

    RispondiElimina