Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 5 agosto 2015

Ryden: Materie prime, un giro di grafici

(...) Anche l’argento è a un support/resistenza storico:
argento
Mentre l’oro avrebbe ancora un po’ di strada da fare.
oro


Anche se nel frattempo dovremmo vedere almeno un bear rally (cioè un rally all'interno di un mercato che resta comunque ribassista. Er):
oro bear rally
A differenza degli altri metalli l’oro non viene usato molto nell’industria e quindi il prezzo può in teoria passare anni sotto il costo di produzione, visto che non si consuma mai quello prodotto (beh, diciamo che ne esiste una relativamente grande riserva già estratta e raffinata negli annni/decenni/secoli passati. Immagino che, per esempio, una bella fetta dell'oro che si sarebbe aggiunto alle riserve russe e cinesi in questi anni siano arrivate direttamente dalle miniere dei relativi paesi, anche se è solo un'idea mia. Er)
I gold bugs sono 4 anni che aspettano di vedere i 5000 (dollari), e chiunque abbia comprato oro fisico o cartaceo senza rivendere dopo la prima metà del 2010 è in rosso o al massimo in pari.
Interessante notare che la sterlina prezzo offerta al pubblico da aprile è sceso di 4%, mentre l’oro in euro e anche in dollari è sceso di 10-11%. Anche qua: è dal 2011 che sul sito tinfoilhat complottista ZH (seppur divertente) (hahaha! :) Er) si legge che la domanda del fisico è alle stelle, ma finora non si è rispecchiato mai nei prezzi. È la prima volta che vedo una vera divergenza fisico/paper.
leggi tutto e vedi i grafici del platino altro da Anna

1 commento:

  1. Emergenti e materie prime si confermano gli asset più bersagliati dai mercati in questa estate 2015. Nelle ultime tre settimane di luglio - segnala Epfr Global nel suo recente report settimanale - ci sono stati 14,5 miliardi di dollari di riscatti netti dai fondi azionari emergenti mentre quelli specializzati nelle materie prime hanno sperimentato un deflusso netto di oltre 2,5 miliardi di dollari.

    Questa fuga di capitali ha due ragioni scatenanti: la frenata dell’economia cinese (confermata proprio ieri dagli indicatori di fiducia dell’industria) e la prospettiva di un rialzo dei tassi negli Usa. (...)


    Sole 24 Ore
    http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-08-04/investitori-fuga-emergenti-063529.shtml?uuid=AC0FCXc

    RispondiElimina