Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 1 agosto 2015

Vendite record d'oro e argento alla US.Mint e terza migliore settimana di sempre all'SGE

Sono passate un pajo di settimane della caduta sotto il vecchio supporto per l'oro sui 1150 dollari l'oncia per piombare al ritracciamento del 50% di Fibonacci di tutto il bull market di questo secolo a circa 1080:



L'oro non lo vuole nessuno a quanto pare, è caduto da quasi 2000 a poco più di 1000 dollari l'oncia e probabilmente lo vedremo anche arrivare a quotare in solo 3 cifre. Ma è vero che la domanda langue?



Da Steve St. Angelo:



La domanda di silver e gold eagle della Zecca degli Stati Uniti nei primi 6 mesi dell'anno è riuscita a superare i livelli già record dell'anno scorso, 27 milioni di silver eagle e 100.000 eagle d'oro in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. 

E in Cina? Col crollo della borsa in bolla molti sono stati costretti a vendere l'oro accumulato negli anni passati per pagare i conti e le margin call? Può darsi .. ma secondo i dati di Nick Laird riportati oggi da Jesse


... i ritiri d'oro all'SGE, lo Shanghai Gold Exchange, hanno registrato nella settimana finita il 24 luglio (quella del crollo, vedere sopra) il terzo record di sempre:


(...) For the week ending July 24th there were 73.289 tonnes of gold bullion withdrawn from the Shanghai Exchange into China.
That is about 2,356,296 troy ounces in one week.


(...) Even the US Mint seems to be getting in on the act.  The mint sold 202,000 ounces of gold in the form of coins for the month of July, one of its largest monthly sales totals in several years.
That's a lot of pet rocks.

73,3 tonnellate d'oro in 5 giorni. Non male per delle pietrucce da dare agli animali domestici per giocarci (Wall Street Journal dixit)


Nessun commento:

Posta un commento