Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 29 agosto 2015

Jesse: Recent Trends in the Premium For Silver Coins Versus Spot Silver




La questione dei "premiums" - lo spread fra prezzo spot dei mercati ufficiali e prezzo reale (iva esclusa) - viene sempre ignorata da chi parla di argento ed oro come se quotazioni finanziarie e prezzi reali fossero la stessa cosa. 

Come ricordano su BullionStar durante la crisi del 2008, quando anche i metalli preziosi crollarono letteralmente - si dice per via della ricerca di liquidità da parte di quelli che ne avevano di più o meno finanziario e lo vendettero - gli spread fra quotazioni e prezzi reali arrivarono al 188% (mei cojons!)

"One important aspect of the physical market that is often overlooked is the premium it commands over spot price. Right before the Global Financial Crisis in 2008, the spot Silver price fell as low as USD 9 per oz., whereas the price of a 1 oz. Silver Eagle was around USD 17 on the wholesale market and even higher on the retail market! That’s a price premium of 188%! 
That means that if you had held 100 oz. of paper Silver, you might have had to liquidate that for USD 900 (assuming the market was not halted for trading then), whereas if you had held 100 pieces of 1 oz. Silver Eagle coins, you would have gotten at least USD 1700 for them if not more." 
BullionStar, The Difference in Paper and Physical Gold and Silver in times of Crisis


Il buon Jesse ci passa i grafici di Nick Laird che ci mostrano l'andamento di questi spread negli ultimi due anni. Vedi tutti grafici, relativi a diverse tipologie di monete, da Jesse

C'e' da dire che vista la voluminosita' dell'argento rispetto all'oro (ha un peso specifico che e' quasi la meta' rispetto a quello dell'oro e quindi un'oncia d'argento ha un volume circa doppio rispetto ad una d'oro) i costi di trasporto ed immagazzinamento saranno inevitabilmente superiori.. e coi prezzi ridicoli a cui siamo .. più i prezzi calano più questi costi pesano in percentuale sulla singola oncia

Fra l'altro vi vorrei far riflettere su un altro "dettaglio". 

Avrete sentito tutti negli ultimi anni la storia di come, che so, i prezzi delle mele fra campo e supermercato triplicano o quadruplicano, no?  La stessa cosa avviene per un sacco di cose, se non tutte ... ecco quasi tutte, per i metalli preziosi no. 

Curioso n'est pas?  

Per i metalli preziosi ci aspettiamo tutti che (a parte le aliquote IVA) i prezzi spot siano pressoché gli stessi del metallo fisico reale!  E' folle o no questa cosa?  I rivenditori dovrebbero tutti lavorare gratis?  Il trasporto di questi metalli non costa niente? L'immagazzinamento e le assicurazioni sono a costo zero? 

MAH!


2 commenti:

  1. Forse intendevi che l'argento ha un peso specifico due volte inferiore rispetto all'oro (per questo occupa un volume maggiore rispetto al metallo giallo); ma non ho postato per questo.

    Credo invece che l'abnorme richiesta di eagles d'argento da parte degli americani sia indice di una bella svalutazione dello stesso da parte della FED (ultima opzione rimastagli per non dichiarare default), e che l'evento potrebbe verificarsi dopo le elezioni, catapultando l'argenteo volatile ad acquisire un valore circolante che andrà ben oltre il 200% sul valore del metallo.

    Ancora qualche annetto e vedremo.


    Danilo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, ovviamente :) .. grazie, mo correggo (scrivo sempre di fretta.. e' un blog raga, non la bibbia ;D )

      Sinceramente il dubbio che negli USA si siano accordati fra venditori per pompare i premium dell'argento ce l'ho ... devo dire che l'altro gg, coi minimi, ho provato a ordinare un po' delle ultime once di Duane da SD Bullion, da cui ho comprato ancora in passato e senza problemi: stavolta mi hanno detto che non spediscono in Italia (al momento, hanno specificato). Che dedurne? Hanno avuto problemi con qualche italiano? Oppure, m'e' capitato di pensare, visto che Doc e' piuttosto fondamentalista e permabull, che abbia dato l'ordine di vendere solo agli americani (una sorta di mossa "patriottica")

      Alla fine ho preso qualche oncia invece (scusa Rufus ma andavo di corsa e non t'ho chiesto se eri interessato anche tu) da SilverGoldBull che era l'unico ad averne abbastanza tipologie ... ho scoperto che sono canadesi, di Vancouver, e sono diventato scemo a fare il bonifico verso la RBC (ma quanti soldi si cicciona Fin*** e la banca intermediatrice?!) Quando altre volte ho bonificato in USA da un banalissimo BancoPosta non ho avuto nessun problema e nessuna commissione !! Queste che invece sono banche "professioniste" ... appunto, sono professionisti ! ;)

      Elimina